Moto. IV prova della FIM Cup Superstock 1000. Lorenzo cede di nuovo il passo a Barrier.

Moto. IV prova della FIM Cup Superstock 1000. Lorenzo cede di nuovo il passo a Barrier.
Coppa FIM Superstock 1000, Lorenzo Savadori, portacolori del Barni Racing team Italia, in sella alla 1199 Panigale.

MISANO ADRIATICO. Al giro di boa del campionato consolidare il primato in classifica ottenuto grazie alla vittoria di Monza si presentava come l’obiettivo numero uno da perseguire ma questa volta Lorenzo Savadori, impegnato sul tracciato di casa, il podio l’ha soltanto sfiorato. Si conclude così, con l’amaro in bocca, la quarta prova della FIM
Cup Superstock 1000 andata in scena questo week-end presso il ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli.
Chiamato a difendere il primo piazzamento dopo un mese di stop, il fine settimana ha in parte tradito le attese del pilota cesenate, sconvolgendo ogni genere di pronostico o aspettativa.
Ottimo spunto allo spegnersi del semaforo rosso che consente all’alfiere romagnolo, scattato dalla seconda fila, di transitare dalla sesta piazza al terzo posto alla prima
staccata, allungando in poche tornate sul francese Barrier. Ma a determinare il corso della gara è la caduta, al quarto giro, del tedesco Reiterberger con la Direzione Gara
costretta ad esporre bandiera rossa. Procedura di partenza da ripetere e una prova ‘sprint’ ridotta ad una distanza di soli sei giri. Al restart è ancora una volta la coppia La
Marra-Savadori a conquistare le prime due posizioni, salvo poi perdere terreno complice l’usura degli pneumatici. In sella alla Ducati 1199 Panigale del Barni Racing, Savadori,
portacolori del Team Italia FMI si è dimostrato abile nel gestire un esaltante finale di gara: capace di respingere gli attacchi degli avversari e difendere con determinazione
la quinta piazza al traguardo.
Adesso ‘Ciukkino’, che in classifica cede nuovamente il passo a Barrier mantenendosi però alle spalle del leader a soli undici punti di distacco, guarda con fiducia al
prossimo appuntamento in programma il week-end del 1 luglio ad Aragon, Spagna, consapevole di avere le tutte le carte in regola per potersi rifare.
IL COMMENTO. Lorenzo Savadori (Barni Racing Team Italia Ducati #32): “E’ stato un week end difficile, abbiamo lavorato molto sulla messa a punto ma purtroppo non tutto è andato come previsto e sabato sera siamo tornati sui nostri passi. Nonostante questo, in ‘gara 1’ ero riuscito a riagganciare il gruppetto di testa portandomi là davanti. Sia io che
il mio compagno di squadra Eddi La Marra avevamo già allungato su Barrier. Mettere dietro Sylvan, infatti, era il nostro primo obiettivo: non essendo al top della forma probabilmente, a causa del dolore alla spalla, non ce l’avrebbe fatta a riprenderci e invece, con questa vittoria, ha riconquistato anche la leadership in classifica. Dopo l’esposizione
della bandiera rossa e l’interruzione della gara eravamo consapevoli di non essere del tutto a posto con le gomme. Alla seconda ripartenza abbiamo sofferto tanto
ma abbiamo dato il massimo. Peccato, altrimenti sarebbe stata un’altra gara. Sono comunque riuscito a limitare i danni chiudendo in quinta posizione; un risultato che mi
consente di mantenere il secondo piazzamento nella classifica generale a undici punti di distanza dal leader Barrier. Il campionato è ancora lungo e apertissimo, ce la giocheremo
fino alla fine. Intanto, anche se avrei voluto dare di più di fronte al pubblico di casa, guardiamo avanti. Guardiamo alla prossima gara in programma ad Aragon:
vediamo come andranno le cose lì, su una pista che sicuramente mi piace. Ringrazio tutti i ragazzi del team Barni per l’impegno profuso ogni gara, la Ducati e la Federazione
Italiana per il grande lavoro svolto”.
Superstock 1000 FIM Cup, Misano – Classifica gara: 1. Sylvan Barrier (BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR) 6 giri in 10’06.206; 2. Lorenzo Baroni (BMW
Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR) + 0.137; 3. Michele Magnoni (G.M. Racing – BMW S1000RR) + 0.528; […]; 5. Lorenzo Savadori (Barni Racing Team Italia –
Ducati 1199 Panigale) + 2.269.
Superstock 1000 FIM Cup – Classifica di campionato: 1. Barrier (FRA) 75 pt; 2. Savadori (ITA) 64 pt; 3. La Marra (ITA) 61 pt.

Ti potrebbe interessare anche...