Emilia Romagna. IV edizione del Festival francescano. E i tanti luoghi d’una spiritualità unica.

Emilia Romagna. IV edizione del Festival francescano. E i tanti luoghi d’una spiritualità unica.
Festival francescano - Clarisse©Max Morini 2010

RIMINI & FESTIVAL FRANCESCANO. In occasione del Festival Francescano, che celebra quest’anno l’VIII centenario della consacrazione di Chiara d’Assisi, dal 28 al 30 settembre Rimini, città dell’accoglienza e del turismo per eccellenza, riscopre la bellezza dei suoi molti luoghi francescani, sia in città sia nelle dolci colline dell’entroterra.

LA RISCOPERTA DELL’ENTROTERRA. Attraverso quattro itinerari, escursioni di gruppo della durata di mezza giornata, il visitatore potrà avvicinare la spiritualità francescana più autentica. È possibile scegliere tra: ‘Alla scoperta delle chiese francescane di Rimini’, percorso a piedi che culmina al Tempio Malatestiano, chiesa dei francescani dal 1257 che conserva un celebre Crocifisso di Giotto e la tela raffigurante San Francesco che riceve le stimmate sul Monte della Verna di Giorgio Vasari; ‘Il Santuario delle Grazie di Covignano e il Convento di Villa Verucchio’, con la possibilità di percorrere la stessa strada fatta da San Francesco nel 1213; ‘San Leo’, splendida cittadina medievale dove il Santo Patrono d’Italia ricevette in dono il Monte della Verna da parte del conte Orlando de’ Cattani e ‘I luoghi dello spirito’: visita a Pennabilli, grazioso borgo medievale che ha dato i natali a Matteo da Bascio (autore della riforma dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini), e al ‘Museo diffuso’ dedicato a Tonino Guerra.

LE VISITE. Vale una visita anche l’inedita esposizione dedicata a Santa Chiara, presso il Museo della Città fino al 25 novembre, che presenta anche la tavola di Gentile da FabrianoMadonna con Bambino tra i santi Francesco e Chiara‘, proveniente dalla Pinacoteca Malaspina di Pavia. Si tratta infatti di una delle rare opere della fine del ’300 che ritrae San Francesco e Santa Chiara insieme; un capolavoro del gotico internazionale in Italia.
Significativo inoltre l’allestimento, in corso d’Augusto, di ‘Donne al vento’: 14 grandi arazzi (160×230 cm) dipinti a mano sulla preziosa tela antica di ‘Pascucci’, con disegni originali di Tonino Guerra. Domenica 30 settembre alle 18, in piazza Tre Martiri, si terrà un’asta di beneficenza per le tele; il ricavato della vendita sarà destinato alla ricostruzione del Monastero delle Clarisse di Carpi, colpito dal terremoto.

LE LECTIO MAGISTRALIS. Da non perdere, infine, le lezioni magistrali di prestigiosi nomi della critica d’arte come Chiara Frugoni (‘Chiara e Francesco: immagini e parole‘, il 28 settembre alle 9.30 e alle 11 e il 29 settembre alle 10), Timothy Verdon (‘Da Venere a Maria: la donna nell’arte cristiana’, il 29 settembre alle 16) e Philippe Daverio (‘Specchio delle mie brame‘, il 30 settembre alle 18.30).
Con lo slogan ‘Femminile, plurale‘ e un centinaio di iniziative, la manifestazione dei francescani italiani racconterà il ruolo delle donne nella società, nell’economia, nella cultura, nelle professioni, nelle religioni, nella Chiesa; del loro apporto decisivo e plurale. Tra gli altri protagonisti del Festival: Jacques Dalarun, Elsa Fornero, Tiziana Ferrario, Marinella Perroni, Rita El Khayat, suor Eugenia Bonetti, Rita Borsellino, Alessandro D’Avenia, Alberto Bertoni, Simona Atzori.
Per chi desidera vivere appieno la gioiosa atmosfera di Festival Francescano, sono stati ideati pacchetti turistici da un minimo di 1 a un massimo di 6 pernottamenti, comprensivi anche di un ingresso gratuito a Rimini Terme. Per informazioni e prenotazioni: Rimini Reservation, tel. + 39 0541 51441.

INFORMAZIONI E ALTRO. Il programma su: www.festivalfrancescano.it. La manifestazione si svolge con il patrocinio di ministero per i Beni e le Attività Culturali, regione Emilia Romagna, comune e provincia di Rimini.

 

Ti potrebbe interessare anche...