La cronaca dal divano. Toh, la Juve ha perso di nuovo! Con chi? Con il Milan (1-0, a San Siro)!

La cronaca dal divano. Toh, la Juve ha perso di nuovo! Con chi? Con il Milan (1-0, a San Siro)!
SILVIO BERLUSCONI

LA CRONACA DAL DIVANO.Tutti l’aspettavano. Quello che per molti è il ‘vero‘ derby d’Italia ( basta contare i titoli), cioè lo ‘scontro’ tra giganti vestiti di rossonero e bianconero. Fuor di metafora, tra Milan e Juve. La seconda che sta assisa sul trono del campionato, la prima che s’agita ( dopo anni di trionfi) in ambasce d’ogni genere.
Acuite, se così si può dire, dalle ( spregiudicate) sortite del Berlusca dopo la sua ( seconda, in pochi giorni ) calata dal cielo. Un bottarella a Pato, una briscola ad Allegri. Al primo per dirgli: così messo dove vuoi andare? Al secondo per fargli sapere che il suo posto è all’asta. Se l’aggiudicasse  un certo Guardiola, al quale sarebbe stata atta visionare anche una lussuosa villona sul lago di Como, per il presidente basterebbe ( più o meno)  un triennio per ritrovare lo smalto necessario per ( ri)brillare in Italia, in Europa, nel Mondo.

IL ‘VERO’ DERBY D’ITALIA. In effetti in campo, quando scendono Milan e Juve, si stampigliano quasi 50 scudetti ( circa la metà di quelli finora assegnati) e 9 coppe dalle grandi orecchie ( più ‘briciole’ varie che comunque in pochi altri hanno nel mondo, nonostante la recente frenesia d’emergere di sceicchi, petrolieri e conti di Montecristo).

San Siro, forse ormai vetusto, da rinnovare, ha visto calcare il suo praticello dai più grandi campioni di sempre. Inutile elencarli, perchè la lista è talmente lunga che ci perderemmo come Dedalo e Icaro nel labirinto di Minosse. Tuttavia, ad uno di questi, San Siro, ha tributato gli onori del ricordo. Questi porta il nome di Marco Van Basten, olandese puro, e quindi punta di diamante del Milan degli ‘Invincibili’ ( che bello sarebbe stato, se non altro  per guardare in faccia i nostri tanti esterofili, vederli al cospetto del Barca di Guardiola e Messi!).

LA PARTITA. Un Milan rigenerato. Nella disposizione in campo, attento soprattutto dietro e al centro e con buona disposizione alla corsa; viceversa la Juve è apparsa un poco estraniata ( a cominciare da Vidal), forse spossata dall’impresa infra settimanale contro il Chelsea, certo meno cattiva del solito. In ogni caso attenzione alta in un San Siro ricolmo come per le grandi occasioni.
Al 31′ passa il Milan, con un  rigore per  fallo … di braccio  ( inesistente) d’un difensore bianconero. Ha trasformato Robinho, voluto ( dicono) dal Berlusca, che ( nel pre partita)  era  sceso negli spogliatoi a catechizzare i suoi ragazzi. Una volta ancora con buoni risultati. Visto che anche alla fine del secondo tempo i suoi sono usciti vincitori.

CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A. ( 14 a giornata) ( sabato) Palermo-Catania 3-1; ( domenica, ore 15) Atalanta-Genoa 0-1; Chievo-Siena 0-0; Pescara-Roma 0-1; Samp – Bologna 1-0; Torino- Fiorentina 2-2; Milan-Juventus 1-0 ( ore 20,45)

( lunedì) Cagliari-Napoli ( ore 19) e Parma-Inter ( 021 2); ( martedì) Lazio-Udinese ( ore 20,45).

 LA CLASSIFICA * Juventus 32 punti; Inter 28; Fiorentina 28; Napoli 27; Lazio 23; Roma 23; Catania 19; Atalanta (-2) 18; Milan 18; Parma 17; Udinese 16; Cagliari 16; Sampdoria ( -1) 16; Torino 15; Palermo 14; Chievo 12; Genoa 12; Bologna 11; Pescara 11; Siena ( -6) 11.

* parziale

Ti potrebbe interessare anche...