Emilia Romagna. Due milioni di euro per le zone umide: sviluppo rurale e ambiente.

Emilia Romagna. Due milioni di euro per le zone umide: sviluppo rurale e ambiente.
pianura Emilia Romagna, immagine di repertorio

EMILIA ROMAGNA. Ammontano a 2 milioni di euro le risorse stanziate dalla Regione Emilia Romagna per le zone umide della pianura emiliano-romagnola. Una straordinaria risorsa ambientale e paesaggistica, rifugio di rare specie di uccelli o piante a rischio di estinzione, che potrà così beneficiare di interventi di tutela e promozione. A darne notizia, il consigliere regionale PD, Tiziano Alessandrini.

SVILUPPO RURALE. «I contributi, che saranno erogati attraverso bandi provinciali, sono destinati a imprenditori agricoli, Comuni, Enti di gestione parchi, Associazioni per la tutela della flora e della fauna selvatica, Consorzi di bonifica – illustra Alessandrini – e serviranno a finanziare interventi per la corretta gestione delle acque dolci e salmastre, la conservazione della vegetazione emersa e sommersa e la prevenzione dell’inquinamento».

Le risorse arrivano dal Programma regionale di sviluppo rurale, nella Misura 216 (“Sostegno agli investimenti non produttivi”), che prevede anche finanziamenti per la realizzazione e ristrutturazione di piccole infrastrutture, la fruizione turistica e la messa in opera di strutture per la gestione della fauna selvatica, per un ammontare complessivo, in questo caso, di altri 3 milioni e 383 mila euro. Il totale di risorse stanziate dalla Regione Emilia-Romagna per questa Misura è, dunque, di 5,4 milioni di euro.

«Un contributo importante per la tutela della biodiversità – conclude Alessandrini – e un’ulteriore conferma dell’impegno della Regione nel promuovere l’agricoltura, che ha un ruolo determinante nel riequilibrio e miglioramento ambientale del territorio».

Ti potrebbe interessare anche...