Emilia Romagna. Aeroporto Ridolfi di Forlì: Il Pdl attacca la ‘non politica del PD’.

Emilia Romagna. Aeroporto Ridolfi di Forlì: Il Pdl attacca la ‘non politica del PD’.
Aeroporto-Ridolfi

FORLI’. Questione aeroporto: il consigliere Regionale Bartolini (Pdl) rilancia: “Facile dare la colpa ai campanili. Il vero responsabile è il PD con la sua non politica.”

“E’ facile amministrare, compiere errori, scelte fallimentari, se poi nessuno si assume le responsabilità. E’ un giochino tipico di una certa classe dirigente italiana, un giochino che, purtroppo, vediamo anche nella nostra Forlì: prima con Sapro, ora con la Seaf. E, forse, tra poco pure con le fiere”. Luca Bartolini, consigliere regionale del Pdl, torna sulla questione del Ridolfi, con la Seaf in liquidazione anticipata, i lavoratori verso la cassa integrazione e un futuro cupo per lo scalo forlivese.

Bartolini ha da poco ricevuto la risposta alla sua interpellanza sull’aeroporto di Forlì da parte dell’assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri. “Una risposta dai toni molto personali anche se il problema non è mio personale ma, purtroppo di una intera comunità. Una risposta, dove l’assessore ammette, anzi ribadisce, che hanno vinto i campanili – spiega l’esponente del Pdl – ma questa è un’ammissione della sconfitta delle politiche regionali che, almeno sulla carta, dovrebbero armonizzare e indirizzare le scelte territoriali. Ma dare la colpa ai campanili è una facile via d’uscita: avevo chiesto alla Regione di esprimersi in merito alle responsabilità dei tristi esiti della vicenda del Ridolfi. E qui Peri non vuole attribuire colpe, tira fuori i campanili, la competizione tra territori, le caratteristiche del mercato aeroportuale… Ma le istanze locali di cui parla Peri da chi sono determinate? Da chi ha amministrato e amministra i principali enti locali: insomma, sarebbe il caso che il Pd desse la colpa quantomeno a se stesso per il fallimento delle politiche aeroportuali. E’ stato o non è stato il Presidente Errani quello che per ben 3 campagne elettorali consecutive si prendeva applausi a scena aperta promettendo la società unica degli scali aeroportuali emiliano trattino romagnoli? La cosa che continua a preoccuparmi è che dopo gli errori del passato oggi la non politica del Partito Democratico, forse ostaggio degli stessi campanili che cita Peri, rischia di pregiudicare anche il nuovo bando Enac per la gestione del Ridolfi: l’ultima, anche se difficile, speranza che Forlì possa tornare a volare. E se l’assessore Peri si autocita con un riferimento a una risposta data nel 2008 a una mia interrogazione – prosegue il consigliere regionale del Pdl – in cui parlava di coniugare gli interessi di più territori, allora oggi, dopo quattro anni, ci troviamo a pagare le strategie senza successo della Regione, così come paghiamo a caro prezzo la gestione fallimentare del Ridolfi. Nel trovare e ammettere le responsabilità per questo disastro amministrativo ed economico – conclude Luca Bartolini – probabilmente si potrebbero individuare migliori strategie per il futuro, senza che siano ancora una volta governate da quella classe dirigente Pci-Pds-Ds e ora Pd che ha portato Forlì al basso livello di oggi”.

La risposta dell’assessore Peri: risposta dell’Assessore Peri

Ti potrebbe interessare anche...