Emilia Romagna. A Riccione i migliori otto del mondo di freestyle. Pronti all’ultima ‘battaglia’.

Emilia Romagna. A Riccione i migliori otto del mondo di freestyle. Pronti all’ultima ‘battaglia’.
free style

RICCIONE & FREE STYLE Mercoledì 1 agosto alle ore 12 presso il bar Columbus, in piazzale Roma è stato presentato l’evento sportivo FPA World 2012, ilcampionato mondiale di Frisbee Freestyle che si svolgerà dal 2 al 5 agosto in piazzale Roma e sull’antistante arenile. Sono intervenuti: il sindaco del Comune di Riccione Massimo Pironi;Simone Gobbi, assessore al turismo; Giuseppe Carpi, presidente Cota&Tequila Production, soggetto organizzatore dell’evento; Claudio Cigna, campione del mondo in carica di Frisbee Frestyle e responsabile organizzativo Cota&Tequila Production; Lisa Hunrics, rappresentante FPA Freestyle Players Association.

LE OLIMPIADI E RICCIONE. Mentre a Londra impazzano i giochi Olimpici, a Riccione sono in arrivo circa un centinaio tra i più grandi interpreti al mondo di una disciplina sportiva che incarna a pieno  titolo lo spirito sportivo e sogna di approdare un giorno all’Olimpiade: il Frisbee Freestyle. Dal 2 al 5 agosto, infatti si svolgeranno a Riccione i Mondiali FPA di Frisbee Freestyle, la disciplina acrobatica del frisbee. Per quattro giorni il cuore della Perla Verde batterà al ritmo delle evoluzioni dei funamboli del frisbee che tornano dopo quasi un decennio sulla sabbia dell’Adriatico a contendersi il titolo mondiale più prestigioso.

La grande organizzazione che vede collaborare FPA (Freestyle Players Association), FIFD (Federazione Italiana Flying Disc), Riviera Beach Games, Comune di Riccione e Cota Tequila Production, porterà a Riccione quasi un centinaio di atleti, non solo da Italia e Europa, ma anche da Stati Uniti, Colombia e addirittura Giappone. Come accade già da diversi anni, ad insidiare i campionissimi americani ci saranno in prima linea proprio i padroni di casa romagnoli: da un lato Tom Leitner (19 titoli mondiali), Larry Imperiale (17 titoli mondiali) e Lisa Hunrics (14 titoli mondiali), dall’altro i forlivesi Marco Prati e Claudio Cigna (Campioni Europei e Mondiali in carica), i riminesi Andrea Dini e Clay Collerà (Campioni Italiani in carica). L’anno scorso a Praga, due titoli sono stati infatti vinti dall’Italia e due dagli Stati Uniti: cosa succederà quest’anno? Lo si scoprirà  in Piazzale Roma  il 5 agosto quando andranno in scena le finalissime del mondiale.

Per  l’occasione dal 2 al 5 agosto, in piazzale Roma a Riccione, sarà allestito il Freestyle Worlds Village: due maxi pedane sulla spiaggia messe a disposizione dal comune di Riccione saranno il teatro delle evoluzioni del lungo weekend, mentre sulla sabbia si potrà assistere alle coreografie dei freestylers scandite dalla musica della event car Red Bull, sulla piazza sarà possibile provare i veicoli elettrici e solari di UbiCity, ammirare i nuovi occhiali firmati Nike Vision, provare i colorati puff di Puffla o acquistare i frisbee ufficiali dell’evento.

In programma inoltre un momento speciale per sabato all’ora dell’aperitivo, quando piazzale Roma sarà infiammato dal famoso ’Super Pro’, la competizione 1 contro 1 dove i migliori 8 atleti del mondo si sfideranno in una battaglia all’ultimo trick e saranno una giuria tecnica e una rappresentativa del pubblico a  giudicare  chi, di volta in volta, avrà eseguito l’esercizio più spettacolare, e solo uno sarà l’FPA Worlds Super Pro! Il pubblico per il Frisbee Freestyle non è fatto di spettatori, ma di partecipanti attivi: questa è la filosofia dietro agli FPA Worlds 2012. Il pubblico sarà coinvolto in corsi e brevi stage  promossi dalla Federazione, che, inoltre, metterà in palio numerosi frisbee ufficiali dell’evento. Oltre a molte altre sorprese.

Tutti gli iscritti

 

1. Jake Gauthier (USA), #1 world ranking, 3 World titles

2. Randy Silvey USA), #2 world ranking, 6 World titles

3. Marco Prati (ITA), #3 world ranking, 1 World, 2 European and 2 Italian titles

4. Claudio Cigna (ITA), #4 world ranking, 1 World, 4 European and 6 Italian titles

5. Clay Collerà (ITA), #5 world ranking, 2 World, 8 European and 8 Italian titles

6. Joakim Arveskar (SWE), #7 world ranking, 2 World and 5 European titles

7. Tom Leitner (USA), #9 world ranking, 19 World titles

8. Reto Zimmerman (SWI), #10 world ranking, 2 World and 4 European titles

9. Paul Kenny (USA), 5 World titles

10. Manuel Cesari (ITA), 2 European and 4 Italian titles

11. Fabio Sanna (ITA), 3 World, 8 European and 5 Italian titles

12. Larry Imperiale (USA), 17 World titles

13. Christian Lamred (GER), 1 European and 7 German titles

14. Carsten Heim (GER), 7 German titles

15. Bill Wright (USA), 11 World titles

16. Andrea Dini (ITA), 1 European and 1 Italian titles

17. Sascha Höhne (GER), 1 German title

18. Daniel O’Neill (USA)

19. James Wiseman (USA)

20. Alex Leist (GER), 2 German titles

21. Balu Major (HUN)

22. Pavel Baranyk (CZE), 1 European title

23. Dominique Weisenberg (GER)

24. Andrea Poli (ITA), 1 European and 2 Italian titles

25. Rainer Dörr (GER)

26. Robert Dittrich (GER)

27. Ryan Young (USA)

28. Freddy Finner (GER)

29. Lisa Hunrics (USA), #3 women ranking, 14 World titles

30. Bianca Strunz (GER)

31. Valerio Occorsio (ITA), 1 World title

32. Eleonora Imazio (ITA), #2 women ranking, 3 World, 5 European and 4 Italian titles

33. Fabrizio Nicco (ITA)

34. Irena Kulisanova (CZE), #4 women ranking, 2 European titles

35. Gloria Alessandrini (CZE), #8 women ranking

36. Jakub Kostel (CZE)

37. Andrea Marcianò (ITA)

38. Lori Daniels (USA), #6 women ranking, 2 World titles

39. Nadine Klos (GER), #8 women ranking

40. Lorenzo Modarelli (ITA)

41. Serge Marconi (ITA)

42. Andrea Girodo (ITA)

43. Gianluca Bertoncelli (ITA)

44. Steven Hays (USA)

45. Mike Galloupe (USA)

46. Chris Bellaj (GER)

47. Fabio Vinciguerra (ITA)

48. Jason Salkey (ENG)

49. Jakub Hosek (CZE)

50. Tobias Gebert (GER)

51. Karolina Hagenbjork (SWE), #9 women ranking

52. Andrea Rimatori (ITA)

53. Claudio Massaro (ITA)

54. Jessie Ladoé (GER), 1 German title

55. Davide Sanna (ITA)

56. Emma Kahle (USA)

57. Adrian Wainwright (ENG)

58. Charlene Powell (USA)

59. Alessandro Berra (ITA)

60. Daisuke Shinkai (JPN)

61. Ryuichi Suzuki (JPN)

62. Lina Bodecker (GER)

63. Mayumi Suzuki (JPN)

64. Carlotta Berini (ITA)

65. Suzanne Strait (USA), 6 World titles

66. Pablo Andres Mosquer (COL)

67. Alfonso López Vélez (COL)

 

Team Open Pairs

 

1.Marco Prati – Claudio Cigna

2.Joakim Arveskar – Reto Zimmermann

3.Tom Leitner – Manuel Cesari

4.Jake Gauthier – James Wiseman

5.Randy Silvey – Daniel O’neil

6.Clay Collerà – Andrea Dini

7.Larry Imperiale- Bill Wright

8.Christian Lamred – Balu Major

9.Paul Kenny – Valerio Occorsio

10.Carsten Heim – Dominique Weisenberg

11.Sascha Höhne – Robert Dittrich

12.Alex Leist – Freddy Finner

13.Fabio Sanna – Davide Sanna

14.Pavel Baranyk – Jakub Kostel

15.Andrea Poli – Gianluca Bertoncelli

16.Ryan Young – Mike Galloupe

17.Bianca Strunz – Karolina Hagenbjork

18.Andrea Marcianò – Lorenzo Modarelli

19.Irena Kulisanova – Emma Kahle

20.Serge Marconi – Claudio Massaro

21.Jason Salkey – Adrian Wainwright

22.Daisuke Shinkai – Ryuichi Suzuki

23.Pablo Andres Mosquer – Alfonso López Vélez

 

 

 

 

 

Team Open Co-op

 

1.Claudio Cigna – Clay Collerà – Fabio Sanna

2.Jake Gauthier – Ryan Young – Randy Silvey

3.Marco Prati – Andrea Poli – Manuel Cesari

4.Joakim Arveskar – Reto Zimmermann – Valerio Occorsio

5.Paul Kenny – Daniel O’Neill – James Wiseman

6.Tom Leitner – Pavel Baranyk – Balu Major

7.Christian Lamred – Carsten Heim – Alex Leist

8.Larry Imperiale – Bill Wright – Andrea Rimatori

9.Fabrizio Nicco – Lorenzo Modarelli – Andrea Marcianò

10.Freddy Finner – Jason Salkey – Serge Marconi

11.Steven Hays – Emma Kahle – Mike Galloupe

12.Tobias Gebert – Ryuichi Suzuki – Daisuke Shinkai

 

 

Team Mixed Pairs

 

1.Jake Gauthier – Lori Daniels

2.Fabio Sanna – Eleonora Imazio

3.Joakim Arveskar – Karolina Hagenbjork

4.Christian Lamred – Nadine Klos

5.Pavel Baranyk – Irena Kulisanova

6.Freddy Finner – Lisa Hunrics

7.Sascha Höhne – Bianca Strunz

8.Robert Dittrich – Lina Bodecker

9.Ryan Young – Emma Kahle

10.Jason Salkey – Susannte Strait

11.Mike Galloupe – Charleen Powell

12.Andrea Rimatori – Jessie Ladoe

13.Davide Sanna – Carlotta Berini

14.Ryuichi Suzuki – Mayumi Suzuki

 

 

Team Women Pairs

1.Eleonora Imazio – Irena Kulisanová

2.Lisa Hunrics – Nadine Klos

3.Bianca Strunz – Karolina Hagenbjork

4.Lori Daniels – Emma Kahle

5.Charlene Powell – Susanne Strait

 

Il freestyle

Il freestyle è la disciplina dove l’immaginazione, l’abilità tecnica e l’espressione artistica si combinano per creare con uno o più frisbee uno spettacolo sportivo simile alla ginnastica artistica.Nelle competizioni si gioca tipicamente in squadre di due o più giocatori, che eseguono una routine accompagnati dalla musica. Una routine consiste di lanci, prese e movimenti ed ha una durata fissa di 3-5 minuti. I giocatori stessi scelgono la loro musica e costruiscono la loro routine. Le routine di tutti i partecipanti sono confrontate dai giudici, che ne valutano la difficoltà, l’esecuzione e la presentazione. La squadra con il miglior punteggio complessivo vince la competizione. Tra le routine ufficiali si possono vedere spesso i giocatori che fanno free style per il gusto del divertimento. Improvvisano gli uni con gli altri, spesso in grandi gruppi. Quest’attività è chiamata jamming, e per molti giocatori p una parte importante dello sport.

Di seguito vengono riportate alcune tecniche base.

Come vi potete immaginare, tirare e prendere il disco sono le basi di ogni routine. Ci sono molti modi per tirare un disco e anche di più per prenderlo. Inclinando in modo diverso il disco, si ottiene una curva a destra o a sinistra. Con un opportuno movimento del pollice quando lanciate un ‘dritto’, potete far ‘rimbalzare’ il disco sul terreno (la spinta verso il basso comprime l’aria, che poi la restituisce, il disco non tocca terra). Il modo più semplice e più sicuro per prendere il disco è la presa con due mani, detta ‘a torta’. In una routine di freestyle vedrete prese molto più difficili e avventurose, per esempio in alto o in basso con una mano, sotto una gamba, sotto tutte e due le gambe, intorno a una gamba, dietro la schiena, dietro la testa, intorno al corpo. Scegliete la vostra. La spettacolarità aumenta se la presa viene fatta saltando.

Il delay (attesa): consiste nel mantenere il disco in rotazione sulle unghie delle dita (anche se qualcuno riesce a farlo sui denti). Potete muovere il disco in modo da farlo passare sotto le gambe, dietro la schiena ecc. Per questa tecnica è molto importante che il disco abbia una superficie molto liscia. Molti giocatori usano a questo scopo uno spray siliconico e le unghie finte. È permesso farlo.

Colpendo da sotto il disco in rotazione esattamente al centro, lo farete andare verso l’alto. Potete ripetere questo movimento un certo numero di volte. Questa manovra è chiamata percussion. Esistono numerose varianti, ad esempio con un po’ di allenamento potete fare la stessa cosa anche con i piedi. Un altro modo di mantenere un disco in rotazione è il brushing: colpendolo ripetutamente con la mano (o il piede per gli esperti) sul bordo esterno, il disco continua a girare e quindi a volare. L’ultima manovra è il body roll. Aprite le braccia, inclinate il busto un po’ all’indietro e lasciate che il disco rotoli dalla vostra mano lungo il braccio e sul torace, verso l’altra mano.In una routine ci deve essere cooperazione tra i giocatori. Per esempio un giocatore prende un disco lanciato da un compagno, o il disco viene passato tra i giocatori mentre vengono eseguite le acrobazie.

 

Il sistema di giudizio

In una competizione le routine sono valutate da una squadra di giudici sulla base dell’impressione artistica, della difficoltà e dell’esecuzione. Il punteggio per ciascuno di questi aspetti è sommato agli altri e la squadra con il miglior punteggio vince. Più in dettaglio.

• Impressione artistica: viene osservata la forma e l’originalità, la relazione tra lo stile della routine e il contenuto della musica, la fluidità (o flusso) della routine (o se contiene molte interruzioni), la cooperazione tra compagni ed infine l’impressione generale.

Potete fare punti anche grazie alla varietà, cioè alla diversità nei lanci, nelle prese, nel maneggiare il disco e nella cooperazione fra giocatori. Quindi mostrando più tecniche avrete un punteggio più alto.

• Difficoltà: questo aspetto è collegato principalmente con il rischio di fallimento della routine, come eseguire una mossa tecnicamente impegnativa, oppure una sequenza complessa di manovre consecutive e cooperazioni che richiede perfetto sincronismo. Anche la durata delle parti rischiose è tenuta in considerazione. Da notare sotto questo aspetto è importante cos’è stato tentato, non cosa è successo.

•Esecuzione: per ogni errore vengono sottratti punti, a seconda di quanto grave. Ci sono quattro categorie di errori, che variano da un’interruzione del flusso della routine alla caduta del disco, fino alla completa interruzione della routine.

 

Ti potrebbe interessare anche...