Emilia Romagna. A Bertinoro kermesse turistica all’insegna dell’ enologia di qualità.

Emilia Romagna. A Bertinoro kermesse turistica all’insegna  dell’ enologia di qualità.
Bertinoro 4241

RISERVA STORICA DEL SANGIOVESE, RILANCIO DELL’ALBANA & CITTA’ DEL VINO. Si è cominciato sabato scorso con un Convegno con prestigiosi ospiti : presso la Chiesa di San Silvestro, nel centro storico, ad aprire gli appuntamenti della ‘Convention d’autunno’ delle Città del vino sarà il convegno Turismo e cultura dell’accoglienza: strategie anticrisi e sostenibilità in ambito rurale’, una tavola rotonda con operatori, sindaci e imprese dedicata al turismo enogastronomico in tempo di crisi, tra strategie, esperienze, sviluppo delle piccole imprese, qualità della destinazione turistica, paesaggio, accessibilità ed innovazione.

IL CONVEGNO. Dopo i saluti degli amministratori territoriali Mirko Capuano (assessore comune Bertinoro), Liviana Zanetti (presidente APT Emilia Romagna), Iglis Bellavista (assessore Turismo provincia Forlì-Cesena), ha introdotto i lavori il presidente delle Città del Vino Giampaolo Pioli. Si sono succedute le interessanti comunicazioni di Fabio Taiti, presidente onorario Censis Servizi; Raffaele Jannucci, editore ‘Plein Air’; Mauro Fini della direzione Agricoltura regione Emilia Romagna; Carlo Pontini, presidente Terranostra Emilia Romagna; Marisa Raggi dell’Associazione nazionale alberghi diffusi; Chiara Boglione, presidente associazione Produttori Caravan e Camper; Franco Rossi , assessore comune Montepulciano. Il dibattito è stato moderato da Giorgio Dell’Orefice, firma de Il Sole 24 Ore. Le Città del vino hanno anche la nuova Guida (eBook) “Città del Vino in Tasca 2013″, realizzata in collaborazione con la rivista ‘Plein Air‘. In serata, ottima cena per gli ospiti provenienti da tutta Italia (che hanno potuto così assaggiare piatti, prodotti e vini delle eccellenze di Romagna) presso il ristorante enoteca Cà de Bè, accolti dal giovane patron Simone Rosetti

I VINI NELLA RISERVA STORICA. Domenica 21 ottobre, ecco la bella giornata dedicata al Sangiovese ed all’Albana di Romagna. Nel primo pomeriggio in Piazza della Libertà si è svolto il RITO DI IMMISSIONE DEI VINI NELLA RISERVA STORICA : con un passaggio di mano in mano delle cassette di legno che custodiscono le bottiglie, i produttori e le autorità presenti – guidati dal Sindaco di Bertinoro Nevio Zaccarelli – hanno messo a dimora nei locali al piano superiore della Cà de Bè il vino nella Riserva storica del Sangiovese di Romagna. La Riserva storica dei Sangiovesi di Romagna è un luogo speciale dove si custodiscono le bottiglie più rappresentative dell’eccellenza vinicola del territorio romagnolo. Un archivio delle bottiglie che segnano la storia della Romagna, progetto coordinato da Giorgio Melandri

I LUOGHI DELL’ ALBANA. Presso il Palazzo comunale si è svolto quindi l’affollato incontro I LUOGHI DELL’ ALBANA – 25 ANNI DI DOCG, organizzato dall’ Ais Romagna, ove i sommelier Mondini , Amadeie Solaroli, con l’agronoma Marisa Fontana, hanno decantato le qualità e le potenzialità di questo vino autoctono della tradizione enologica del cuore della Romagna L’incontro si è concluso con assaggi di Albana Secco, Amabile e Passito, accompagnati dai prodotti tipici del terriorio, in collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì e di Cesena

 

 

Ti potrebbe interessare anche...