Emilia Romagna. ‘Cervia d’amare’, ecco il percorso partecipativo verso la riqualificazione.

Emilia Romagna. ‘Cervia d’amare’, ecco il percorso partecipativo verso la riqualificazione.
Cervia, foto di repertorio

CERVIA. La Giunta comunale, per dar seguito alla volontà già espressa di attivare il percorso partecipativo di confronto e di dialogo con la città su “Cervia d’amare”, il progetto presentato da Pentagramma Romagna e oggetto di una proposta di accordo di programma, ha deliberato le modalità di attivazione di tale percorso.
L’obiettivo del percorso partecipativo è quello di informare, intercettare le principali preoccupazioni, favorire il confronto, il dialogo, lo scambio di idee, opinioni, suggerimenti in merito alla proposta che si sviluppa su tre ambiti di proprietà di Pentagramma Romagna (la colonia Monopoli di Stato – ex Montecatini a Milano Marittima, Idrovora canalino di Milano Marittima e Centro storico di Cervia in modo particolare le porzioni immobiliari di Borgo Saffi e del quadrilatero) e che prevede la progettazione e realizzazione, da parte della stessa Pentagramma, di opere pubbliche per riqualificare il territorio.

IL PERCORSO PARTECIPATIVO. La Giunta ha deciso che il percorso partecipativo prevederà:
1. incontri pubblici con la città (il primo dei quali in novembre) che abbiano come oggetto i tre ambiti di intervento, sia nella parte pubblica sia nella parte privata, nel contesto di una visione complessiva;
2. l’allestimento, a breve, nella sala Artemedia in piazza Garibaldi, di un “Infopoint”, uno spazio attrezzato con materiale informativo anche multimediale che illustri e dia visibilità agli interventi proposti nell’Accordo;
3. l’attivazione, sempre nella sala Artemedia, di una postazione con operatore specializzato che, a orari prestabiliti, sia a disposizione dei cittadini per dare informazioni sul progetto.

UN PROGETTO COMPLESSO. La giunta ha deciso di intraprendere la strada del percorso partecipativo in quanto il progetto Cervia d’Amare “è complesso, ambizioso, di vaste proporzioni e rappresenta un’opportunità irripetibile per Cervia di risanare ambiti urbani carenti di qualità e di dare impulso al futuro turistico-ricettivo della città in un contesto economico di forte criticità per il sistema delle imprese e per i bilanci degli enti locali”.
Inoltre, continua la delibera “vi è la consapevolezza che trasformazioni come queste richiedono un forte impegno per un’informazione accurata sulla proposta di accordo e sul suo iter approvativo e per far comprendere le ricadute positive del progetto sulla comunità locale”.
La giunta ha stabilito di avvalersi, vista la complessità del percorso, del supporto specialistico di professionalità esterne, da individuarsi da parte di Pentagramma, nell’ambito di una rosa di nomi segnalati dall’Amministrazione comunale, precisando che la scelta dovrà essere effettuata valutando il miglior rapporto tra la qualità del contributo e la spesa da sostenere.
L’attivazione del percorso partecipativo rappresenta un passo ulteriore nel percorso partito lo scorso 2 agosto, quando il consiglio comunale, con deliberazione n. 38, ha valutato di rilevante interesse pubblico la proposta di Accordo di programma presentato da Pentagramma e con la quale ha conferito al sindaco il mandato di convocare la conferenza preliminare (aperta lo scorso 2 ottobre) con l’Azienda Sanitaria Locale, la Provincia di Ravenna, la società Pentagramma Romagna e il Comune.

Ti potrebbe interessare anche...