Emilia Romagna. Rimini. La Giunta da il via libera al Piano esecutivo di gestione 2012.

Emilia Romagna. Rimini. La Giunta da il via libera al Piano esecutivo di gestione 2012.
Welfare (1)

RIMINI& PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE. La Giunta comunale ha approvato il Piano esecutivo di gestione per l’anno 2012, il principale strumento della programmazione operativa annuale, attraverso cui la Giunta definisce l’assetto organizzativo dell’Ente ed assegna alle varie strutture le risorse e gli obiettivi per l’anno di riferimento. Il Peg di quest’anno si caratterizza per il forte collegamento tra gli obiettivi assegnati alla strutture e quelli contenuti nelle Linee programmatiche di mandato, nonché per l’impostazione generale adottata in coerenza con le previsioni del Piano strategico.

I 32 OBIETTIVI. Sono 32 gli obiettivi presenti nel Peg, 12 dei quali si caratterizzano, con il coinvolgimento di più strutture organizzative, e relativi dirigenti, nella realizzazione degli obiettivi, per la trasversalità, dando così concretezza operativa a quel principio d’approccio integrato e condivisione delle informazioni così voluto dalla Giunta comunale. 32 obiettivi di grande impatto e grande rilevanza strategica per la città e per i suoi ospiti. Gli obiettivi di minore rilevanza e minore impatto saranno invece contenuti nel Piano dettagliato degli obiettivi (Pdo) in corso di predisposizione.

Tra gli obiettivi più importanti, contenuti nel Peg 2012, il progetto che prevede il recupero dell’identità dei luoghi e della qualità e del decoro urbano mediante l’introduzione di criteri architettonici ed estetici a cui gli interventi edilizi (nuovi e di recupero) dovranno uniformarsi. Analoghe finalità perseguono l’obiettivo che prevede la riqualificazione del centro storico o, ancora, la ricostruzione del teatro Galli, ovvero, ancora quello denominato Anello verde, avente ad oggetto la riqualificazione dei luoghi identitari della città storica e turistica, nell’ottica di un modello di città sostenibile e innovativo, incentrato sul potenziamento delle aree verdi e dei percorsi ciclo pedonali e capace di favorire la formazione di una nuova città compatta e concentrica.

IL WELFARE DELLE CAPACITA. Di particolare rilievo, sul versante dell’attività dei servizi di protezione sociale, è l’obiettivo denominato Welfare delle capacità, attraverso il quale l’Amministrazione intende favorire tutti gli strumenti di welfare attivo, ovvero quelle iniziative finalizzate a ridurre progressivamente l’intervento assistenziale pubblico (sussidi) attraverso l’inserimento lavorativo e la promozione di interventi formativi rivolti alle persone svantaggiate.
Tra gli obiettivi trasversali, da evidenziare il progetto assegnato alla Direzione Cultura e Turismo e finalizzato alla creazione di nuove iniziative di rilevanza culturale e turistica, in quanto diretto ad innovare l’offerta di eventi che la nostra città propone ai residenti ed ai turisti.
Tra quelli qualificanti gli obiettivi in materia di tutela ambientale e creazione delle condizioni per lo sviluppo sostenibile, come i progetti relativi all’approvazione del Piano di salvaguardia della balneazione e del Piano Urbano del Traffico, nonché la riorganizzazione del Trasporto Pubblico locale e l’adozione del Piano energetico comunale.

L’elenco completo degli obiettivi è consultabile sull’Albo pretorio informatico dell’Ente.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...