Caldo, quali rimedi per gambe pesanti e stanche? Proviamo con mirtillo e rusco.

Caldo, quali rimedi per gambe pesanti e stanche? Proviamo con mirtillo e rusco.
Gambe pesanti, caldo, rimedi. Immagine di repertorio

DAL PENSATOIO DELLO SCIAMANO. Care amiche, cari amici, Namasté !
L’estate è ormai giunta con le sue temperature equatoriali ed il sole che accompagna le nostre lunghe giornate di fine giugno! Con il caldo estivo però fanno anche capolino i fastidiosi disagi che colpiscono la nostra circolazione e che spesso causano gonfiori, edemi e ci procurano difficoltà nella zona di polpacci, caviglie e gambe. Per dirlo in poche parole, insufficienza venosa degli arti inferiori.

L’INSUFFICIENZA VENOSA. L’insufficienza venosa consiste nella difficoltà che il nostro sangue venoso ha nel “muoversi “ nel circuito di andata e ritorno dalle periferie del nostro corpo verso il cuore. Si possono avere molti segnali che ci indicano i disagi che colpiscono le nostre vene, come per esempio i così detti gonfiori, senso di pesantezza, fino a patologie serie di carattere strettamente medico come le flebiti o le trombosi, per esempio. Le vene, a differenza delle arterie, hanno una parete meno resistente che tende ad indebolirsi più facilmente e quindi a dilatarsi creando non solo fastidiosi inestetismi estetici, ma soprattutto disagi fisici. Questo può essere dovuto a più fattori, ereditario, dopo una gravidanza in cui si ha preso molto peso, chili di troppo, forte stress, un lavoro sedentario, ecc…

COSA FARE ? Cosa fare ? Per cercare di prevenire tali disagi si possono adottare molte strategie di buon senso, che peraltro vengono adottate anche dalla medicina convenzionale. Alcune di queste per esempio, sono evitare bagni o docce con acqua troppo calda, esposizione ai raggi solari durante le ore centrali e più calde della giornata, sgranchirsi ogni tanto le gambe qualora si debba stare seduti per lunghi periodi, indossare scarpe o vestiti troppo stretti, cercare di non eccedere col proprio peso corporeo.

I FITO-COMPOSTI, VALIDO AIUTO PER LE GAMBE. I Fito- Composti, valido aiuto per le gambe possono darci una gran mano per superare al meglio la calura estiva e sollevarci letteralmente l’umore ed i piedi. Ci sono piante in natura che possono aumentare il tono della parete venosa, contribuendo a darci sollievo, ridurre il senso di pesantezza , far sentire le nostre gambe meno stanche ed affaticate. Alcune di loro sono l’ Ippocastano, il Rusco, il Mirtillo ed il Meliloto. L’ Ippocastano è una delle piante per eccellenza che hanno il potere di aumentare l’elasticità della parete venosa, contribuendo non solo al miglioramento della circolazione venosa, ma anche in caso di emorroidi e problematiche circolatorie legate al basso ventre. Il Rusco ha azione sulle pareti venose e sul sistema linfatico, in caso di presenza di edemi e di ritenzione idrica, meglio conosciuta come cellulite. Il Mirtillo ha spiccate proprietà angio – protettive, ovvero aiuta a tenere pulite le pareti dei capillari, stimolando la produzione di collagene nel connettivo ( esempio nei casi in cui si debbano rinforzare gli occhi in seguito ad operazioni della cataratta e del glaucoma ). Il Mililoto, infine, è uno dei fitoterapici più impiegati in caso di insufficienza a livello venoso-linfatico. Questa pianta è specifica per aumentare la resistenza capillare, migliorare il ritorno venoso ed essa possiede anche attività antinfiammatorie. Il suo principio attivo è la cumarina e per questo motivo, in caso di assunzioni di alcuni farmaci come anticoagulanti o antiaggreganti piastrimici, è bene usarla con cautela e sotto controllo specialistico.
QUALCHE CONSIGLIO IN PIU’. Qualche consiglio in più può essere sicuramente quello di approfittare del periodo estivo per usare le proprietà del mare per far star bene le nostre gambe. Qualche esempio, camminare sul bagnasciuga per almeno 20 minuti con l’acqua che arriva alle ginocchia, effettuare brevi esercizi di respirazione durante la giornata, fare docce veloci con il microfono della doccia con acqua fredda dal basso della caviglia verso il polpaccio per pochi secondi e se si ha del tempo fare degli impacchi freddi con argilla ventilata con aggiunta di qualche goccia di olio essenziale di menta. Questi piccoli accorgimenti ci aiuteranno a star meglio e daranno sollievo alle nostre gambe affaticate. Parola della Fede!
AMICI, AMICHE LA PROSSIMA PUNTATA PARLEREMO DI … Amici, amiche la prossima puntata sarà all’insegna della scoperta del mondo dei cristalli! Vi ricordo che se desiderate scrivermi, rivolgermi domande o avete dei quesiti, potete scrivermi compilando il form che troverete in calce ad ogni mio articolo.
La vostra Fede

Ti potrebbe interessare anche...

1 Commento

  • Martina

    Ciao faccio un lavoro che mi porta a stare praticamente tutto il tempo in piedi e alla sera le gambe sono come due macigni. Parlando con una collega, mi ha suggerito di indossare dei gambaletti dermasilk a compressione graduata e devo dire che quella fastidiosa sensazione di gonfiore e pesantezza è sparita

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale