Università Bologna- Cesena. Ecco ‘Smart city Lab’, per l’ innovazione e le nuove tecnologie.

Università Bologna- Cesena. Ecco ‘Smart city Lab’, per l’ innovazione e le nuove tecnologie.
Smart city lab 2

CESENA. E’ stato presentato a Cesena, presso la sede dei Corsi di Studio in Ingegneria e Scienze Informatiche, ‘Smart city Lab‘, laboratorio di ricerca sulle città intelligenti afferente al DISI ‘Dipartimento di Informatica – Scienze e Ingegneria‘. In apertura si sono susseguiti i saluti di Gianni Braghieri – presidente del Polo Scientifico – Didattico di Cesena, dell’assessore ai Giovani e allo Sviluppo del Territorio Matteo Marchi, del direttore del Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria (DISI) Paola Mello, del presidente di Ser.In.Ar. Giordano Conti e del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena Bruno Piraccini. Ad essi hanno fatto seguito gli interventi dei professori Dario Maio e Antonio Corradi, responsabili rispettivamente della sede di Cesena e Bologna del laboratorio Smart City e la testimonianza del Presidente di UMPI Elettronica Luca Cecchini. La sede cesenate del laboratorio è infatti una delle due anime dell’attività di ricerca, che si fonda sulla stretta collaborazione tra la sede bolognese del Dipartimento e quella cesenate.

IL CONCETTO DI FONDO. Il concetto di Smart City è ampiamente diffuso nel Nord America e, fatte le debite distinzioni, ha guadagnato recentemente grande attenzione in Europa con specificità e caratteristiche ovviamente diverse considerate le differenti condizioni delle città del Vecchio Continente. Oggi il settore Smart City rappresenta un’area di ricerca e applicazione con enormi potenzialità di crescita come testimoniano le iniziative dei vari paesi industrializzati e, in particolare, le linee guida dell’agenda europea digitale. Smart City coinvolge, infatti, una molteplicità di aspetti sempre più rilevanti tra cui: il ruolo delle amministrazioni per la programmazione strategica e lo sviluppo del territorio, la costruzione di capitale sociale e relazionale, le tecnologie come fattori innovativi facilitanti, il nuovo posizionamento dei cittadini e delle loro associazioni.

Smart City Lab è ubicato a Cesena presso la sede dei corsi di laurea in Ingegneria e Scienze Informatiche; alcune attività di ricerca sono svolte anche presso la sede del DISI a Bologna. Il laboratorio, avviato nel mese di gennaio 2012 e coordinato dal prof. Dario Maio, riconoscendo come decisivo il ruolo delle tecnologie mobili e delle reti di sensori in uno scenario moderno di infrastrutture d’interconnessione e di ‘Cloud computing‘, vuole porsi, in via prioritaria, come luogo di ricerca e di competenza nel settore ‘ICT Urban Innovation’ per la realizzazione di piattaforme software per servizi innovativi in contesti di città digitali.
La città del prossimo futuro dovrà essere in grado di utilizzare al meglio i progressi tecnologici raggiunti dall’uomo in vari settori e dovrà acquisire consapevolezza circa la necessità di ridurre i consumi delle risorse preziose del pianeta, promuovendo al contempo nuovi modelli di vita nei contesti urbani e rurali. Al tema delle città intelligenti deve essere dunque attribuito un ruolo essenziale per lo sviluppo di un ambiente più vivibile e per una crescita sostenibile dell’economia della conoscenza, dell’inclusione sociale, del turismo e della cultura. Smart City Lab intende dunque offrire un contributo per rispondere all’esigenza di produrre innovazione e nuove tecnologie, da trasferire alle realtà di tipo imprenditoriale e istituzionale, nell’interesse primario del cittadino.

Alla presentazione ha fatto seguito un tour guidato del laboratorio di ricerca con la presentazione di una serie di progetti attualmente in fase sperimentale o di realizzazione.

 

Ti potrebbe interessare anche...