Ravennate. Tappa conclusiva della Biennale delle chiese laiche. Nelle arti, alla fine del mondo.

Ravennate. Tappa conclusiva della Biennale delle chiese laiche. Nelle arti, alla fine del mondo.
Tonelli

BIENNALE DELLE CHIESE LAICHE – V edizione. Scocca la tappa conclusiva per la quinta edizione del progetto ‘Biennale delle chiese laiche’ curato da Beatrice Buscaroli, Bruno Bandini, Silvana Costa e Rolando Giovannini. Inaugura infatti mercoledì 7 novembre alle 17,30 nei magnifici spazi della Manica Lunga, all’interno della Biblioteca Classense di Ravenna, l’ultima delle sette mostre di cui si compone questa Biennale dedicata alle arti visive sul territorio.
Senza dimenticare uno dei settori della ‘produzione artistica‘ pià vicini all’opera artistica, la grafica d’arte. Elisa Clementi, Filippo Farneti, Ettore Frani, Davide Frisoni, Domenico Grenci, Alessandro La Motta, Nanni Menetti, Mauro Moscatelli, Bruno Pinto, Beatrice M. Serpieri, Giorgio Tonelli i pittori coinvolti che appartengono a diverse generazioni, maestri e giovani talenti protagonisti dell’arte oggi. Per la sezione grafica le opere di: Claudia Casamenti, Stefano Tonti, Lorella Perdicca, Riccardo Vanni.

COINVOLTO L’INTERO RAVENNATE. La Biennale delle Chiese laiche si snoda sul territorio della provincia di Ravenna ed espone artisti che gravitano attorno alla regione: un anello culturale, reso dall’allestimento di sette mostre in contemporanea raccolte in un unico evento. In mostra le opere di 70 gli artisti chiamati a indagare il tema delle arti e della ‘fine del mondo‘ attraverso molteplici espressioni dell’arte contemporanea visiva.
Splendide le location scelte che di fatto identificano il fil rouge della Biennale delle chiese laiche, intese, queste ultime, come quei contenitori storici di grande prestigio in grado di allargare i confini della memoria storica e culturale, luoghi che una volta erano adibiti al lavoro e che oggi, avvolti da quell’energia tangibile delle vicissitudini e delle genti che hanno ospitato, sono destinati a nuova identità culturale: l’Autorità Portuale di Ravenna, la Sala della Manica Lunga Biblioteca Classense di Ravenna, la Sala Rubicone di Cervia, la Galleria San Vitale 41 di Massa Lombarda, Casa Rossini a Lugo, l’ex-Macello di Russi, la Sala delle bandiere del comune di Faenza.

 IL PROGETTO. Il progetto organizzato dall’associazione Il Cerbero è realizzato grazie alla disponibilità dei Comuni che accolgono l’evento. In collaborazione con regione Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Romagna Acque, Autorità Portuale di Ravenna, Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, Vertical Pmc, Four service, Parmigiano Reggiano.
Il tema del 2012. “Qualcuno, tempo fa, ci ha benevolmente informato che quest’anno il mondo avrà fine. Non ne siamo del tutto convinti – spiega la curatrice Silvana Costa -. Non ne sono convinte le arti, nella loro ricca complessità, nel loro desiderio di interrogare le infinite varianti del mondo che ci è stato consegnato.
‘Le arti alla fine del mondo
‘ gioca con questa previsione incerta ed inopportuna, ma gioca anche con un romanzo scritto da Luis Sepulveda nel 1989: Il mondo alla fine del mondo. Un romanzo ricco di tematiche ‘ambientali’, una sorta di romanzo-inchiesta sul massacro delle balene che ancor oggi si consuma. Poiché non si tratta più della lotta del capitano Achab per descrivere una mappa del mare sulle tracce delle movenze di Moby Dick – come ci aveva magistralmente narrato Hermann Melville – ma piuttosto di una rapina, di un vero e proprio attentato compiuto contro la fragilità del sistema ambientale nel quale ci troviamo a vivere. Nel romanzo di Sepulveda, l’avidità e la cecità degli uomini sarà sconfitta dalla battaglia che i cetacei ingaggiano contro la nave che cerca di sterminarli. Potremmo provare a immaginare che il “canto delle sirene” riviva oggi, soprattutto oggi, nell’improvvisa ed indefinibile ricchezza dei linguaggi delle arti”.

 

LE MOSTRE

 

LUGO (RA)

Arti visive
Casa Rossini, via G. Rocca, 14
Periodo apertura mostra: 26 ottobre/11 novembre
orari venerdì 15.30 – 17.30, sabato e domeniche 10.00/12.00 / 15.00 – 18.00
per informazioni tel. 0545 38556

MASSA LOMBARDA (RA)

Pittura e mosaico
Galleria SanVitale, via San Vitale, 41
Periodo apertura mostra: 26 ottobre/18 novembre
tutti i giorni dalle 16.00 – 19.00
sabato e domenica: 10.00 – 12.00
per informazioni cell. 328 8462759

RAVENNA

Fotografia e design
Autorità Portuale, Via Antico Squero 31
Periodo apertura mostra: 27 ottobre/16 novembre
dal lunedì a giovedì: 9.00 – 17.00
venerdì 9.00 – 14.00 /
sabato e domenica chiuso
per informazioni tel. 0544 608811

FAENZA (RA)

Ceramica
Sala delle bandiere (Municipio) P. del Popolo 1
Periodo apertura mostra: 29 ottobre/8 dicembre
da lunedì a venerdì: 8.30 – 19.00
per informazioni tel. 0546/691202

RUSSI (RA)

Pittura
Ex-Macello, Via Vecchia Godo
31 ottobre/25 novembre
dal venerdì alla domenica: 15.30 – 18.30
per informazioni tel. 0544 587642

CERVIA (RA)

Pittura
Sala Rubicone, Via Nazario Sauro
Periodo apertura mostra: 31 ottobre/25 novembre
dal giovedì alla domenica: 16.00 – 19.00
per informazioni tel. 0544 993435

RAVENNA

Pittura e grafica
Sala della Manica Lunga (Biblioteca Classense) via Baccarini 3
Periodo apertura mostra: 7 novembre/1 dicembre
a martedì a sabato: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00
per informazioni Tel. 0544 482112

TUTTE LE MOSTRE SONO A INGRESSO GRATUITO
Per informazioni: Associazione Il Cerbero Tel 335 8151821 info@ilcerbero.it

 

SCHEDA/ BIENNALE DELLE CHIESE LAICHE – V edizione

‘Le arti alla fine del mondo’
Curatori: Silvana Costa, Bruno Bandini, Beatrice Buscaroli, Rolando Giovannini
Organizzazione: Associazione Culturale il Cerbero
Informazioni: tel 335 8151821 www.ilcerbero.it
Testi catalogo: Silvana Costa, Bruno Bandini, Beatrice Buscaroli, Rolando Giovannini
Ingresso: gratuito

 

Ti potrebbe interessare anche...