Emilia Romagna. ‘Nati per leggere’: effetti positivi della lettura ad alta voce. Il progetto a Rimini.

Emilia Romagna. ‘Nati per leggere’: effetti positivi della lettura ad alta voce. Il progetto a Rimini.
Nati per leggere, immagine di repertorio

RIMINI. Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. Questo è il cuore di Nati per Leggere. Dal 1999, il progetto ha l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni. Recenti ricerche scientifiche dimostrano come il leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale (è una opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura). Inoltre si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all’approccio precoce legato alla relazione. Inoltre la lettura ad alta voce può essere un buon passatempo se un bambino è ricoverato in ospedale o è dal pediatra.

NATI PER LEGGERE. Il progetto nazionale “Nati per leggere” è arrivato anche a Rimini, dove vede coinvolti biblioteca dei ragazzi e Centro per le famiglie, ed ora in via sperimentale anche i pediatri di famiglia del territorio grazie alla collaborazione con l’Ass.ne di promozione sociale “Castelli in Aria” di Rimini.
Le lettrici dell’Associazione, hanno effettuato varie letture presso 2 ambulatori pediatrici di Rimini, in via Antonelli e in via Dario Campana, suscitando molto interesse e molto apprezzamento, da parte delle famiglie, così come dei professionisti. Questi ultimi, a margine delle visite, hanno provveduto ad informare brevemente, i genitori, dei positivi effetti che la lettura ad alta voce ha sui processi cognitivi dei bambini. Molti dei quali chiedevano alle mamme di restare nella sala d’attesa dell’ambulatorio, anche dopo la visita per ascoltare le fine della lettura.

PROGETTO IN OSPEDALE? Ma il progetto “Nati per leggere” – che è attivo dal 1999 e rivolto alla promozione della lettura ad alta voce ai bambini e della narrazione in età evolutiva – potrebbe arrivare anche all’”Infermi”, per ora in via sperimentale: letture nel reparto di Pediatria. Il progetto è in via di definizione e quando pronto sarà ulteriormente promosso.

Ti potrebbe interessare anche...