Emilia Romagna. Terremoto: azzerato il patto di stabilità per i Comuni colpiti.

Emilia Romagna. Terremoto: azzerato il patto di stabilità per i Comuni colpiti.
Terremoto Emilia, immagine di repertorio

EMILIA ROMAGNA. Sisma, azzerato il patto di stabilità per i Comuni colpiti. Saliera: “40 milioni di potenzialità di spesa da destinare alla ricostruzione”

BOLOGNA. Azzerato il patto di stabilità per i Comuni colpiti dal terremoto. La Giunta regionale ha approvato la delibera che “libera” i Comuni colpiti dal sisma del maggio scorso dai vincoli del patto di stabilità nazionale, mettendo a disposizione i 40 milioni di potenzialità di spesa previsti dal decreto 74/2012.
“L’attività della Regione conferma il nostro impegno per sostenere le popolazioni e le imprese impegnate, insieme alle istituzioni, nella ricostruzione”, sottolinea Simonetta Saliera, vicepresidente e assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna. “Con questo intervento liberiamo risorse per la ricostruzione e gli interventi che i Comuni sono chiamati ad effettuare”.
In allegato l’elenco dei 48 Comuni interessati.

Provincia di Bologna
Argelato
Baricella
Bentivoglio
Castel Maggiore
Castello d’Argile
Crevalcore
Galliera
Malalbergo
Minerbio
Molinella
Pieve di Cento
Sala Bolognese
San Giorgio di Piano
San Giovanni in Persiceto
San Pietro in Casale
Sant’Agata Bolognese

Provincia di Modena
Bomporto
Campogalliano
Carpi
Castelfranco Emilia
Cavezzo
Concordia sulla Secchia
Finale Emilia
Medolla
Mirandola
Nonatola
Novi di Modena
Ravarino
San Felice sul Panaro
San Prospero
Soliera

Provincia di Ferrara
Bondeno
Cento
Poggio Renatico
Sant’Agostino
Vigarano Mainarda

Provincia di Reggio Emilia
Boretto
Brescello
Campagnola Emilia
Correggio
Fabbrico
Gualtieri
Guastalla
Luzzara
Novellara
Reggiolo
Rio Saliceto
San Martino in Rio

Ti potrebbe interessare anche...