‘A passo d’uomo – arte e natura in Valconca’: successo e sicurezza.

‘A passo d’uomo – arte e natura in Valconca’: successo e sicurezza.
Aurora

VALCONCA (RN). A passo d’uomo arte e natura in Valconca: i numeri della prima edizione del festival.
Tre giorni, 26 camminate ed oltre 100 chilometri di cammino percorsi, 20 spettacoli aperti realizzati, 31 guide, 8 comuni e 100 artisti coinvolti, oltre 600 viandanti, più 2.000 presenze registrate.
Questi i numeri della I edizione del Festival A Passo d’Uomo, promosso dall’Unione della Valconca e dalla Provincia di Rimini, con il sostegno del Ministero e dell’ANCI, ideato e realizzato lungo i sentieri naturali e culturali della Valconca, nei territori di Gemmano, Saludecio, Mondaino, Montegridolfo, Montescudo, Morciano di Romagna, San Clemente e Monte Colombo.
Un progetto difficile, originale, ambizioso. Un piccolo festival, emozionante, intenso, intimo e vasto.

SUCCESSO & SICUREZZA. Il festival itinerante della Valconca si è chiuso domenica ad Albereto. A passo d’uomo ha raggiunto e ampiamente superato gli obiettivi che si era prefisso per questa prima edizione.
Le tante camminate in programma si sono svolte tutte, con successo e in totale sicurezza per i viandanti. Alcune escursioni hanno avuto un pubblico più intimo altre, molte, hanno raggiunto e in alcuni casi oltrepassato di gran lunga il numero dei posti disponibili, costringendo guide ed attori ad accogliere quasi il doppio dei partecipanti. Come nel caso della camminata di Cerreto, con “prima che scenda la notte”, quella di Mondaino, con “due ma non due”, quella di Gemmano con “i paesaggi della Linea Gotica”, di Montecolombo, con “all’aurora!”, di Montegridolfo, con “il viaggio delle emozioni”, di Onferno con “i segni della natura”.Affluenza al completo anche per “i paesaggi dell’infanzia” a Monte Colombo e buon riscontro di pubblico ad i concerti di musica classica a cura dell’Istituto Musicale Pareggiato Lettimi, a San Clemente, Agello, Morciano.
Anche le camminate naturali hanno riscosso una buona partecipazione, come nel caso di Morciano con “risalire il Conca”, “le selve del Rio Montepietrino” di Mondaino, “i paesaggi della memoria e del vino” a Trarivi, Valliano, San Clemente, Agello.
Infine, buona affluenza e partecipazione anche per le feste ed i concerti serali: quello del venerdì a Morciano, nel Conca, in cui Fabio Mina e Danilo Rinaldi si sono esibiti nel greto del torrente, con il delicato allestimento di Gabriele Geminiani e le luci vibranti di Nevio Cavina; quello del sabato all’arboreto, nel teatro all’interno del bosco, in cui i Siman Tov hanno emozionato il pubblico in un suggestivo concerto di musica klezmer; quello conclusivo, nel bellissimo borgo di Albereto, in cui Michele La Paglia ha coinvolto i partecipanti in un concerto di percussioni in cui lo stesso pubblico si è esibito.
Positivi i commenti dei partecipanti al festival, rimasti folgorati dalla bellezza dei luoghi e dai paesaggi della Valconca e dalle emozionanti messe in scena di teatro, danza, scenografia e musica immerse nella natura. Una piccola valle dietro casa, la Valconca, così vicina eppure così poco conosciuta dagli stessi abitanti locali delle province di Rimini, Pesaro e Urbino, per tre giorni i viandanti del festival. Ma tra gli iscritti alle camminate anche gradite sorprese, con persone provenienti dalle province di Cesena, Bologna, Parma, Modena, Ravenna e Mantova, che hanno stazionato per una o due notti in Valconca.
I partecipanti hanno segnalato anche molti suggerimenti e consigli per la prossima edizione del festival. Su come migliorare la logistica, sulla necessità di più informazioni e sulla segnaletica – da ampliare per agevolare gli spostamenti tra i diversi comuni – e sulla vasta offerta, che ha obbligato molti a scegliere, rinunciando alla partecipazione a diversi eventi e camminate di interesse.

VERSO LA SECONDA EDIZIONE. La direzione invita tutti coloro che abbiamo partecipato alla prima edizione di A passo d’uomo a inviare sia immagini e commenti sulle azioni spettacolari e le camminate più gradite, sia ad inviare consigli e suggerimenti per organizzare al meglio la seconda edizione del festival.
Per l’invio di commenti e immagini (video e fotografie), utilizzare l’indirizzo info@apassoduomo.org oppure l’account Facebook A passo d’uomo festival.
Prossimamente disponibili sul sito www.apassoduomo.org le immagini del festival.


A passo d’uomo. Sentieri naturali e culturali in Valconca

è un progetto di
Unione della Valconca (capofila), Provincia di Rimini

promosso e sostenuto da
Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri – e ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani

con il sostegno di
Comune di Gemmano, Comune di Monte Colombo Comune di Mondaino, Comune di Montegridolfo, Comune di Montescudo, Comune di Morciano di Romagna, Comune di Saludecio, Comune di San Clemente

con il patrocinio di
Regione Emilia-Romagna, ANCI Emilia-Romagna

ideazione e cura del progetto
Marialuisa Cipriani, Elena Farnè (IntercityLAB)

direzione artistica
Francesca Airaudo (La Compagnia del Serraglio), Fabio Biondi (L’arboreto -Teatro Dimora)

Ti potrebbe interessare anche...