Emilia Romagna. Ricerca e sviluppo, armi vincenti in rete. Coinvolte discipline diverse tra loro.

Emilia Romagna. Ricerca e sviluppo, armi vincenti in rete. Coinvolte discipline diverse tra loro.
Social Network Analysis. Immagine di repertorio

I SOCIAL NETWORK ANALYSIS. Le reti e la cosiddetta social network analysis stanno vivendo  una stagione di vero fermento intellettuale e di grande creatività. L’argomento merita il giusto approfondimento.  ”L’interesse per queste tematiche – introduce  all’argomento Stefano Breschi, ordinario presso il Dipartimento di Management e Tecnologia della Bocconi di Milano - non riguarda soltanto l’economia e il management, ma taglia trasversalmente discipline molto diverse fra loro, dalla sociologia, alla fisica, alla biologia, fino alla psicologia e all’antropologia. All’interno di questa forte interdisciplinarità, un posto di rilievo hanno assunto gli studi che cercano di comprendere il ruolo delle reti nei processi di innovazione tecnologica e organizzativa” .

Una ragione, questa,  da ricollegare ad almeno tre considerazioni.

TRE CONSIDERAZIONI. ” La prima – continua Stefano Breschi -  guarda al fatto che, a causa della crescente complessità tecnologica, nessuna impresa, per quanto grande, possiede tutte le competenze necessarie per innovare.
È quindi fondamentale stabilire relazioni di ricerca co-operativa con soggetti esterni (imprese concorrenti, fornitori, clienti, etc.). Attraverso le relazioni che stabilisce, l’impresa occupa una posizione specifica all’interno della rete complessiva di relazioni fra imprese e fra queste e altri soggetti.E ciò che più conta, tale posizione ne condiziona le opportunità di mercato e la conoscenza tecnologica, divenendo così un fattore esplicativo della performance innovativa e competitiva”.

” La seconda è collegata all’economia della ricerca scientifica e tecnologica. Emergono due trend fondamentali e interdipendenti: crescente specializzazione individuale e sempre più frequente ricorso alla collaborazione in team (come evidenziato dall’aumento nel numero di autori per articolo scientifico o di inventori per brevetto).
La complessa rete di collaborazioni scientifiche e tecnologiche che si crea e il posto che ciascun ricercatore occupa in tale rete hanno ricadute fondamentali per spiegare, ceteris paribus, tanto la quantità di articoli e/o brevetti prodotti, quanto il grado di creatività e l’impatto dell’output, misurati da numero e caratteristiche delle citazioni ricevute, e di conseguenza i pattern di carriera dei singoli ricercatori.

” Terzo punto – chiude il cerchio il docente milanese – sono  le reti sociali (di collaborazione formale, informale e professionale) veri e potenti meccanismi attraverso cui la conoscenza scientifica e tecnologica si diffonde nel tempo e nello spazio. In particolare, diversi studi recenti mostrano come la localizzazione geografica dei flussi di conoscenza, ovvero la capacità delle aree geografiche in cui nuova conoscenza è stata prodotta a sfruttare per prime i relativi risultati, sia da attribuire a due fenomeni concomitanti.  Primo, il fatto che la mobilità fra imprese del lavoro qualificato tende a essere circoscritta a livello geografico. Secondo, il fatto che la propensione a stringere accordi e collaborazioni decade rapidamente con la distanza geografica. Mentre si può affermare che esiste ormai un ampio corpo di studi relativi agli effetti delle reti sociali e organizzative e in particolare al modo in cui il posizionamento degli attori all’interno di tali reti influisce sulla loro performance, a diversi livelli di analisi, molto meno sappiamo riguardo alle forze che influenzano la genesi, l’evoluzione e la dinamica delle reti. La frontiera della ricerca, allo stato attuale, riguarda precisamente il tentativo di comprendere meglio come e attraverso quali meccanismi una rete sociale di collaborazione scientifica e tecnologica emerge, evolve e muta la propria struttura nel tempo”.

Ma omofilia, eterofilia, transitività, prominenza e ruolo dello status costituiscono altrettanti esempi di concetti il cui ruolo nella dinamica delle reti è attualmente al vaglio della ricerca scientifica.

Ti potrebbe interessare anche...