Emilia Romagna. Musica indipendente romagnola al Medimex di Bari.

Emilia Romagna. Musica indipendente romagnola al Medimex di Bari.
Medimex-2012

FAENZA & BARI. Da giovedì 29 novembre a domenica 2 dicembre si terrà la nuova edizione del Medimex, insieme al MEI, la Fiera Internazionale della Musica alla Fiera del Levante di Bari. Nutrita e di qualita’ anche quest’anno la presenza degli artisti indipendenti della Romagna grazie alla vittoria ottenuta in numerosi riconoscimenti e premi, legati al circuito degli indipendenti a cura del MEI e grazie alle qualificate giurie di giornalisti che hanno premiato ancora una volta la “Romagna Indipendente”.

MUSICISTI INDIPENDENTI. I Nobraino sono tra i 23 artisti internazionali selezionati per gli show case qualificati che si terranno nei tre giorni di fiera e si esibiranno venerdì 30 novembre presentando l’ultimo album “Disco d’Oro” e alcuni inediti, mentre gli M+A, duo elettronico forlivese in rampa di lancio, è stato selezionato dalla giuria del Premio Italiano Videoclip Indipendente con il videoclip “Bam” tra i 25 videoclip migliori dell’anno, selezionati tra i 706 partecipanti, sotto lì’egida della giuria coordinata dal giornalista musicale Fabrizio Galassi, che premiera’ i vincitori assoluti sabato 1° dicembre.

Gli Equ, tornati alla grande musica dopo un lavoro di quattro anni, presenteranno il loro album “Un altro me” , ceh sta riscuotendo grandi consensi di critica e di pubblico, anche grazie alla vittoria del videoclip “Goccia” in alcuni contest, sabato sera 1° dicembre al Demode’ di Bari prima del live di Boosta dei Subsonica, mentre domenica 2 dicembre due realta’ romagnole saranno premiate al PIMI, il Premio Italiano Musica Indipendente, il piu’ qualificato del settore curato dal MEI: il duo romagnolo formato da Capiozzo & Mecco sara’ premiato con il cantante Luca Sapio per il miglior disco indipendente dell’anno, “Who Knows”, uscito per la Aly Bumaye Records e distribuito in tutto il mondo dalla storica Rough Trade, che ricevera’ anche la Targa Siae, votato da una giura coordinata dal noto giornalista musicale Federico Guglielmi, mentre la Nda di Rimini, casa editrice guidata da Massimo Roccaforte, vedrà premiato come miglior libro indipendente dell’anno la recentissima uscita “Un concerto da manuale” scritto da Andrea Pontiroli.

Infine, da segnalare come il Mei di Faenza, attraverso il patron Giordano Sangiorgi, sia al centro dell’attenzione grazie al suo know how di tantissimi progetti musicali in Italia: da Lecce a Forlì, da Genova a Torino, da Napoli a Verona, da Bisceglie a Cosenza, sono tantissime le esperienze che si rivolgono al Mei per poter avere la necessaria competenza e conoscenza per fare crescere e sviluppare i nuovi progetti del futuro della musica del nostro paese.

ROMAGNA. Come si vede una presenza della “Romagna Musicale Indipendente” qualificata e di grande portata che merita una piattaforma costante, sui live, i festival e le produzioni, durante tutto l’anno nella nostra regione, puntando su tali produzioni di eccellenza, che vedono la nostra Regione Emilia-Romagna tra le regioni piu’ avanzate in Europa, che meriterebbero quegli investimenti europei, nazionali e regionali sui quali stanno puntando, vincendo, altre regioni del nostro paese, unendole strettamente ai temi della cultura, dell’economia e del turismo.

Ti potrebbe interessare anche...