Emilia Romagna. Al museo del sale di Cervia oltre 90 mila visitatori.

Emilia Romagna. Al museo del sale di Cervia oltre 90 mila visitatori.
canale di Cervia con il museo, foto di repertorio

CERVIA. Continuano ad aumentare di anno in anno i visitatori del museo del sale di Cervia. Le cifre sono sempre molto alte ma dai 68.512 del 2009 i visitatori sono diventati 81.936 nel 2010, 86.448 nel 2011 e nel 2012 hanno superato i 90.000.
Cifre da record che hanno picchi di rilievo in corrispondenza del periodo estivo con oltre 55.000 persone che hanno visitato il museo soprattutto nel mese di settembre che ha visto una media giornaliera di 583 visitatori ( 17.515 in settembre contro 16.176 di agosto e i 12.783 di luglio). Ancora più sorprendente è la concentrazione di presenze in corrispondenza della manifestazione Sapore di Sale che ha visto nel week end dal 7 al 9 la presenza di oltre 7000 persone che si sono riversate al museo soprattutto il sabato con una punta di 2.705 ed una eccezionale punta di concentrazione di 332 persone nella fascia oraria delle 23.30. Anche quest’anno quindi il mese do maggiore afflusso è settembre ( 15.324 persone nel 2011)
Numerosi sono i turisti singoli, ma anche i gruppi strutturati che giungono a Cervia in viaggi organizzati, gite sociali e scolastiche. Ottimi i numeri, già inclusi nella cifra complessiva, per i gruppi in visita che contano 2910 persone e delle visite scolastiche che contano 4541 presenze ( 4.041 ragazzi, 378 insegnanti e 122 genitori accompagnatori).
Le comitive e i singoli sono accolti al museo dai volontari del gruppo culturale Civiltà Salinara che curano anche le visite guidate all’interno del museo. Nel tour i salinari raccontano la storia della località, illustrano le peculiarità della area e spiegano la produzione del sale.
La sezione all’aperto del museo, aperta al pubblico nel periodo da giugno a settembre, con le visite guidate gratuite e Salinaro per un Giorno aggiunge numeri importanti al già bilancio da record della struttura museale. Sono infatti 1926 i visitatori che durante le giornate di giovedì e domenica dell’estate 2012 hanno partecipato alle visite guidate gratuite alla salina Camillone e il martedì alla iniziativa Salinaro per un Giorno.

“ La popolarità del museo del sale cervese è davvero sorprendente e l’amministrazione ne va orgogliosa. – dichiara l’assessore alla Cultura Alberto Donati -  Vista l’affluenza record dell’anno 2012, di settembre ed in particolare in occasione della festa dedicata al sale e ai salinari, ritengo importante sottolineare che l’identità cervese e quindi la cultura locale diventano ancora una volta motivo di viaggio e di partecipazione, confermando il crescente interesse del pubblico per la cultura materiale e immateriale dei nostri luoghi. Un sentito ringraziamento va al Gruppo Culturale Civiltà Salinara che da anni opera nell’area della cultura locale mantenendo vive e diffondendo la conoscenza delle nostre tradizioni. Ancora al gruppo un sentito ringraziamento per la costanza e la passione dimostrata nella gestione del museo e della salina Camillone “

Ti potrebbe interessare anche...