Emilia Romagna. Cesena: verso il risarcimento dei danni della neve di febbraio.

Emilia Romagna. Cesena: verso il risarcimento dei danni della neve di febbraio.
Neve, immagine di repertorio

CESENA. Si sta avviando a conclusione l’iter di risarcimento per chi ha visto una sua proprietà (auto, cancello, ecc.) danneggiata nel corso delle attività di pulizia e sgombero della neve messe in atto dal Comune durante le nevicate di febbraio.
Il Comune ha ormai concluso la fase di raccolta e di controllo delle domande, accogliendone 98 per le quali ha già aperto – o si accinge a farlo – la pratica di discarico presso la compagnia assicuratrice.

DANNI. Nella maggior parte dei casi – 41 quelli finora accertati – i danni subiti sono di entità inferiore ai 1500 euro e al momento il conto complessivo dei risarcimenti dovuti ammonta a circa 150mila euro, ma la cifra è ancora provvisoria, dal momento che per completare il quadro mancano ancora i documenti di spesa necessari al corretto avvio di 29 delle 98 pratiche.
Da rilevare che la fetta più cospicua dei risarcimenti è stata richiesta per sanare i guasti subiti da cancelli e recinzioni, mentre è molto più limitato il numero di auto danneggiate per lo stesso motivo.
E mentre questa partita sta avviandosi a conclusione, il Comune deve affrontare il tema di mantenere coperture assicurative altrettanto efficaci in futuro.
Infatti, di fronte all’alto numero di discarichi registrati nel 2012 (quasi tutti legati al nevone), la compagnia assicuratrice con la quale il Comune ha stipulato la polizza di RCT/O di responsabilità civile, ha avviato una trattativa per rivedere il contratto ed aumentare il prezzo, portandolo all’importo massimo consentito dalla normativa.
Si è invece tirata indietro completamente la compagnia con la quale il Comune aveva stipulato la polizza All Risk Patrimonio relativa tutti gli immobili di proprietà del Comune. Proprio grazie a questa polizza è stato possibile ottenere le somme necessarie per riparare i danni subiti da Carisport e Mercato Ortofrutticolo, e già nell’agosto scorso è arrivato un anticipo, dell’importo di 950mila euro.
Un impegno che, per quanto eccezionale, è stato valutato dalla compagnia troppo oneroso per poter proseguire le prestazioni assicurative.

DELIBERA. Di fronte a questa situazione, la Giunta ha approvato nei giorni scorsi una delibera con la quale, da un lato, si aderisce alla revisione per la polizza di responsabilità civile e, dall’altro, si avvia la procedura di cottimo fiduciario per individuare un nuovo assicuratore per la polizza All Risk Patrimonio.
“Abbiamo intrapreso questa strada – spiegano il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini – perché consideriamo prioritario poter contare su queste coperture assicurative, che si sono dimostrate preziose per far fronte alle conseguenze del nevone, anche se naturalmente ci auguriamo di non essere costretti nuovamente a utilizzarle per fronteggiare situazioni gravi come quelle del febbraio scorso. In particolare, per quello che riguarda l’assicurazione di responsabilità civile, non ci sarebbero stati i tempi per individuare un eventuale nuovo assicuratore mantenendo la continuità di copertura. Insomma, si può ben dire che la neve di febbraio continua a far sentire i suoi effetti, come dimostra anche il lavoro svolto in questi mesi dagli uffici comunali che hanno gestito il rapporto con i cittadini danneggiati. E desideriamo ringraziare sia gli operatori di questi uffici, per l’impegno mostrato, e sia i cittadini interessati, per la pazienza portata in questi mesi di attesa, che ha sicuramente causato qualche disagio”.

Ti potrebbe interessare anche...