Riccione. Lavori alla scuola Geo Cenci finiti in tempo per l’inizio della scuola.

Riccione. Lavori alla scuola Geo Cenci finiti in tempo per l’inizio della scuola.
A scuola, foto di repertorio

RICCIONE. Sono stati completati oggi, a tempo di record e in tempo per la riapertura delle aule di oggi lunedì 17 settembre, i lavori di adeguamento sismico della Scuola Statale Geo Cenci di via Ionio. Rimangono da ultimare solo alcune opere di finitura esterna, che non influiranno minimante sulla ripresa delle lezioni. I lavori, consegnati il 28 maggio, sono stati ultimati con ben tre mesi in anticipo rispetto alla scadenza contrattuale. Di tale tempismo, l’Assessore ai lavori pubblici Maurizio Pruccoli ringrazia in particolare le imprese costruttrici (Associazione fra l’imprese FIMAV e Edilizia Polisini Fiorenzo di Teramo) e le loro maestranze che hanno ben lavorato utilizzando anche doppi turni e giornate festive, tutti i tecnici comunali ed esterni che si sono adoperati per la buona riuscita del progetto.

LAVORI FINITI IN TEMPO. La scuola risulta ora adeguata sismicamente attraverso la realizzazione di portali in carpenteria metallica che ”abbracciano” esternamente l’edificio e ne garantiscono la sicurezza statica. Nel raggiungimento dell’obiettivo è stata preziosa la collaborazione fra l’Assessore alla pubblica istruzione Federica Torcolacci e la dirigente scolastica Sandra Villa dell’Istituto Comprensivo statale n.2 di Riccione.

L’INTERVENTO. L’intervento di ristrutturazione edilizia, ampliamento e adeguamento sismico dell’edificio scolastico di via Ionio, è consistito nella realizzazione di un sistema di nuove fondazioni profonde su pali e relativi cordoli di collegamento, di una struttura interna capace di sostenere i carichi dei solai esistenti, e di una struttura metallica esterna resistente alle sollecitazioni sismiche. L’intervento ha un importo complessivo preventivato in euro 1.161.272, interamente coperti da contributo regionale. “Si conclude così – commenta con soddisfazione il Sindaco Massimo Pironi – un iter iniziato due anni fa con la richiesta di contributo avanzata alla Regione. E’ un intervento che segna una tappa importante nel processo di ristrutturazione e riqualificazione del nostro patrimonio scolastico cittadino, con cui si dimostra l’impegno prioritario di questa Amministrazioe di continuare a investire nel nostro sistema scolastico e nelle politiche dell’educazione”.

Ti potrebbe interessare anche...