Santarcangelo. Associazioni di categoria sul Regolamento del traffico veicolare nella ZTL.

Santarcangelo. Associazioni di categoria sul Regolamento del traffico veicolare nella ZTL.
ZTL, immagine di repertorio

SANTARCANGELO DI ROMAGNA.  Riportiamo la dichiarazione congiunta di Confesercenti, Confcommercio, CNA e Confartigianato:

“Le scriventi Organizzazioni Sindacali, in merito all’incontro tenutosi il 5 dicembre alla presenza del Sindaco Mauro Morri e dell’Assessore Simona Lombardini in merito all’imminente applicazione della ‘Regolamentazione del traffico veicolare nelle zone a traffico limitato’ intendono con la presente esprimere la propria condivisione di massima sulla filosofia del regolamento medesimo, in particolare si ritiene opportuno ribadire la necessità di salvaguardare questa specifica zona da un eccessivo ed inutile carico veicolare.

Nello specifico si prende atto di come la Via Battisti non debba essere utilizzata come una normale via di comunicazione, si apprezza la modifica riguardante la rimozione del divieto di transito in Via Saffi che elimina gran parte del traffico pesante da Via Massani specie in considerazione della presenza di grotte, nonché la modifica di destinazione degli stalli di Via Ruggeri riservati in futuro esclusivamente a coloro che avranno titolo per la richiesta degli specifici permessi.

Si esprime inoltre soddisfazione per la disponibilità dimostrata dall’Amministrazione Comunale ad apportare le opportune modifiche per quanto attiene la possibilità di accedere, con permessi gratuiti come per il carico/scarico, anche a coloro che svolgono attività di riparazione e manutenzione degli impianti ed immobili prestate a favore degli esercenti e dei residenti della zona, nonché l’impegno assunto a garantire la massima semplificazione delle procedure in caso di rinnovo dei permessi in scadenza, a tal proposito appare interessante segnalare la messa a disposizione di uno specifico incaricato al rilascio dei permessi presso gli Uffici di P.M.

Le scriventi Organizzazioni, nel rilevare come solo una effettiva sperimentazione nel medio periodo possa permettere una valutazione oggettiva, auspicano, come del resto sempre avvenuto in passato, di trovare la massima disponibilità dell’Amministrazione Comunale a ridiscutere e correggere eventuali situazioni di scarsa efficacia del provvedimento od eccessivo disagio per esercenti e residenti”.

Confesercenti
Confcommercio
CNA
Confartigianato

Ti potrebbe interessare anche...