Emilia Romagna. Inaugurata la Festa delle matricole. Lo studio e la bellezza dei vent’anni.

Emilia Romagna. Inaugurata la Festa delle matricole. Lo studio e la bellezza dei vent’anni.
Alma fest Ravenna

RAVENNA& ALMA FEST. “Studiate e contagiate la vostra città con la bellezza dei vostri vent’anni”. Così il Magnifico rettore Ivano Dionigi , in collegamento streaming dall’aula Magna in Santa Lucia a Bologna,  ha dato il benvenuto alle matricole dell’Alma Mater Studiorum. L’occasione è stata l’edizione 2012 di AlmaFest, festa delle matricole e degli studenti, che si è tenuta questa mattina contemporaneamente a Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini e nella nostra città si è svolta a palazzo dei Congressi. Alle matricole il rettore ha rinnovato il monito a studiare con passione, a essere un esempio di senso civico per la città, a non alimentare la visione miope di chi non vede negli studenti una ricchezza. Dopo il benvenuto del rettore, ha preso la parola Angelo Pompilio, direttore del Dismec, annunciando le novità che riguarderanno le strutture organizzative dell’ateneo: “Da ieri non ci sono più le facoltà, ma i dipartimenti. Anche se queste trasformazioni non incideranno su di voi studenti, all’interno dell’università dovremo tutti attrezz

arci per gestire e confrontarci al meglio con questi cambiamenti”.

ANCHE JOSEFA IDEM. Hanno fatto seguito le parole di Josefa Idem, testimone d’eccezione dell’edizione ravennate di AlmaFest: “Vi auguro di sviluppare uno sguardo nuovo sul vostro presente: quando un obiettivo sembra lontano, irraggiungibile, spesso basta guardarlo da un’altra angolazione”. E ancora alla platea di ragazzi neo iscritti al Campus ravennate: “Vi auguro la grinta per affrontare le insidie della vita e vi sprono a impegnarvi per diventare campioni e protagonisti della vostra vita”.

LE AUTORITA’ CITTADINE. Anche Gianni Bessi, vice presidente della provincia di Ravenna, ha sottolineato l’importanza “di emozionarsi di fronte alla vita, perché impegnarsi, appassionarsi e credere in ciò che si fa è alla base di ogni percorso di vita e così anche di quello che voi studenti state per intraprendere nella nostra città”.
È stato poi il vicesindaco Giannantonio Mingozzi a esprimere un particolare ringraziamento alle matricole: “ E’ grazie a voi – ha detto – se Ravenna in questi vent’anni è diventata una città universitaria. Sono lontani i tempi in cui Ravenna rimaneva chiusa agli studenti: ora ci sono tanti nuovi locali aperti anche la sera, stiamo creando nuovi servizi e spazi per rendere la città sempre più vivibile e a misura di studente. Il nostro obiettivo e orgoglio è non solo che Ravenna si distingua per eccellenza negli studi ma anche nell’accoglienza di voi studenti”.

LA MATTINATA. La mattinata si è conclusa con la musica dell’associazione Coordinamento degli studenti e delle associazioni studentesche. Erano presenti banchetti informativi dedicati alle opportunità e ai servizi per gli studenti offerti dal Campus, dagli Enti Locali, Fondazione Flaminia, Ravenna Teatro e dalle Associazioni studentesche presenti nella città di Ravenna. Uno spazio particolare è stato dedicato al CUSB (Centro sportivo universitario di Ravenna), che ha illustrato le numerose opportunità per praticare sport a prezzi agevolati agli studenti universitari.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...