Savignano sul Rubicone. Pubblicato bando per contribuiti ai consorzi fidi e alle cooperative di garanzia.

Savignano sul Rubicone. Pubblicato bando per contribuiti ai consorzi fidi e alle cooperative di garanzia.
insieme, immagine di repertorio

SAVIGNANO SUL RUBICONE. Il Comune di Savignano sul Rubicone ha stanziato 35 mila euro per il sostegno di piccoli artigiani e commercianti, sostegno che si concretizza su due versanti: da una parte favorendo l’accesso al credito delle piccole imprese, dall’altra sostenendo direttamente l’iniziativa imprenditoriale con particolare attenzione per le nuove attività e purché si tratti di imprese associate a cooperative di garanzia o a consorzi fidi.
BANDO. Sul primo fronte è stato pubblicato il bando (scadenza 12 ottobre, scaricabile dal sito www.comune.savignano-sul-rubicone.fc.it ) cui i consorzi fidi e le cooperative di garanzia possono partecipare per presentare domanda di contributo. Il contributo annuale che l’amministrazione comunale assegna dal 2009 e che quest’anno ammonta a 20 mila euro ha lo scopo di di incrementare il fondo rischi di consorzi fidi e cooperative di garanzia collettiva, a garanzia delle richieste di finanziamento che vengono dalle imprese associate per le quali è richiesta l’operatività nel territorio comunale di Savignano sul Rubicone in ambito commerciale o artigianale.

CONTRIBUTI. Sul secondo fronte si interviene invece con uno stanziamento di 15 mila euro per contributi in conto interessi oppure per investimenti aziendali. La cifra che va a rimpinguare il fondo concessione di contributi alle imprese, sarà utilizzata in sostanza o per contribuiti destinati all’abbattimento del tasso di interesse o per investimenti aziendali con particolare attenzione alle nuove imprese operanti nel territorio comunale (verrà data priorità per quelle che sorgono nel centro storico) e purché associate a Cooperative di garanzia e/o Consorzi fidi.
L’ammontare del singolo contributo verrà determinato nella misura dell’1% e, indipendentemente dal finanziamento che l’Istituto di Credito avrà concesso all’impresa, sarà calcolato sulla base di un finanziamento di importo massimo di 40 mila euro della durata di 60 mesi. Fino ad oggi hanno fruito di questa forma di contributo 63 aziende locali per un totale di 41.915 euro.
“I 20 mila euro destinati alle cooperative di garanzia e ai consorzi fidi con questo bando” ha poi spiegato l’Assessore Mainardi – potrebbero sembrare una cifra non importante. Tuttavia le associazioni sono soddisfatte. Primo, perché molti comuni hanno smesso di dare questo genere di contributo. Inoltre, la cifra – pur piccola – consente ai consorzi e alle cooperative di farsi erogare prestiti dalle 15 alle 20 volte superiori. E’ evidente, infine, che il sentire vicine le amministrazioni locali non risolve tutti i problemi, ma il sostegno del comune e del territorio di fronte alla crisi è molto importante”.

Ti potrebbe interessare anche...