Emilia Romagna. Pizza d’oro e campionato del cappuccino, e molto altro al ‘Sapeur’ di Forlì.

Emilia Romagna. Pizza d’oro e campionato del cappuccino, e molto altro al ‘Sapeur’ di Forlì.
chef

FORLI’. SAPEUR festeggia i suoi 10 anni di attività grazie alla fiducia che da anni ripongono in essa gli espositori provenienti da tutta Italia e al suo nutrito pubblico di buongustai e appassionati del settore, che nelle date del 25-26-27-28 Gennaio 2013, presso i padiglioni della Fiera di Forlì, avranno la possibilità di deliziare il proprio palato e i propri sensi in un “viaggio gustoso” tra i sapori, i profumi e le eccellenze di produzione delle varie regioni della nostra penisola.

SAPEUR è anche una vetrina commerciale di visibilità per gli operatori del settore Food e Horeca, per questo, per agevolare l’incontro tra le aziende presenti e gli operatori professionisti del settore, è stata inserita la giornata di Lunedì 28 Gennaio, giorno di chiusura in Romagna degli esercizi ricettivo-ristorativi. La giornata in questione sarà aperta anche al grande pubblico. L’appuntamento rappresenta l’occasione per chef, ristoratori, baristi per aggiornarsi e conoscere le anticipazioni e le innovazioni del mondo culinario.

GUSTO, TECNICA & TURISMO. Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con le tecnologie del settore turistico ricettivo, offrendo una qualificata esposizione di cucine professionali, grandi impianti, arredamento, forni per pizzeria, attrezzature professionali per panifici e pasticcerie, refrigerazione, sistemi di pesatura e di misurazione fiscale, software gestionali, infissi e porte contract, arredo esterno e tanto altro ancora.
In fiera saranno presenti diversi grandi marchi del settore come Angelo Po, Electrolux e Zanussi Professional Rational, Mbm , Bravo, Winteralter, Zenith, Omega, Krups, Ditrom, Offcar, Foinox, Silikomart etc., aziende di produzione artigianale locali e provenienti da altre regioni italiane.

SAPEUR ha avuto modo di consolidare il principio di preziosità dei sapori e l’importanza delle tradizioni locali italiane, rappresentando la qualità dell’enogastronomia tipica e delle produzioni artigianali.
L’obiettivo della rassegna è quello di riunire e promuovere l’eccellenza del comparto enogastronomico nazionale. L’idea è quella di trasmettere al pubblico i contenuti di civiltà che questo “mondo” implica, dando slancio alle micro-economie locali, in contrapposizione all’omologazione dettata dal mercato Globale che invece penalizza le piccole aziende di produzione.

SAPEUR si caratterizza sempre più come un momento di incontro diretto tra la produzione made in Italy, consumatori e operatori del settore: un grande mercato dove è presente una ricca esposizione di bio-diversità agroalimentare ancora viva nel nostro paese e dove il pubblico può acquistare, conoscere, degustare i prodotti attraverso il contatto diretto e svariate occasioni come laboratori del Gusto, momenti di educazione alimentare per grandi e piccini, esibizioni di grandi chef, spazi dedicati alle cucine tradizionali e convegni.

EVENTI COLLATERALI:

Gran Premio Pizza D’oro – Contest dedicato a tutti i professionisti del settore panificazione-pizzeria. L’evento è una selezione nazionale, e viene organizzato in collaborazione con la Nazionale Italiana Pizzaioli N.I.P ,Fabbri, Rossi Sistemi e Spiga Amica.

Campionato Mondiale Cappuccino – La selezione regionale è indirizzata a tutti professionisti del settore bar, l’iscrizione è a titolo gratuito. Una giuria di personaggi illustri dell’alta caffetteria, decreteranno a fine concorso il cappuccino della” vittoria” .

Corso di Primo Livello per Idrosommelier e la Carta delle acque – Il corso finalizzato all’abbinamento cibo-acqua minerale a tavola è a invito e a numero chiuso, in collaborazione con A.D.A.M Associazione Degustatori Acque Minerali di Rimini.

“ Non di solo Pane”.. nell’atrio principale della Fiera ad accogliere il visitatore sarà allestita una mostra collaterale di Food design, dove il cibo prende forma creando delle vere e proprie opere d’arte, verrano infatti realizzati monumenti di pane, di alcune capitali europee ,la mostra è curata dalla VisualFood Design di Modena.

Eventi culinari – A cura dei rinomati chef di casa Lainox. Consigli utili e dimostrazioni pratiche sulla professione Barman dispensati dai professionisti Sirman in collaborazione con Surf Srl di Imola.

I Sapori del Territorio – Una serie di laboratori di cucina, animazioni e degustazioni gratuite rivolte a scolaresche e visitatori in genere organizzati da l’Associazione Fattorie Didattiche di Forlì-Cesena e L’A.R.V.A.R., Associazione Razze e Varietà Autoctone. Con il coordinamento di Alimos Soc Coop e il patrocinio del Servizio Agricoltura, Spazio Rurale, Flora e Fauna della Provincia di Forlì-Cesena e con la collaborazione degli allievi dell’Istituto Statale Alberghiero P. Artusi di Forlimpopoli e Scuola Alberghiera e di ristorazione di Cesenatico.

Le aziende regionali e nazionali hanno contribuito a rendere la fiera un palcoscenico completo di prodotti e servizi per la ristorazione e l’ospitalità, mescolando con armonia prodotti tipici e tradizioni con tecnologie all’avanguardia.

Orari di Apertura:
Presso Fiera di Forlì
Venerdì 25 Gennaio – Sabato 26 Gennaio dalle 10.00 alle 22.00
Domenica 27 Gennaio – Lunedì 28 Gennaio dalle 10.00 alle 20.00

 

IL SUCCESSO DELL’EDIZIONE 2012

Il 2012 ha riconfermato il grande successo di SAPEUR che nonostante il momento economico ha fatto registrare un aumento di visitatori e di vendite dalla precedente edizione.

Sapeur ha centrato l’obiettivo di valorizzare il patrimonio gastronomico italiano, dimostrando che il prodotto tipico di qualità può resistere perfino alla crisi. Diverse centinaia di prodotti e specialità sono state in scena a Sapeur a conferma che le diversità territoriali in ambito gastronomico rappresentano la forza del nostro Paese.
I visitatori hanno potuto gustare ed acquistare prodotti altrimenti introvabili, vini e oli, formaggi, salumi, dolci e specialità tipiche.

Il reparto delle attrezzature professionali ha destato molto interesse non solo sugli operatori ma anche sui visitatori, che hanno apprezzato le nuove tecnologie che oggi possono facilitare la vita in cucina anche nelle famiglie.
Sapeur ha offerto una qualificata esposizione di cucine professionali, grandi impianti, arredamento, forni per pizzeria, attrezzature per panifici e pasticcerie, refrigerazione, sistemi di pesatura e di misurazione fiscale, software gestionali, contract, arredo esterno, proponendo soluzioni a 360 ° per tutti gli operatori del settore, convogliando in un unico luogo i principali attori di un mercato cosi diversificato e in continua espansione.

Durante l’edizione 2012 Sapeur ha coinvolto pubblico ed espositori con convegni, laboratori, degustazioni gratuite.

CAMPIONATO PIZZA. Uno degli eventi più coinvolgenti è stato il Campionato Italiano della Pizza Tipica regionale, organizzato dalla Nazionale Italiana Pizzaioli di Forlì, creata da Dovilio Nardi.
Alle selezioni per la finale hanno partecipato pizzaioli da tutt’Italia che hanno sottoposto le loro creazioni ad una giuria di esperti che ha valutato la cottura, il sapore e – fuori concorso – la presentazione.
Incalzati dal pubblico i concorrenti hanno presentato in una successione di profumi e colori pizze molto particolari, come quella a base di prodotti tipici marchigiani, tra cui salame e fava. Grande successo ha riscosso anche la pizza eseguita con grano a marchio Kamut, molto più difficile da lavorare rispetto a quello tenero usato solitamente. Le varie pizze sono state poi offerte ai presenti che hanno potuto esprimere anche la loro opinione.
Il Campionato Italiano Pizza tipica regionale è stato vinto a pari merito da Alex Berti e Francesco Miccoli. Secondi classificati a pari merito, Erik Billi e Rossi Ixia, mentre terza classificata, Niuby Montero.

CAMPIONATO CAPPUCCINO. Sapeur ha accolto anche il Campionato Mondiale del Cappuccino, organizzato dalla Nazionale Italiana Baristi e promosso da Dario Ciarlantini. “ Il livello tecnico della competizione è stato molto elevato – ha spiegato Dario Ciarlantini, direttore della NIB – I partecipanti hanno preso la gara molto seriamente dando vita ad uno show di alto livello che ha attirato un folto pubblico interessato e divertito.” Le tecniche per fare un buon caffè o un buon cappuccino sono molto difficili e durante la competizione sono stati selezionati e controllati tutti i passaggi necessari. Il primi tre classificati accedono alla finale e sono Fabio Fabbri di Dovadola, del Forno Pasticceria Salumeria Da Fantini di Galeata, Salvatore Arnone, di Mister Magoo di Forlì e Paolo Giannelli de L’arte del caffè di Umbertide (PG).

Ti potrebbe interessare anche...