Ravenna. Camilleri o Sciascia? Al via la sfida di ‘Sogni on demand’.

Ravenna. Camilleri o Sciascia? Al via la sfida di ‘Sogni on demand’.
Scomparsa di Patò

RAVENNA. Camilleri o Sciascia? Questo è il quesito per i partecipanti al sondaggio lanciato per il secondo contest di “Sogni on demand”, la rassegna proposta dal circolo Sogni con il Cinema City e il patrocinio del Comune.
Si può votare fino alle 20 di domenica 3 febbraio sul sito www.cinemacityravenna.it (Rassegne & promo) tra “La scomparsa di Patò”, giallo ambientato a Vigata tratto dal fortunato romanzo di Andrea Camilleri, e “Cadaveri eccellenti”, nato dal “Il contesto” di Leonardo Sciascia, incentrato sull’uccisione di alcuni magistrati.
Una sfida cinematografico/letteraria dunque, nel segno del giallo; il film vincitore sarà proiettato il 12 febbraio alle 21 al Cinema City.
Nell’attesa si ricorda che per il 29 gennaio alla stessa ora è in programma la proiezione di “Quadrophenia”, tratto dall’omonimo album degli Who del 1973, di cui ripercorre punto per punto le canzoni. E per non correre il rischio di lasciare fuori qualcuno, come purtroppo accaduto martedì scorso, questa volta il Cinema City metterà a disposizione la sala 11, da 230 posti. Ingresso 5 euro

La scomparsa di Patò (Italia, 2010, Rocco Mortelliti, 105 minuti, con Nino Frassica, Maurizio Casagrande e Neri Marcorè) – 1890. Vigata. Nel corso della recita del Venerdì Santo, detta il “Mortorio”, il ragioniere Antonio Patò, che è impiegato nella banca locale, scompare. Il suo ruolo era quello di Giuda che, una volta messosi il cappio al collo, doveva cadere in una botola. Quella botola però risulta vuota. La moglie si rivolge al delegato di Pubblica Sicurezza Ernesto Bellavia ma costui si trova a fianco nelle indagini il Maresciallo dei Carabinieri Paolo Giummaro, stanco di occuparsi di piccole beghe paesane e pronto per la grande inchiesta. I due procederanno fianco a fianco, con una rivalità che progressivamente si trasformerà in cooperazione, nello scoprire verità che alcuni preferirebbero occultare (da mymovies.it)

Cadaveri eccellenti (Italia, 1975, Francesco Rosi, 120 minuti, con Tino Carraro, Max von Sydow e Fernando Rey) – In una regione dell’Italia del sud vengono uccisi alcuni magistrati. Incaricato delle indagini è l’ispettore di polizia Rogas, il quale, scartate le ipotesi di una vendetta mafiosa o di crimini immotivati di un folle, ritiene che l’omicida sia un farmacista ingiustamente condannato, anni prima, per un presunto tentativo di avvelenamento, ed ora scomparso. Quando, però, il misterioso assassino incomincia a uccidere magistrati a Roma, il capo della polizia impone a Rogas d’indirizzare le indagini verso i “gruppuscoli” di estrema sinistra, e non più indagando da solo, ma agli ordini di un commissario della squadra politica . Essendo invece convinto Rogas, che quei delitti facciano parte di un piano eversivo, continua per la propria strada. (da wikipedia)

Ti potrebbe interessare anche...