‘La rotta del sale’ a Cervia. Lo storico viaggio con l’oro bianco.. Spettacoli e magia.

‘La rotta del sale’ a Cervia. Lo storico viaggio con l’oro bianco.. Spettacoli e magia.
Imbarcazione con il sale, immagine storica
Il lavoro nelle saline di Cervia, immagine storica

CERVIA. Un evento semplicemente straordinario, coraggioso, inedito, unico. Si sprecano gli aggettivi, forse mai così pertinenti, per descrivere LA ROTTA DEL SALE 2012 che, in occasione del Centenario di Milano Marittima, “trasformerà”, dal 16 al 18 luglio, la Darsena dei Magazzini del Sale di Cervia in un luogo magico, al limite del fiabesco, con un susseguirsi di spettacoli ed animazioni che fonderanno, come mai è stato visto, le incantevoli suggestioni del passato alle sbalorditive, incredibili possibilità del presente!

STORIA IN UN VIAGGIO. Tutto parte da un viaggio, fisico e temporale: quello dell’antica flotta navale (oggi rappresentata dalla Mariegola delle Romagne formata da antiche Barche da Lavoro con le Vele al Terzo) che, percorrendo la rotta della “via del sale”, passando per Comacchio e Chioggia, trasportava “l’oro bianco” di Cervia fino alla Serenissima Repubblica di Venezia. Oggi, grazie al Circolo Nautico “Amici della Vela “ di Cervia , quell’antico viaggio è una realtà che viene annualmente riproposta.

Con il 2012, in occasione del Centenario di Milano Marittima, per celebrare, anzi esaltare, una tradizione così importante e così peculiare, la “partenza” delle imbarcazioni dal Porto Canale di Cervia durerà tre giorni! Tre giorni in cui la Darsena dei Magazzini del Sale sarà protagonista di un susseguirsi di spettacoli teatrali, musicali e visuali, confezionando l’evento straordinario, coraggioso, inedito ed unico cui si faceva cenno, ideato e diretto da Ruggero Sintoni di Accademia Perduta/Teatro Comunale di Cervia insieme al Circolo Nautico “Amici della Vela” e al Comune di Cervia, con la partecipazione della Mariegola delle Romagne e del gruppo culturale Civiltà Salinara.
La Rotta del Sale è inoltre un evento della manifestazione “Incontri di Mare”, promossa dall’Assessorato Turismo e Commercio della Regione Emilia Romagna e realizzata nell’ambito del progetto interregionale L.135/01 “Itinerari nella Cultura, Storia, Tradizioni, Paesaggi del Mare e Miniere di Mare – fase 2”, con il cofinanziamento del Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

PROGRAMMA

Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio, alle ore 21.15, la Darsena dei Magazzini del Sale di Cervia ospiterà Casa dolce casa, lo spettacolo di Marcello Chiarenza e Alessandro Serena, con musiche originali di Cialdo Capelli, già protagonista dell’ultima edizione del Circo della Pace di Bagnacavallo che ha ottenuto la “Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana”. Portato in scena dalla compagnia KaraKasa Circus, un ensemble di acrobati, artisti e giocolieri dell’Europa dell’est, Casa dolce casa è uno spettacolo di teatro acrobatico che, con toni di grande allegria e contagiosa vitalità, racconta le vicissitudini di un gruppo di clochard rinchiusi in un luogo senza forma, disseminato di oggetti senza senso e impegnato nel tentativo di sopravvivere alle condizioni più ostili. La voglia di vivere e l’ingegno dei personaggi in gioco riescono ad affrontare e a cambiare di segno le avversità che incontrano.
Uno spettacolo poetico, onirico, tanto potente quanto minimale, che saprà incantare e meravigliare tutto il pubblico, senza distinzioni d’età, come ha testimoniato anche la grande enfasi che i media gli hanno riservato in occasione delle rappresentazioni del Circo della Pace a Bagnacavallo e di quelle della più recente tournée europea.

A Cervia, però, accadrà qualcosa in più! Per tutte e tre le serate, gli spettacoli saranno infatti “agiti” all’interno di un Visual Show, che si protrarrà fino a notte fonda e che animerà di luci e proiezioni tutte le architetture della Darsena e dei suoi specchi d’acqua. Il Visual Show è una moderna ed innovativa forma d’arte che mette le più avanzate video-tecnologie al servizio di una elevatissima spettacolarità.

Per quanto riguarda le proiezioni, immagini in alta definizione e fosforescenza, curate e realizzate da Andrea Pedna, saranno proiettate sulle facciate esterne della vecchia torretta in mezzo alla Darsena, interagendo, quasi “dialogando”, con gli elementi propri che la caratterizzano. Potrà quindi succedere che da una finestra esca l’immagine di un’antica imbarcazione che circumnavigherà la cabina stessa, trasformando un semplice muro in un elemento “altro”, in un paesaggio scenografico impensabile.
L’allestimento illuminotecnico dello show, ideato e diretto da Roberto Cimatti, uno dei migliori direttori della fotografia del cinema italiano e non solo, coinvolgerà invece la Darsena nella sua interezza, comprendendo tutto l’ambiente circostante, con i due Magazzini del Sale e senza trascurare l’imprescindibile presenza delle acque. La luce sarà quindi protagonista assoluta di uno scenario cinematografico immenso, magnificamente magico, che trasformerà l’intera Darsena in una grandiosa, sontuosa scultura luminosa. Grazie alla luce, a queste imponenti costruzioni luminose, tutta la Darsena, le sue secolari architetture e le sue acque, respireranno una nuova vita che sarà ripetuta, negli anni a venire, invitando, come visual designers, i migliori direttori della fotografia del cinema internazionale.

Nella terza ed ultima serata dell’evento, mercoledì 18 luglio, alle ore 22.30, una volta terminato lo spettacolo Casa dolce casa ed in occasione dell’effettiva partenza delle barche storiche per Comacchio, Chioggia e Venezia, la cosiddetta “via del sale”, andrà poi in scena il concerto, organizzato con la collaborazione di Emilia Romagna Festival, Canzoni da battello del Settecento veneziano, in cui la soprano lirica Donella Del Monaco, accompagnata dal flauto di Mauro Martello, dal violoncello di Anna Campagnaro e dalla chitarra di Michele Costantini, intonerà le antiche “canzoni di lavoro” dei marinai del ‘700, di scrittura anonima e tramandate oralmente, che la stessa Del Monaco, nipote del grande, indimenticabile tenore, ha raccolto e trascritto. Accompagnati da questo straordinario concerto, avrà luogo un momento particolarmente suggestivo: i salinari, vestiti con gli antichi e tradizionali abiti da lavoro, caricheranno, come accadeva in passato, l’ “oro bianco” di Cervia nelle barche di legno, subito prima che queste inizino il loro viaggio.

Poi, in chiusura dell’evento e in presenza delle Amministrazioni Comunali di Venezia, Chioggia, Comacchio e Cervia, il ponte mobile si aprirà, le imbarcazioni isseranno le vele e prenderanno il largo alla volta dell’Adriatico, ripercorrendo quella rotta che è testimone di un legame, quello tra queste città, che resiste nei secoli.

“Cultura, territorio, tradizione e radici profonde, – dichiara Michele De Pascale, assessore al turismo del Comune di Cervia – gli ingredienti di successo della manifestazione che quest’anno, in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita di Milano Marittima vede un’edizione speciale lunga tre giorni. Grande incanto per il gioco di luci, colori e magia nel luogo più suggestivo del nostro territorio. Ma di certo il momento più commovente sarà la partenza della storica flotta alla volta di Venezia che ci porta indietro nel tempo in un periodo di stretti rapporti fra Cervia, importante centro di produzione del sale, e la Serenissima, grande potenza commerciale.”

INGRESSO GRATUITO.
Per informazioni: tel. 0544 993435 – iatcervia@cerviaturismo.it

www.turismo.comunecervia.it
www.centenariomilanomarittima.comunecervia.it

spettacolo 'Casa dolce casa'

www.accademiaperduta.it

Ti potrebbe interessare anche...