Primarie Pd. Bersani e Renzi: domenica si va al ballottaggio. Male Vendola.

Primarie Pd. Bersani e Renzi: domenica si va al ballottaggio. Male Vendola.
Bersani e Renzi, foto di repertorio

PRIMARIE. Bene Bersani ma non benissimo, oltre le aspettative Renzi, ma la “guerra” non è finita: il popolo del PD (e non solo) è chiamato al ballottaggio di domenica prossima. Il segretario del Partito Democratico Pierluigi Bersani non ha sfondato il 50%, mentre Matteo Renzi ha superato il 30. I numeri definitivi si avranno in queste ore, ma già da ieri sera si guarda al ballottaggio. Delude la “prestazione” di Nichi Vendola che supera di poco il 15%.

Renzi considera un buon risultato il fatto di andare al ballottaggio, a “dispetto” di tutta la dirigenza PD e anche della CGL, il cui segretario, Susanna Camusso, aveva fatto “pubblicità anti Renzi” nelle ore del voto, sulla rete televisiva pubblica. Cosa che ha sottolineato Renzi a Mattino Cinque, mostrandosi comunque soddisfatto: “sono molto contento dei risultati, sono particolarmente contento dell’atteggiamento e del clima anche da parte dei nostri [...] il punto centrale e’ che si riparta zero a zero e ripartendo dallo zero a zero ce la giochiamo fino all’ultimo”.

CONTEGGIO VOTI. Contento dunque Renzi, ma non manca la polemica sul conteggio dei voti: Renzi vuole la pubblicazione online dei risultati nei singoli seggi sostenendo di essere a soli 5 punti di distanza dal segretario. Questo perchè, in base a quanto scrutinato fino ad ora (i risultati definitivi si avranno nel tardo pomerggio), il sindaco di Firenze sarebbe più o meno stabile al 35,5%, mentre Bersani arriverebbe al 44,9. Secondo Renzi, invece, il distacco sarebbe di 5 punti e non di 9. Guardando agli altri nomi, troviamo Nichi Vendola con il 15,6%, Laura Puppato al 2,6%, Bruno Tabacci a quota 1,4%.

Comunque vada una cosa è certa, la partecipazione è stata alta. Oltre tre milioni di italiani sono andati alle urne per scegliere il proprio candidato premier, lunghe code si sono create ai seggi un po’ in tutta Italia.
Così commenta il segretario del PD Bersani: “Sono stracontento, è stata una giornata magnifica. Le ho volute, e volute aperte, queste primarie. E ho avuto un risultato molto forte. Chi vince è candidato premier dei progressisti, poi si vedrà”.

Domenica il ballottaggio: ci sarà la stessa alta partecipazione? Chi vivrà vedrà…

Ti potrebbe interessare anche...