Tra guerra e pace. Caduti di Nassirya, cerimonia di commemorazione a Cervia.

Tra guerra e pace. Caduti di Nassirya, cerimonia di commemorazione a Cervia.
RAVENNA 07/11/2012. AUSL RAVENNA - DONAZIONI ALL' OSPEDALE DI FAENZA

CERVIA. Si è svolta ieri mattina la cerimonia di commemorazione per i Caduti di Nassiriya e per tutti i caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, organizzata dall’Amministrazione comunale. Nell’occasione è stata deposta una corona di alloro nel Parco intitolato ai Caduti di Nassiriya e a tutti i caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, a nome dell’intera città di Cervia, in memoria delle vittime dell’attentato alla base italiana nella città irachena, e di tutti i caduti militari e civili che con coraggio, con passione e con senso di umanità hanno messo al servizio dell’intera comunità la loro capacità e il loro impegno, sacrificando la propria vita.

Alla cerimonia erano presenti Il Prefetto di Ravenna Bruno Corda, il Sindaco di Cervia Roberto Zoffoli e i rappresentanti delle autorità civili, militari, oltre alle associazioni combattentistiche.

IMPEGNO DI PACE. ”E’ questa – ha dichiarato il Sindaco- una ricorrenza fondamentale per richiamare alla memoria di tutti i cittadini l’impegno di pace all’estero del nostro Paese e per ricordare le vittime italiane impegnate nella ricostruzione di altre nazioni. L’Amministrazione comunale di Cervia è orgogliosa di aver intitolato questo parco ai Caduti di Nassiriya e a tutti i militari e civili caduti nelle missioni di pace. Noi dobbiamo continuare a nutrirci di questi esempi di coerenza e fierezza morale e rendere omaggio alla memoria di tutti coloro che, animati da altissimo senso del dovere, hanno perso la vita per la stabilizzazione delle aree di crisi e per la costruzione della pace, in nome dei princìpi cui si ispira la nostra Costituzione. Ringrazio tutti i presenti oggi a questa nostra cerimonia, che a Cervia è ormai diventata una cerimonia immancabile. La nostra città da sempre opera per costruire percorsi di pace e per la promozione di una cultura della pace”.

Ti potrebbe interessare anche...