Emilia Romagna. Capodanno: si accendono Rimini, Ravenna, Cervia, Forlì, Cesenatico.

Emilia Romagna. Capodanno: si accendono Rimini, Ravenna, Cervia, Forlì, Cesenatico.
Offerte Capodanno 2013 Assisi

CAPODANNO. Non sono poche le iniziative di questo Capodanno. Tante città dell’Emilia Romagna hanno deciso di salutare il 2012 e di dare il benvenuto al 2013 nelle piazze o lungo la riviera. Sono attese migliaia di persone  per brindare, tra musica e spettacoli, all’alba di questo nuovo anno. Auguri a tutti.

Ecco le proposte di alcune città romagnole:
RIMINI.
 Elio e le Storie Tese e Arisa saranno i due grandi protagonisti del concerto del 31 dicembre in piazzale Fellini a Rimini (con ingresso gratuito), momento clou del ricco cartellone di eventi ‘Rimini, il Capodanno più lungo del mondo’.
Al già annunciato gruppo eclettico milanese guidato da Stefano Belisari (in arte Elio) si aggiunge dunque una interprete femminile di primo piano della scena musicale di qualità: due star indiscutibili, due concerti unici che offriranno uno spettacolo live trascinante, a conferma che per Rimini il Capodanno continua ad essere un’occasione per raccontare la sua vocazione di destinazione accogliente, sempre in movimento, capace di offrire proposte originali in un contesto unico come quello della grande piazza sul mare d’inverno all’ombra del Grand Hotel.
All’esibizione del gruppo fenomeno di culto che negli anni si è caratterizzato per una sempre maggiore popolarità, originalità e fama mediatica, ovvero gli Elio e le storie tese, farà da eccezionale preludio il concerto di Arisa: un evento nell’evento per uno show trascinante dove azione, ironia e musica, trovano nella dimensione live la cornice ideale dove poter ascoltare da Sinceritá all’intenso ed ultimo Meraviglioso Amore Mio, contenuta nell’album Amami tour pubblicato il 20 novembre da Warner Music, misurandosi anche con cover audaci, capolavori internazionali della musica, per proseguire con le stravaganti demistificazioni narrative a cui Elio e le Storie Tese ci hanno abituati con il loro straripante ed irriverente sense of humour.

Sul palco, dalle ore 21, Arisa, accompagnata da Giuseppe Barbera al pianoforte, Sandro Raffe Rosati al basso, Giulio Proietti alla batteria e Salvatore Mufale alle tastiere, rivelerà tutta la sua straordinaria voce e le grandi capacità di interprete sostenuta dalla bravura dei suoi musicisti in una chiave assolutamente unica e coinvolgente accogliendo in modo sempre informale il pubblico con la sua consueta naturalezza, ironia ed intensità Dalle ore 22, sul palco saliranno Elio (cantante, flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole), Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé). Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, lo spettacolo di fuochi d’artificio sul mare che vedrà il cielo di Rimini ‘accendersi’ di suggestivi ricami multicolore.

I cantieri culturali, quinta di dj set ‘diffusi’. La festa del 31 dicembre continuerà fino a notte fonda in centro storico che quest’anno metterà ‘in cantiere’ spettacoli, dj set ed eventi unici nei luoghi identitari della città non ancora completati, facendone rivivere la memoria e lavorando sull’idea di un “teatro instabile” diffuso, in grado di valorizzare le grandi suggestioni dell’incompiuto e dell’attesa. Si pensi alla potenza evocativa dei cantieri già aperti come quello del Teatro Galli, del Cinema Fulgor, dell’ala moderna del Museo della città, ma anche del complesso degli Agostiniani, a quanto questi luoghi ‘instabili’ possano essere straordinari palcoscenici di eventi dalla grande forza suggestiva, capaci di restituire una visione poetica in piena sintonia con l’anima della nostra città.

In questi cantieri andranno in scena i capodanni del centro storico: da Cabiria Happy House, la notte spettacolare firmata Nico Note Dream Action che, nel Teatro Galli in costruzione, farà dialogare le atmosfere felliniane con i suoni elettronici e con esibizioni live. Per continuare con Riviera Club Culture, il party di fine anno che ricostruirà, nel cantiere dell’ala moderna della città (vecchio ospedale), le atmosfere ed il sound di un periodo storico e creativo a cavallo fra anni ’80 e ’90 che ha visto Rimini metropoli internazionale del mondo della notte, ripercorrendo, attraverso la selezione musicale di dj del calibro di Moz-Art e dj Rubens, la colonna sonora di una generazione che ha lasciato una traccia indelebile nella musica, nel costume, nella comunicazione e che ha contributo a definire il concetto di Club Culture nel mondo.

E ancora, Rimini Sound Lab allo Spazio Duomo è l’evento di fine anno in cui la contaminazione musicale e delle arti fonde lirica e jazz grazie alle esibizioni di dj e musica dal vivo, arricchite da mostre foto-grafiche, video proiezioni, rimandi all’immaginario felliniano e live video painting performance. Nella Corte degli Agostani saranno protagonisti i ritmi latini e i passi della salsa bachata con lo staff del Gran Caribe al gran completo per il Capodanno Latino

Ma il Capodanno di Rimini è anche una notte multicolore all’insegna della cultura. Nel cantiere di quel tempio del cinema che è il cinema Fulgor, eccezionalmente aperto per una notte, si potrà rivivere il cinema fra Il Fulgor e Amarcord: il cinema più vecchio della città e il capolavoro che lo ha reso immortale. Uno spazio in ricostruzione e il film che ha fatto conoscere Rimini al mondo. Due pezzi di storia e di immaginario: due capitoli della vita (e del cinema) di Federico Fellini torneranno a incrociare i loro destini nella notte del primo giorno di un anno, il 2013, traboccante di ricorrenze felliniane. Anche la Cineteca, quest’anno, batte un colpo: prima la replica della prima visione, poi un brindisi cinefilo, e, dalla mezzanotte, una nonstop gratuita, fluviale e ipnotica fino alla prime luci dell’alba.
A pochi passi, nel Museo della città, dalle 22 all’1 del primo gennaio si esibirà un quartetto d’archi diffondendo le sue note fra le sale espositive, tutte da visitare, compresa la Domus del Chirurgo eccezionalmente aperta fino all’una di notte. Porte aperte tutta la notte anche alla Fabbrica Arte Rimini (FAR) negli spazi del Palazzo del Podestà.

Il ballo e le discoteche. La festa di San Silvestro prosegue al Palazzetto Flaminio con il Capodanno Danceall’insegna del ballo liscio capitanato dai pluricampioni di ballo folk Mirko e Sandra. Le discoteche di Rimini, per il secondo anno consecutivo, il 31 dicembre si riuniscono nell’iniziativa ‘Rimini Movida Pass‘, il lasciapassare per un una notte a tutto divertimento da trascorrere tra eventi on the road, discobar, clubs e pubs, in tutta sicurezza, mettendo a sistema l’offerta del divertimento e dando diritto ai possessori all’ingresso libero in 9 locali e 5 consumazioni da utilizzare dall’aperitivo fino alle 7 del mattino, per 3 notti consecutive, nonché all’utilizzo di un bus navetta che collegherà la zona compresa tra il porto di Rimini e piazzale Gondar. Per chi vuole visitare il centro storico sarà presente anche una navetta da piazza Cavour al Porto. Ma il Capodanno di Rimini non è solo il 31 dicembre, bensì una festa lunga più di un mese, un cartellone di grande livello, punteggiato da più di 100 appuntamenti che, attraversando generi musicali diversi, accompagnerà riminesi e ospiti fino all’Epifania. Chi sceglie Rimini per le festività trova dunque molto di più: il Capodanno più lungo del mondo.

 

RAVENNA.  Confermata la festa di Capodanno in piazza del Popolo il 31 dicembre, con il concerto dei JJ Vianello and the soulbulets, protagonisti di un live show che rispecchia l’eleganza della musica e dei complessi italiani degli anni Sessanta. La festa di Capodanno è organizzata dalla cooperativa Atlantide, che cura anche la ricca rassegna di appuntamenti a tema natalizio e naturalistico promossa dal museo NatuRa di Sant’Alberto dall’8 dicembre al 6 gennaio.

Dal 15 dicembre piazza del Popolo è quartier generale di Fidas-Advs, che ricorderà ai cittadini quanto sia importante donare il sangue e allieterà i pomeriggi delle feste con varie iniziative: per citarne solo una le “Fontane in concerto” di domenica 30.
Spostandoci al mare, oltre alle molteplici iniziative organizzate dalle pro loco e dai comitati cittadini, è stato ricordato il presepe di sabbia del bagno Obelix di Marina diRavenna, visitato ogni anno da cinquantamila persone, realizzato da scultori di tutto il mondo ed entrato a far parte del circuito ‘Presepi in Riviera’, itinerario creato quest’anno sotto l’egida della Regione con l’obiettivo di proporre pacchetti turistici ad hoc agli appassionati e che comprende anche i presepi sul mare di RiminiBellaria Igea MarinaCervia, Torre Pedrera e Cesenatico.
Oltre che con intrattenimento Natale farà rima anche con cultura: dal 21 dicembre infatti alla Classense sarà visitabile la mostra, promossa in occasione del millenario camaldolese a Ravenna, ‘I libri del silenzio‘, accompagnata da itinerari camaldolesi in città tra il 28 dicembre e il 6 gennaio.

 

CERVIA & MILANO MARITTIMA. Si inizia la sera di sabato 29 dicembre a Milano Marittima dove lo shopping esclusivo diventa notturno. Tra le località più eleganti d’Italia la città sul mare si accende di mille luci e dello shopping firmato dai migliori brand della città. Prodotti in esclusiva, aperture straordinarie, musica, tutti gli ingredienti della fashion night all’insegna delle promozioni e delle occasioni.

Apertura totale anche per domenica 30 dicembre. Hotel, negozi, locali, street bar accolgono il pubblico avvolti dalla tradizione natalizia. Tappeti sonori, Dj set, aperitivi e passeggiate tra gli eleganti arredi che caratterizzano il centro delle lolcaità cervesi, sono il preludio della vacanza nataliza in attesa di salutare il 2012. Il 31 dicembre arriva il momento clou, la grande novità del Capodanno in Riviera. L’appuntamento è sul Porto Canale, lo specchio d’acqua che divide Cervia e Milano Marittima si accende. Si parte alle ore 18:00 con l’”Aperitivo sulla banchina” tra degustazioni, street food e Dj set mentre per la cena tradizionale la proposta è il “Cenone di San Silvestro” allestito all’interno di un luogo di grande suggestione, uno spazio che conserva il patrimonio dei ricordi della storia di Cervia, anch’esso sul Porto canale: i Magazzini del sale Torre. L’elegante dinner, preparata e organizzata da due prestigiosi ristoranti della località, La Frasca e Terrazza Bartolini, è un evento dedicato al piacere del palato, pensato per salutare un anno intenso, ricco di celebrazioni per i cento anni di Milano Marittima, e per affacciarsi con il sorriso al nuovo anno. Allo scoccare della mezzanotte inizia il concerto di fuochi d’artificio che illumina la nottata di San Silvestro e il brindisi per il nuovo anno, in un crescendo di musica e pirotecnìa fino all’incredibile spettacolo che vedrà i Magazzini del sale protagonisti assoluti. Chissà cosa avrebbero pensato i salinari nell’antichità trovandosi davanti al Magazzino del Sale avvolto dalle fiamme. In realtà l’incendio è uno show di grande suggestione, una nuova forma d’espressione artistica, sintesi di esperienza e software avanzati, dove le luci e la musica danno vita ad una coreografia unica e coinvolgente che si sviluppa sulla storica architettura simbolo della città.

L’effetto speciale creato ad arte è quello dell’incendio a esaltare la bellezza della Darsena e rendere indimenticabile l’inizio dell’anno nuovo. Dopo lo spettacolo la festa continua nell’area intorno ai Magazzini, il porto canale si trasforma in una discoteca con Dj e le danze andranno avanti per tutta la notte. Infine nei localini che si snodano lungo la darsena e che negli ultimi anni sono cresciuti di numero e come offerta gastonomica, si può continuare a brindare in un ambiente denso di atmosfera. A pochi passi dai Magazzini del sale, in Piazza Garibaldi, anche il centro storico di Cervia si anima. Dalle ore 22.00 si può scegliere di fare un giro sui pattini, grazie all’apertura straordinaria della pista del ghiaccio eccezionalmente aperta fino alle ore 24.30. Sul palcoscenico l’accompagnamento musicale è affidato al concerto del Gruppo Tziganotchka. Le note più intense della musica popolare, rimescolate fino a perdere i riferimenti geografici d’origine, in bilico fra le arie melanconiche nostrane e i ritmi accesi balcanici riempiranno la piazza cervese. Primo Gennaio. Lasciato alle spalle l’anno passato, il primo gennaio il relax è d’obbligo. A Cervia le terme sono aperte eccezionalmente dalle 10 alle 18. Tepore e coccole, la grande piscina di acqua salata e i pacchetti che includono massaggi, trattamenti, ingresso nella grande piscina d’acqua salata. Per informazioni e prenotazioni pacchetti www.cerviaturismo.it 0544 72424, www.terme.org 0544 990111. Informazioni: www.turismo.comunecervia.it – 0544-993435

 

FORLI’. La Festa di Capodanno in Piazza Saffi si svolgerà sotto la direzione artistica diGiancarlo Dini di Dire Fare e di Luca Medri di Cosascuola, realtà culturali e artistiche che si sono unite per il progetto che è stato selezionato dal Comune di Forlì attraverso il bando per l’animazione di piazza Saffi nella notte di Capodanno 2012-2013.  Il progetto propone una festa animata da gruppi giovanili sin dalla metà del pomeriggio del 31 dicembre 2012 per le vie vicine alla piazza, gruppi sul palco di piazza Saffi fino a tarda notte, eroicomiche incursioni dei personaggi che hanno attraversato la Piazza nei secoli (da San Mercuriale a Napoleone al padrone di casa Aurelio Saffi), visite guidate per chi anche a Capodanno vuol conoscere meglio la città, giovani cantanti selezionati per il Festival Voci nuove di Castrocaro e saltimbanchi, mangiafuoco, monociclisti, alberi musicali viventi, bolle di sapone giganti.

 

ANCORA FORLI’. C’è un modo diverso quest’anno per vivere la tradizionale Festa di Capodanno. Si tratta di un’occasione certamente non trasgressiva, né tantomeno chic o di tendenza, ma indubbiamente densa di significato e valore, all’insegna dell’amicizia, della solidarietà e dell’inclusione sociale. L’appuntamento è presso la Sala Congressi della Fiera di Forlì 
dove si svolgerà il “Capodanno in Fiera”: l’evento, organizzato daUnitalsi, Gruppo Campo Scuola Sappada (Parrocchia San Paolo), Pastorale diocesana della Salute, in collaborazione con Azione Cattolica ed Agesci, sarà un grande incontro aperto a tutti all’insegna dell’amicizia dove giovani, persone diversamente abili e famiglie si troveranno per far festa in semplicità, per sperimentare la gioia di star insieme senza dover inventare qualcosa di esclusivo o straordinario per la fatidica ultima notte dell’anno.

Ed è proprio all’insegna dell’inclusione sociale che l’evento prenderà vita: si comincerà alle 18,45 con la celebrazione della Messa di ringraziamento dell’anno appena concluso, a seguire il cenone (antipasto, primo, secondo, contorno e dolci) preparato in parte dai volontari dell’Unitalsi e in parte da un catering speciale, quello della coop. sociale Paolo Babini che impiega nel lavoro persone con svantaggio sociale. Al termine del cenone la festa continuerà con balli, danze e giochi di gruppo in attesa del brindisi di mezzanotte. Hanno già assicurato la presenza all’evento il vescovo mons. Lino Pizzi e il parroco di S. Paolo don Girolamo Flamigni: con ogni probabilità saranno presenti anche qualche assessore del Comune di Forlì, che ha concesso il patrocinio all’iniziativa. E’ prevista la fugace apparizione anche del popolare Sgabanaza.

Il contributo per partecipare all’evento è di 15,00 euro a persona (per coprire i costi della cena). Per iscrizioni (entro il 27 dicembre): Giorgia Casadei 333.3670513 – Lorenzo Salina 348.3922771 – Patrizia Neri 338.4739342.

 

CESENATICO. Una Notte al Museo… con bambini e famiglie al Museo della Marineria di Cesenatico, per aspettare insieme il nuovo anno con giochi narrazioni, attività, sorprese e l’immancabile brindisi ad un futuro sereno e pieno di speranza . È la proposta che quest’anno il Museo della Marineria rivolge alle famiglie, grazie alla collaborazione di Elisa Mazzoli e dell’Ass. Cartabianca.

La serata inizierà alle 21 e si verrà accolti da una ricca serie di proposte di intrattenimento: per i bambini presenti partiranno infatti narrazioni itineranti, laboratori creativi, proiezioni di filmati e molto altro, mentre per i grandi è prevista anche una grande tombola «marinara». La serata proseguirà fino alle 24, e al brindisi al nuovo anno.
Per l’ingresso alla Notte di Capodanno al Museo è previsto un biglietto di 8 euro per gli adulti, mentre l’ingresso per i bambini… è gratuito! Per info e prenotazioni telefonare al 0547.79205 – infomusei@cesenatico.it. Chiusura prenotazioni alle ore 12.00 del 27 dicembre fino ad esaurimento posti.

Ti potrebbe interessare anche...