Terremoto in Emilia Romagna. ‘Scuole aperte a Finale Emilia’, cena di solidarietà a Riccione.

Terremoto in Emilia Romagna. ‘Scuole aperte a Finale Emilia’, cena di solidarietà a Riccione.
Riccione & Finale Emilia

RICCIONE. Prosegue la mobilitazione di Riccione a favore del comune di Finale Emilia, tra quelli colpiti dal terremoto. Nei giorni scorsi è stata presentata l’iniziativa ‘Scuole aperte a Finale Emilia’.
La prossima iniziativa di solidarietà pubblica, patrocinata dal Comune di Riccione, sarà la cena di pesce benefica all’aperto che si svolgerà giovedì 28 giugno alle ore 20 in piazzale Azzarita, grazie alla collaborazione del Ristorante Tani Modi. Saranno presenti i sindaci di Riccione, Massimo Pironi, e quello di Finale Emilia Fernando Ferioli. Sul piazzale e anche sulla spiaggia verranno allestiti oltre 300 posti a sedere. Il biglietto costa 20 euro e si può prenotare telefonando al 345 6454778, oppure direttamente all’ufficio informazioni all’ingresso del Municipio, il Ristorante Tani Modi, la sede IOR di Riccione Paese.

Fin dalla prima emergenza seguita al terremoto del 20 maggio scorso il sistema regionale ha assegnato a ogni provincia una singola realtà colpita. Alla provincia di Rimini è stata assegnata la comunità di Finale Emilia. In questo contesto il Servizio di protezione civile di Riccione è stato chiamato a partecipare, a turni, alla gestione del Centro Operativo Comunale, di Finale. Si è venuti in contatto con le prime emergenze del territorio: la crisi del settore produttivo e quella del sistema scolastico. Ancora oggi, e fino alla fine dell’emergenza, i volontari dell’Associazione Arcione sono impegnati in turni settimanali per la gestione cucina da campo di Cavezzo.

SCUOLE APERTE. Il progetto Scuole aperte a Finale Emilia – hanno spiegato il Sindaco Massimo Pironi e il responsabile del Servizio di protezione civile cittadino Riziero Santi – nasce con l’intento di raccogliere fondi grazie a iniziative di solidarietà e di consegnarlo direttamente alla collettività a cui sono diretti, in modo da poter toccare con mano il modo con cui vengono impiegati. Sulla base di questo obiettivo abbiamo costruito con il Sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli, che verrà a Riccione con dei progetti concreti di ricostruzione e ristrutturazione dei sei edifici scolastici gravemente danneggiati dal terremoto, il prossimo 28 giugno, in occasione di una grande cena pesce all’aperto in piazzale Azzarita. L’obiettivo è fare in modo che i ragazzi di Finale, alla ripresa delle attività scolastiche nel prossimo settembre possano trovare, in qualche modo, aule pronte ad accoglierli”.

La prima di queste iniziative si è svolta domenica scorsa 17 giugno alla Beach Arena di viale Torino, con la raccolta delle iscrizioni ai tornei di Beach Tennis. La seconda iniziativa si è tenuta giovedì 21 giugno, con il Ristorante Trampolines, sul lungomare di Riccione: l’intero incasso della serata è stato devoluto per Finale Emilia, comprese le paghe di tutti i dipendenti, che hanno aderito alla proposta del loro titolare Orfeo Scarponi.

All’iniziativa hanno già aderito le seguenti associazioni:
Arcione Volontari di protezione civile, Consulta cittadina della solidarietà, Anni d’Argento, IOR Istituto Oncologico Romagnolo, Guardie Ecologiche Volontarie Riccione, AVIS, Ass. Valle del Conca Nordic Walking, Amici del Centro 21, AISM, Associazione Progetto Famiglia, Croce Blu, ASD Riccione Corre, Associazione Giuseppe Savoretti.

Ti potrebbe interessare anche...