Rimini. Teatro Novelli: salta lo spettacolo di Lella Costa, al suo posto c’è Gioele Dix.

RIMINI. Lo spettacolo Casomai senza un saluto con Lella Costa, in programma venerdì 22 marzo (Turno D, Altri Percorsi, in abbonamento) al Teatro Ermete Novelli è annullato per cancellazione della tournée dovuta a problemi organizzativi. Al suo posto, nella stessa data, Nascosto dove c’è più luce, scritto, diretto e interpretato da Gioele Dix, produzione Bananas.
In “Nascosto dove c’è più luce”, Gioele Dix racconta le stravaganti avventure di un attore comico in vena di confessioni. Quella volta che fu dimenticato in un teatro al termine di una trionfale serata, quel personaggio che gli si rivoltò violentemente contro, quel terribile sogno ricorrente dal quale una notte non riusciva più a rientrare. E poi gli amici e gli avversari, i dilettanti sempre pericolosi. E ancora i luoghi, i viaggi che contano, gli spostamenti, le soste, comprese le cosiddette pause di riflessione durante le quali non si riflette. Gli incontri casuali e quelli decisivi. Gli amori, anche quelli deludenti. E infine la gratitudine del pubblico, la fama, il successo, l’immortalità e altri indispensabili, o più probabilmente inutili traguardi.

INCONTRO-SPETTACOLO. Inoltre giovedì 28 febbraio al Teatro Novelli (ore 21, fuori abbonamento) è in programma Gaber se fosse Gaber, un Incontro – Spettacolo proposto e prodotto dalla 
Fondazione Gaber, scritto e interpretato dal giornalista e scrittore Andrea Scanzi.
 In 90 minuti, il pubblico assiste allo scorrere di immagini e filmati – spesso inediti – ai
 quali si alterna l’analisi affabulatoria di Scanzi, fino a diventarne protagonista, con
 Gaber, emozionando chi lo ha conosciuto e amato, ma soprattutto coinvolgendo quel
pubblico giovane che non lo ha potuto conoscere.
 Dalla vasta produzione dello straordinario artista, Scanzi sceglie di soffermarsi
 maggiormente sul Teatro-Canzone, da cui trae, ad esempio “Quando è moda è
moda”, “Qualcuno era comunista”, “Io se fossi Dio” ecc.., analizzando, quasi a “lezione teatrale” le cifre dell’intellettuale italiano.
 La presenza scenica, la mimica, la lucidità profetica, il gusto anarcoide per la
 provocazione e il coraggio (a volte brutale) di “buttare lì qualcosa”, l’avere anticipato 
così drammaticamente i tempi, fanno del pensiero di Gaber-Luporini, oggi più che
mai, un attualissimo riferimento per personaggi della politica, dello spettacolo, della
cultura, del nostro sociale quotidiano.
 La Fondazione Gaber è felice della proposta e del successo di questo Incontro-
Spettacolo, certa com’è di contribuire a mantenere vive le coscienze, scuotendole, e
ampliando il grande messaggio alle nuove generazioni.

 Andrea Scanzi (Arezzo 1974) è giornalista e scrittore. A lungo a La Stampa, è ora
firma eclettica del Fatto Quotidiano e MicroMega. Ha pubblicato per Giunti e
Mondadori, prima di approdare a Feltrinelli. Volto televisivo, soprattutto su La7.
Gaber se fosse Gaber è da lui scritto e interpretato.
In occasione di Gaber se fosse Gaber nella Sala del Ridotto del Teatro Novelli sarà allestita una mostra fotografica su Giorgio Gaber a cura della Fondazione Gaber.
I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla biglietteria del Teatro Novelli (via Cappellini, 3, tel. 0541/793811) dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14. Si possono acquistare i biglietti anche con prenotazione telefonica dalle ore 12 alle ore 14 o tramite posta elettronica (biglietteriateatro@comune.rimini.it) indicando obbligatoriamente un recapito telefonico. Le prenotazioni inviate per e-mail si intendono valide solo se riconfermate dalla biglietteria e se pervenute entro il periodo di prevendita dello spettacolo richiesto. Apertura serale della biglietteria nei giorni di spettacolo: ore 19.30.

Per informazioni: Istituzione Musica Teatro Eventi tel. 0541/704292 – 704293 www.teatroermetenovelli.it

 

Ti potrebbe interessare anche...