Rocca San Casciano, torna la magica notte della Festa del Falò.

Rocca San Casciano, torna la magica notte della Festa del Falò.
Festa del Falò a Rocca San Casciano. Immagine di repertorio.

ROCCA SAN CASCIANO. Torna la magica notte della Festa del Falò. E’ stato presentato il programma dell’edizione 2013 del tradizionale evento di Rocca San Casciano che quest’anno si svolgerà il 6 e 7 aprile, con un’anticipazione il 1° aprile con l’Anteprima del Falò.

Tante le novità e le sorprese di questa edizione, alla quale da alcuni giorni stanno lavorando i due rioni, il Borgo e il Mercato, che in una serie di riunioni segrete stanno decidendo le strategie per la realizzazione dei pagliai e il tema delle sfilate che animeranno la serata della festa. Sui temi della festa per ora c’è il massimo riserbo e a breve inizieranno i lavori per gli allestimenti dei carri allegorici, mentre nelle campagne sono iniziati i primi tagli di “spini” che serviranno a realizzare i due giganteschi pagliai. In realtà i pagliai sono allestiti con le ginestre che vengono tagliate con tutte le autorizzazioni previste, ma i rocchigiani non hanno perso l’abitudine di chiamarle “spini”, infatti in passato si utilizzavano esclusivamente, spini di rovi, sterpaglie e potature di alberi.

Il comitato organizzativo composto dai due Rioni, dall’Associazione ProLoco (che quest’anno ha rinnovato il consiglio direttivo) e dall’Amministrazione Comunale è al lavoro per offrire ai suoi ospiti una festa di alto livello sia dal punto di vista dello spettacolo che dal punto di vista della sicurezza. Un’attenzione particolare quest’anno sarà rivolta a potenziare misure di contrasto al fenomeno dei trasgressori che cercheranno di entrare abusivamente alla festa con severi controlli in tutta l’area della manifestazione.

Con l’ultima riunione svolta nei giorni scorsi è stato deciso il programma della nuova edizione:

Lunedì 1° aprile si parte con l’Anteprima della Festa del Falò, un pre-evento per poter osservare lungo le sponde del fiume l’interessante costruzione dei pagliai, con musica, mercatini e stand gastronomici. Tra gli eventi collaterali una mostra fotografica sul falò e il tradizionale raduno di mountain bike lungo i luoghi del falò, organizzato dal gruppo sportivo locale Rocca-Bike.

Sabato 6 aprile è il giorno clou della manifestazione, con la tanto attesa Festa del Falò. Verranno quindi accesi i giganteschi falò in competizione fra i due Rioni, circondati da un suggestivo spettacolo pirotecnico. La competizione continua con le sfilate di carri allegorici e si conclude con i balli in piazza fino a notte fonda con i dj di Radio Bruno.

Questo il programma. Dalle 15 musica in tutto il paese mentre si possono osservare gli ultimi preparativi della festa e in particolare la sistemazione dei pagliai che vengono ricoperti di paglia per favorirne l’accensione. Alle 21.15 la benedizione delle fiaccole che accenderanno le torce. Alle 21.30 l’accensione dei falò con decine di ragazzi muniti di enormi torce. Alle 21.45 spettacoli pirotecnici, si prosegue alle 22.45 con la sfilata del rione Borgo con carri allegorici e centinaia di figuranti in tema. Si passa poi alle 23.30 con la sfilata del rione Mercato. Infine alle 24.15 ballo in piazza con i dj di Radio Bruno.

Biglietto di entrata 15 euro con consumazione. I bambini sotto i 12 anni non pagano.

Domenica 7 aprile. La giornata è dedicata alla replica delle sfilate che per l’occasione si arrichiscono di tanti giovanissimi figuranti con tanti bimbi in maschera. Alle 16.30 sfilata del rione Mercato, alle 17.30 sfilata del rione Borgo.

Bglietto di entrata 5 euro. I bambini sotto i 12 anni non pagano.

Per tutte le giornate funzioneranno stand gastronomici.

Ti potrebbe interessare anche...