Emilia Romagna. Claudio Bisio a Rimini per la mostra dedicata alla ‘Smemoranda’.

Emilia Romagna. Claudio Bisio a Rimini per la mostra dedicata alla ‘Smemoranda’.
Claudio Bisio, foto di repertorio

RIMINI. Sarà Claudio Bisio a tagliare il nastro questo pomeriggio, giovedì 12 luglio alle ore 18 ai Musei Comunali di Rimini per l’inaugurazione della mostra Smemowow, dedicata alla celebre agenda libro Smemoranda, uno degli eventi della XXVIII edizione di Cartoon Club, Festival Internazionale del Cinema d’Animazione e del Fumetto promosso da Unasp Acli Rimini, in collaborazione con Comune di Rimini, Provincia di Rimini, Regione Emilia-Romagna.

SMEMORANDA E ALTRE MOSTRE. Alla celebre agenda libro Smemoranda (spesso abbreviata in Smemo) è dedicata la mostra ospitata nei Musei Comunali di Rimini (via Tonini, 1) dal 12 al 29 luglio (da martedì a sabato dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30. Domenica dalle ore 16.30 alle ore 19.30. Martedì e venerdì anche apertura serale dalle ore 21 alle ore 23): diretta da Nico Colonna e Gino (Vignali) & Michele (Mozzati) l’agenda, in maniera innovativa, ha pubblicato dal 1986 nelle sue pagine articoli, opinioni, saggi, notizie, poesie, canzoni, quiz, disegni, vignette, come un vero e proprio tabloid annuale. Da Federico Fellini (di cui la mostra propone un racconto pubblicato nel 1993 dedicato alla Notte dal titolo “Disperso tra i dispersi”) a Gualtiero Marchesi, da Roberto Benigni a Giampaolo Pansa, da Jovanotti a Luciano Ligabue sono oltre 300 i collaboratori di Smemoranda dal suo inizio, annoverando le maggiori firme tra i comici, i disegnatori satirici italiani, ma anche personalità di ogni campo: sportivi, medici, attori, scienziati, professori, registi, poeti.

Sempre nei Musei Comunali (stessi giorni ed orari) è ospitata la mostra imperniata sui Fumetti Subacquei, con la presentazione di numerosi albi a fumetti di ambientazione “sottomarina” raccolti con certosina passione da Faustolo Rambelli, appassionato di subacquea a 360 gradi.
Compleanno per il popolare Martin Mystère, da trent’anni uno degli eroi di punta di Casa Bonelli, presentato in una mostra (Martin Mystère 30 anni. Enigmi e misteri del BVMZ) nel Palazzo del Podestà in piazza Cavour (dal 12 al 31 luglio, orari di apertura dalle ore 16 alle ore 23-chiuso il lunedì). Creato dalla fertile penna di Alfredo Castelli nel 1982, e realizzato graficamente da Giancarlo Alessandrini, Martin Jacques Mystère è un insolito detective: archeologo, antropologo, esperto d’arte, collezionista di oggetti inusuali, uomo d’azione e instancabile viaggiatore. Si occupa dei “grandi enigmi” mai risolti, da quelli archeologici a quelli storici, da quelli scientifici o parascientifici a quelli esoterici, del passato o dei nostri giorni.
Dal 12 luglio al 2 settembre all’Aeroporto “Federico Fellini” ritorna, con nuovi disegni e nuovi autori, Matite in volo III dedicate al tema del volo e agli aeroplani, per una mostra che si snoda tra le opere di Dino Battaglia, Angela Allegretti e Giancarlo Alessandrini, disponibile per tutti i passeggeri in transito nell’aerostazione.
Tutte le mostre sono ad ingresso libero.

Per informazioni segreteria Cartoon Club tel. 0541/784193
Programma completo su www.cartoonclub.it

Ti potrebbe interessare anche...