Cronaca dal divano. Champions: Milan qualificato. Europa League: passano Inter, Napoli e Lazio.

Cronaca dal divano. Champions: Milan qualificato. Europa League: passano Inter, Napoli e Lazio.
Al Shaarawy 2

LA CRONACA DAL DIVANO. Dopo la ‘luce’ bianconera che abbagliando i campioni dei campioni inglesi del Chelsea hanno fatto perdere la panchina ad una (bravo) allenatore italiano, ecco il buio rossonero. Con disposizione in campo  e manovra; con passaggi di prima, velocità ed intensità tali da far apparir la ‘proposta di gioco’ milanista un qualcosa d’anacronistico, molle ( anche per il carattere imberbe degli interpreti), ( assolutamente) inefficace.
Nel primo tempo infatti le uniche occasioni sono state dell’Anderlecht, mentre per gli uomini di Allegri non se n’è vista neppure una. ” Bojan  ( ventenne) pensa  più a stoppare la palla che a passarlo al suo compagno” ha chiosato ( ad un certo punto) il commentatore Sky.  Ma possibile che in via Turati ( o a Milanello) non ci sia nessuno che ( dicendo pane al pane e vino al vino) non capisca tale lampante ‘ritardo‘ dagli standard di gioco delle due o tre squadre di riferimento?

Andemm innanz, diceva l’eroe avanti il martirio.  Il Malaga ( dopo essere passato in doppio vantaggio) ha pareggiato con lo Zenit ( 2-2), per cui al Milan una vittoria avrebbe aperto le porte del passaggio del turno e, forse, pure quelle per il primo posto nel girone. In effetti, nella seconda parte della partita, il Diavolo ha tirato fuori il suo Dna.
Lottando, se non altro, a modo suo, con una squadra non irresistibile, ma lottando. Fin al vantaggio ( con il solito Faraone) e, dopo l’espulsione di un avversario, anche allo splendido doppio vantaggio con Mexes, al 70′, e Pato ( al posto di Bojan) in campo. I belgi hanno accorciato le distanze, ma Pato ( su regalo di Al Shaarawy) ha chiuso ( facile)  i conti. Milan, prima squadra italiana qualificata.

IL  COMMENTO. E’ un Diavolo non ancora all’altezza non solo dei predecessori ma neppure delle tre o quattro squadra del suo rango. Il gioco è ( abbastanza) anacronistico ( mancando di passaggi di prima, velocità, intensità e verticalizzazione); con giovani e meno giovani ‘amanti’ del tocco di palla.  Purtroppo per questo tipo di gioco, magari più tecnico, non c’è più spazio. La Juve, splendida, del suo trionfo sul Chealsea, docet. E ora, il sorteggio,  che potrebbe risultare doloroso visto che Il Milan ‘pescherà‘ una prima classificata. Auguroni, Vecchio Diavolo!

L’EUROPA LEAGUE. E stasera tivù accesa, per le nostre in Europa League. L’inter poteva starsene a Casa, invece che andarsi farsi ribollire col Rubin ( 3-0); così la ‘piangina‘ Udinese, concentrata ogni anno prevalentemente  su operazioni di mercato, battuta ( 2-0) sul campo da patate dell’Anzhi ( o Anji) . Ad ‘ararlo’  tra nugoli di polvere giallastra è stato ( goduria sua)  quell’ E’to che giocava nell’Inter.  Passano anche la Lazio, non adeguatamente ripagata da Eupalla contro il Tottenham, e il Napoli ( 1-2) con Aik Solna.

 LA STATISTICA

Le squadre già qualificate alla fase successiva sono le seguenti: Porto, Paris Saint Germain, Arsenal, Schalke 04, Malaga, Milan, Real Madrid, Borussia Dortmund, Shakhtar Donetsk, Bayern Monaco, Valencia, Barcellona, Manchester United. Il sorteggio per gli accoppiamenti degli ottavi di finale sarà svolto a Nyon il prossimo 20 dicembre.

Risultati, classifiche e marcatori (quinta giornata):

GRUPPO A
Dinamo Kiev-Psg 0-2
45′ e 52′ Lavezzi
Porto-Dinamo Zagabria 3-0
20′ Gonzalez, 67′ Moutinho, 85′ Varela
Classifica:Porto 13 punti, Psg 12, Dinamo Kiev 4, Dinamo Zagabria 0

GRUPPO B
Arsenal-Montpellier 2-0
49′ Wilshere, 63′ Podolski
Schalke-Olympiakos Pireo 1-0
77′ Fuchs
Classifica: Schalke 11 punti, Arsenal 10, Olympiakos 6, Montpellier 1

GRUPPO C
Zenit-Malaga 2-2
8′ Rende (M), 9′ Fernandez (M), 49′ Danny (Z), 86′ Fayzulin (Z)
Anderlecht-Milan 1-3
47′ El Shaarawy (M), 71′ Mexes (M), 71′ De Sutter (A), 90′ Pato (M)
Classifica: Malaga 11 punti, Milan 8, Zenit e Anderlecht 4.

GRUPPO D
Ajax-Borussia Dortmund 1-4
8′ Reus (B), 36′ Gotze (B), 41′ e 67′ Lewandowski (B), 86′ Hoesen (A)
Manchester City-Real Madrid 1-1
10′ Benzema (R), 73′ rig. Aguero (M)
Classifica: Borussia Dortmund 11 punti, Real Madrid 8, Ajax 4, Manchester City 3.

GRUPPO E
Nordsjaelland-Shakthar 2-5
24′ Nordstrand (N), 26′, 53′ e 81′ Luiz Adriano (S), 29′ Lorentzen (N), 44′ e 50′ Willian (S)
Juventus-Chelsea 3-0
38′ Quagliarella, 61′ Vidal, 90′ Giovinco
Classifica: Shakthar 10 punti, Juventus 9, Chelsea 7, Nordsjaelland 1.

GRUPPO F
Bate Borisov-Lille 0-2
14′ Sidibe, 31′ Bruno
Valencia-Bayern Monaco 1-1
77′ Feghouli (V), 82′ Muller (B)
Classifica: Bayern Monaco e Valencia 10 punti, Bate Borisov 6, Lille 3.

GRUPPO G
Spartak Mosca-Barcellona 0-3
16′ Daniel Alves, 27′ e 39′ Messi
Benfica-Celtic 2-1
7′ John (B), 31′ Samaras (C), 71′ Garay (B)
Classifica: Barcellona 12 punti, Benfica e Celtic 7, Spartak Mosca 3.

GRUPPO H
Cluj-Braga 3-1
7′, 15′ e 34′ Pedro (C), 17′ Alan (B)
Galatasaray-Manchester Utd 1-0
53′ Yilmaz
Classifica: Manchester United 12 punti, Galatasaray e Cluj 7, Braga 3.

 

Ti potrebbe interessare anche...