Santarcangelo d/R. Il ritratto di Antonio Baldini. Con ‘preziosi’ carteggi ( in gran parte) inediti.

Santarcangelo d/R. Il ritratto di Antonio Baldini. Con ‘preziosi’ carteggi ( in gran parte) inediti.
Il Rugantino di Antonio Baldini

IL RITRATTO DI ANTONIO BALDINI. Giovedì 22 novembre 2012, alle ore 20.30 la biblioteca comunale ‘A. Baldini’ di Santarcangelo di R., organizza presso il teatro Supercinema (piazza Marconi, 1) una serata per onorare la ricorrenza del cinquantesimo anniversario della scomparsa del critico e scrittore romano Antonio Baldini (10 ottobre 1889-6 novembre 1962), la cui famiglia, di origine santarcangiolese, ha lasciato in donazione alla città di origine il fondo archivistico e la biblioteca personale dello scrittore.

Il programma della serata si aprirà con la relazione del prof. Marco Antonio Bazzocchi che illustrerà la figura e l’opera di Antonio Baldini; a seguire, il concerto dell’Ensemble strumentale ‘Il concerto di Arianna’ dal titolo ‘Arcangelo Corelli e Antonio Baldini, due romagnoli in Arcadia’. La serata sarà inframezzata dalle letture di Silvio Castiglioni, con brani da opere di Antonio Baldini. L’ingresso alla serata è libero e gratuito.

L’ARCHIVIO BALDINI DI SANTARCANGELO DI R. Nel 1972, il comune di Santarcangelo di Romagna (RN) ha ricevuto in dono dagli eredi di Antonio Baldini l’archivio personale e la biblioteca dello scrittore, di origini santarcangiolesi per via paterna; in riconoscimento della generosità del gesto, oltre che della grande importanza e valenza culturale delle carte acquisite, il comune di Santarcangelo ha intitolato nel 2002 la propria biblioteca civica ad Antonio Baldini.
Si inaugura con la presente pubblicazione una collezione editoriale curata direttamente dalla biblioteca santarcangiolese, allo scopo di divulgare i tesori del fondo ‘Antonio Baldini, in gran parte ordinato e catalogato; il fondo è costituito non solo dalla cospicua biblioteca di famiglia, ma anche dall’epistolario privato, dalle bozze di stampa, dai disegni, dai periodici e ritagli di giornale collezionati dallo scrittore. Particolarmente rilevanti, oltre alle fotografie, ai manoscritti, agli oggetti personali, proprio i carteggi, in gran parte inediti; tra i corrispondenti di Baldini si annoverano scrittori, politici e intellettuali del nostro Novecento, tra i quali Alvaro, Bacchelli, i coniugi Bellonci, Buzzati, Campana, Cardarelli, Carrà, Croce, D’Annunzio, De Chirico, Deledda, Einaudi, Gadda, Gentile, Morandi, Moretti, Pavese, Pratolini, Panzini, Saba, Ungaretti.

Il Comitato scientifico che si è costituito presso la biblioteca ‘A. Baldini per valorizzare le carte dell’omonimo Fondo, ha tra i suoi scopi, oltre a quello di proseguire la catalogazione dei materiali e diffonderne la conoscenza e fruizione tra gli studiosi, anche di promuoverne la valorizzazione attraverso iniziative editoriali.

IL FONDO. E’ possibile consultare il fondo archivistico di Antonio Baldini su appuntamento direttamente in biblioteca (telefonando al numero 0541/356299) e visualizzare l’elenco dei libri della biblioteca personale dello scrittore. facente ora parte del fondo, visitando il link: http://scoprirete.bibliotecheromagna.it

 

Ti potrebbe interessare anche...