Emilia Romagna e oltre. 31 milioni e 735 mila euro per interventi urgenti di sicurezza.

Emilia Romagna e oltre. 31 milioni e 735 mila euro per interventi urgenti di sicurezza.
Mondine, foto di repertorio

EMILIA ROMAGNA. Stanziati 31 milioni e 735 mila euro per realizzare interventi provvisionali indifferibili ed urgenti di messa in sicurezza per mitigare le conseguenze degli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012. Questo è quanto stabilisce l’ordinanza (la numero 2 del 15 gennaio 2013) emanata oggi dal Commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani.

ORDINANZA. L’ordinanza è consultabile sul sito www.regione.emilia-romagna.it/terremoto nella sezione ‘Atti per la ricostruzione’.
Il provvedimento, in allegato, elenca ciascuno degli interventi e la relativa previsione di spesa le cui risorse provengono dal Fondo per la ricostruzione (l’art. 2, comma 1, del D.L. 74/2012 convertito nella legge n. 122/2012).
Tra gli interventi finanziati: 6 milioni di euro per il primo e secondo stralcio di ripristino della funzionalità dell’impianto idrovoro di Mondine per la sicurezza idraulica del territorio; 1,1 milioni di euro per la messa in sicurezza della residenza sanitaria assistenziale e del poliambulatorio dell’ex ospedale di Concordia sulla Secchia; 1,7 milioni per la messa in sicurezza dell’Ospedale di Finale Emilia mediante tirantatura ed ancoraggio delle facciate, irrigidimento dei solai, riparazione delle murature lesionate e conseguenti ripristini; quasi 2,9 milioni per messa in sicurezza, di diverse parti (corpi), dell’Ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola.
L’ordinanza e i suoi allegati saranno pubblicati sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (Burert).

Ti potrebbe interessare anche...