Europeo di calcio. Partiti i quarti di finale. Ronaldo ‘cancella’ la Repubblica Ceca e ‘vede’ la Spagna.

Europeo di calcio. Partiti i quarti di finale.  Ronaldo ‘cancella’ la Repubblica Ceca e ‘vede’ la Spagna.
Portogallo-Olanda, gol di Ronaldo

 

 

 

 

LA CRONACA DAL DIVANO.Si riparte. Per i quarti di finale di questo tranquillo, organizzato, civile ( eccetto qualche sbavatura di ispirazione razzista), campionato d’Europa. Sono rimaste in otto a darsi battaglia, da giovedì a domenica, per ridursi a quattro soltanto: Repubblica Ceca-Portogallo ( giovedì, risultato 0-1), Germania-Grecia ( venerdì, con i premier in tribuna), Francia-Spagna ( sabato) e  ( dulcis in fundo) Italia-Inghilterra ( domenica, ore 20,45).

Per sapere chi ‘passerà’ bisognerebbe interrogare Eupalla, il dio dl pallone, che però dispettoso ( e vendicativo com’è) non accetterebbe  di buon grado neppure le ‘preghiere‘ degli ( antichi) aruspici.

Il gossip comunque ruota soprattutto su Inghilterra e Italia. Anzi, sull’Italia, ci mancava, e in maniera evidente su Super Mario, che se va avanti così diventerà un personaggio planetario.  Mario fa paura ( per le linguacce?) ai sudditi di Sua Maestà.  Mario fa paura anche a Prandelli perchè da lui può ‘scaturire’ di tutto. Mario fa paura anche ai compagni perchè una sua ‘balottata’ potrebbe ridurli in inferiorità numerica ( ammesso che debba entrare in campo fin dal primo minuto).

Mario fa paura, ma anche fa sperare. I tifosi azzurri che, sebbene scarsi sulle tribune, restano decine di milioni sparsi nel mondo. Sapesse autodisciplinarsi, questo italiano dalla pelle nera,  potrebbe diventare in un baleno un vero e proprio beniamino di tutti. Alla faccia dei problemi d’integrazione, dei rigurgiti di razzismo, dell’Italia antiquata etc, come mai accaduto prima. In Italia, certo,  ma ( forse) anche nell’ecumenica Europa.

REPUBBLICA CECA- PORTOGALLO. Primo tempo condotto dai Cechi. Veloci, pronti a ribaltare le situazioni di gioco, spesso sotto la porta nemica. Il Portogallo ha risposto, ma a vampate, con un Ronaldo guardato a vista da un tale Gebre Selaisse, che si fatica a spiegare  come sia capitato in quella compagnia. E’ l’Europa multietnica. Comunque:   0-0 alla fine del primo tempo.

E una ripresa in tono molto diverso, se non ribaltato, a favore di lusitani. Che con Ronaldo chiudono il conto. Nonostante un grande Cech, il portiere avversario. Per l’allenatore dei Cechi:  ” Giusto il risultato, perchè  il Portogallo ha meritato il passaggio del turno”. Ora Cristiano ( Eupalla volendo ) ‘vede’  Spagna, per un derby abbastanza raro ma dai grandi precedenti. Per la gente del Barrio di Lisbona, appollaiato sul rilievo che da secoli meglio gli consente di avvistare i suoi uomini di ritorno dall’ Oceano mare, s’annuncia un’altra ( ancor più) memorabile  serata.

Primo quarto: Portogallo-Repubblica Ceca 1-0

Ro.Va.

 

Ti potrebbe interessare anche...