Ravenna Cinema. Per non morire di televisione, appuntamenti col ( miglior) documentario d’autore.

Ravenna Cinema. Per non morire di televisione, appuntamenti col ( miglior) documentario d’autore.
Ironikontemporaneo Laiv

RAVENNA. Il film vincitore del Festival dei Popoli ‘Le Libraire de Belfast’, il pluripremiato ‘We Are Legion. The Story of the Hacktivists’, ‘La nave dolce’ di Daniele Vicari, miglior documentario alla Mostra del Cinema di Venezia del 2012, l’evento speciale con la performance dal vivo di Roberto Freak Antoni, sono solo alcuni degli appuntamenti con il documentario d’autore proposti dalla decima edizione della rassegna cinematografica ‘Per non morire di televisione’, dal 6 al 10 marzo al cinema Corso di Ravenna (via di Roma 49), curata da Fabrizio Varesco, organizzata da Ravenna Cinema con il contributo del Comune di Ravenna e la collaborazione di Rai Cinema e della Cineteca di Bologna.
Il programma propone una selezione delle migliori produzioni di recente uscita. Molti dei documentari che saranno proiettati hanno ricevuto premi e riconoscimenti nazionali e internazionali e offrono un panorama significativo del momento particolarmente felice che sta attraversando il documentario.

LA PRESENTAZIONE. La rassegna è stata presentata  nel corso di una conferenza stampa in municipio, alla quale è tra l’altro intervenuta l’assessore alla Cultura Ouidad Bakkali: “Il valore di questo festival è cresciuto nel tempo e l’edizione di quest’anno rappresenta la prima tappa del cartellone 2013 dedicato a ‘un anno di cinema’ che abbiamo presentato proprio in questi giorni”. Bakkali ha sottolineato che la maggior parte delle proiezioni vedrà presenti in sala i registi, pronti a confrontarsi con il pubblico, e che in coincidenza con la festa della donna sarà dedicata particolare attenzione a lavori di registe donne. “E per quanto riguarda ‘Diseponti’, documentario di apertura dedicato all’esperienza di Ponte Radio, ci sarà una proiezione mattutina per le scuole”.
Questa edizione di Per non morire di televisione dedica una particolare attenzione alle registe, che saranno protagoniste con i seguenti film: ‘Le Libraire de Belfast’ di Alessandra Celesia, vincitore dell’ultima edizione del Festival dei Popoli, ‘Lasciando la Baia del Re’ di Claudia Cipriani vincitore di molti premi e selezionato tra i dieci migliori documentari del 2012, ‘Nadea e Sveta’ di Maura Delpero premio Cipputi al Torino Film Festival del 2012 e ‘Ricordando Fellini’ di Francesca Fabbri Fellini. Le registe saranno presenti in sala per incontrare il pubblico.

IL PROGRAMMA. Si comincia mercoledì 6 marzo alle 20.30 con il documentario ‘Diseponti’ di Clément Delage e Jules Ribis, presenti questa mattina in conferenza stampa. I due registi presenteranno in sala il loro lavoro che racconta il progetto Ponte Radio, una creazione teatrale che ha coinvolto adolescenti di Berlino (Germania), Alfonsine (Italia), Tiro (Libano) e Jenin (Palestina).
La Palestina è protagonista anche nel documentario di Francesco MeriniPalestina per principianti’ che il regista presenterà in sala giovedì 7 marzo.
‘La nave dolce

di Daniele Vicari vincitore come miglior documentario alla Mostra del cinema di Venezia del 2012 e ‘Un solo errore’ di Matteo Pasi ci riportano a due date storiche per il nostro Paese: l’8 agosto del 1991 quando una nave albanese, carica di ventimila persone, giunge nel porto di Bari e il 2 agosto 1980 data del più feroce attentato della storia repubblicana, quando una bomba fece strage nella stazione di Bologna.
Sabato 9 marzo alle 20.30 evento speciale dedicato alla musica con il documentario di Luca Pastore ‘Freakbeat’, al quale seguirà lo spettacolo dal vivo di musica contemporanea alternativa Ironikontemporaneo con Roberto Freak Antoni e Alessandra Mostacci.
L’ultima giornata, domenica 10 marzo, è dedicata al documentario d’autore internazionale con Enzo Avitabile Music Life diretto dal premio Oscar Jonathan Demme, ‘We Are Legion. The Story of the Hacktivists’ di Brian Knappenberger e ‘Woody Allen: A Documentary’ di Robert B. Weide.

U MIGLIORI DOCUMENTARI D’AUTORE. Da dieci anni la rassegna ‘Per non morire di televisione’ presenta i migliori documentari d’autore prodotti in Italia e all’estero con importanti anteprime. Prestigiosi ospiti, da Giuliano Montaldo a Enrico Ghezzi, da Giuseppe Bertolucci a Davide Ferrario, hanno presentato in sala le loro opere offrendo al pubblico della nostra città un prezioso contributo alla comprensione della complessa realtà contemporanea.

Il programma dettagliato è consultabile sul sito ravennacinema.com e su facebook nella pagina dell’evento Per non morire di televisione.

 

PER NON MORIRE DI TELEVISIONE

APPUNTAMENTI CON IL DOCUMENTARIO D’AUTORE

Ravenna – Cinema Corso Via di Roma 49
6-7-8-9-10 marzo 2013

 

Mercoledì 6 marzo
Ore 20.30

Clément Delage e Jules Ribis presentano
Diseponti
di Clément Delage e Jules Ribis // Francia 2012 // 115′

Clément e Jules partono sulle tracce del progetto Ponte Radio: una creazione teatrale che ha coinvolto adolescenti di Jenin (Palestina), Berlino (Germania), Alfonsine (Italia) e Tiro (Libano). In questo viaggio da famiglia a famiglia, si scoprono storie e legami nati proprio grazie al modo di agire di Ponte Radio.
ingresso gratuito

 

 

Giovedì 7 marzo
Ore 18.00
La nave dolce
Daniele Vicari // Italia 2012 // 90′
Premio Pasinetti come Miglior documentario alla Mostra del cinema di Venezia 2012

L’8 agosto 1991 una nave albanese, carica di ventimila persone, giunge nel porto di Bari.
A chi la guarda avvicinarsi appare come un formicaio brulicante, un groviglio indistinto di corpi aggrappati gli uni agli altri.
Le operazioni di attracco sono difficili, qualcuno si butta in mare per raggiungere la terraferma a nuoto, molti urlano in coro “Italia, Italia” facendo il segno di vittoria con le dita.
Oggi vivono in Italia quattro milioni e mezzo di stranieri.

 

Ore 20.30

Maura Delpero presenta

Nadea e Sveta

di Maura Delpero // Italia 2012 // 62′

Premio Cipputi al Torino Film Festival 2012

Due amiche moldave, un lavoro in Italia, gli affetti lontani. “Nadea e Sveta” è una storia tutta al femminile.  Un film sulla maternità, la fuga dalla solitudine, la ricerca della propria “casa”.

 

Ore 22.30

Francesco Merini presenta

Palestina per principianti

di Francesco Merini // Italia  2012 // 60′

Zimmy ama fare due cose nella vita: suonare il basso con la sua band, i Lou del Bello’s, e starsene nella sua amata città, Bologna. Questa volta, però, i suoi compagni di gruppo gli tirano un colpo basso: organizzano un viaggio per andare a insegnare musica a dei bambini di un campo profughi palestinese. Può tirarsi indietro Zimmy?

Ovviamente no: parte e si porta dietro il suo amico cuoco Berna.

 

Venerdì 8 marzo

Ore 18.00

Francesca Fabbri Fellini presenta

Ricordando Fellini

Francesca Fabbri Fellini // Italia 2012 // 50′

con Tullio Pinelli, Bernardino Zapponi, Tonino Guerra, Tazio Secchiaroli, Ruggero Mastroianni, Peppino Rotunno e Nicola Piovani

Si tratta di un WORK IN PROGRESS. Un documentario confidenziale e colloquiale, una sorta di album di famiglia che ha realizzato la nipote del Maestro Francesca Fabbri Fellini .

Un viaggio in compagnia dei collaboratori storici del Maestro riminese. Dimenticando telecamera e microfono, liberando ricordi ed emozioni, ognuno di loro ha raccontato “il suo Fellini”.

 

Ore 20.30

Claudia Cipriani presenta

Lasciando la Baia del Re

di Claudia Cipriani // Italia 2011// 78′

Selezionato al Doc/it Professional Award fra i migliori 5 documentari italiani

premio AugustusColor e Home Video Cinemaitaliano.info-AIG

I destini di una ragazzina e della sua “educatrice” s’incrociano, trasformando il ritratto di una strana comunità nella storia della catarsi da una tragica perdita. La storia di un’amicizia nata da un insolito modo di insegnare diventa così il racconto di un viaggio da un luogo della periferia milanese, chiamato Baia del re, a un luogo del Polo Nord che ha lo stesso nome, tra le meraviglie dell’artico e la minaccia degli orsi polari.

 

Ore 22.30

Le Libraire de Belfast

Alessandra Celesia // Francia/Gran Bretagna 2012 // 54′

Miglior documentario Festival dei Popoli 2012 (premio della giuria e del pubblico)

Raccontare una città come Belfast, dal passato violento e con un’umanità sensibile e piena di passione è come scrivere su carta cerata, tutto scivola altrove. Questo film ha il tocco della poesia: non descrive una mappa ma si sofferma sui corpi, ché la storia si accumula in cicatrici e in un’eccessiva magrezza; non indugia sulle ricostruzioni dei drammi passati ma da spazio agli affetti e alle piccole aspirazioni che permettono di

resistere nel proprio angolo di mondo.

 

Sabato 9 marzo

Ore 18.00

Enzo Avitabile Music Life

di Jonathan Demme // Italia/USA 2012 // 80′

Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2012

Un film diretto dal regista Premio Oscar Jonathan Demme su Enzo Avitabile, la sua musica e Napoli.

 

Ore 20.30

Luca Pastore presenta

Freakbeat

di Luca Pastore // Italia 2011 // 77′

con Roberto Freak Antoni

Menzione Speciale Torino Film Festival Sezione Italiana.Doc

Selezionato al Doc/it Professional Award fra i migliori 5 documentari italiani

Un road-movie emiliano alla ricerca del ‘sacro Graal’ del Grande Beat: il nastro perduto di una mitica session fra l’Equipe84 e Jimi Hendrix… Impossibile? Forse. Ma Freak Antoni, l’intellettuale demenziale, il teppista soffice, ci crede al punto da trascinare sua figlia

Margherita su un vecchio furgone Volkswagen alla ricerca della mitica reliquia sonora.

 

A seguire  EVENTO SPECIALE

Ironikontemporaneo Laiv

Spettacolo dal vivo con Roberto Freak Antoni

IRONIKONTEMPORANEO è uno spettacolo di musica contemporanea alternativa, dove le musiche sostengono i versi di poesie demenzial-surreali dadaiste, e viceversa, cioè le parole si agganciano alle armonie e alle melodie delle composizioni

Ingresso 5€ / fuori abbonamento

 

Domenica 10 marzo

16.00

We are legion. The Story of the Hacktivists

Brian Knappenberger // USA 2012 // 94′

Anonymous è un collettivo di hacker e attivisti, noto per gli attacchi ai siti web di grandi gruppi come Scientology, PayPal, Sony. Il documentario ricostruisce la storia del gruppo dalle origini fino alla maturazione politica e al ruolo assunto nella primavera araba e nel movimento Occupy.

 

18.00

Matteo Pasi e Mario De Marchi presentano

Un solo errore

di Matteo Pasi // Italia 2012 // 65′

Bologna, 2 agosto 1980.
Il più feroce attentato della storia repubblicana, il cinico tentativo di abbattere la democrazia, un sanguinario colpo contro la popolazione inerme che sta partendo per le vacanze. I terroristi commettono un unico errore: aver scelto Bologna come obiettivo.

 

20.30

Woody Allen: A Documentary

Robert B. Weide// USA 2012 // 113′

Presentato al Festival di Cannes 2012

Tutto quello che avreste voluto sapere su Woody Allen ma non avete mai osato chiedere.

 

Info: www.ravennacinema.com

        Tel. 340 9931784

               0544 482057

Biglietti

INGRESSO PER SINGOLA PROIEZIONE : € 3,50

ABBONAMENTO PER 5 INGRESSI A SCELTA : € 10

PER PROIEZIONE “DISEPONTI” : INGRESSO GRATUITO

PER PROIEZIONE “FREAKBEAT” + EVENTO SPECIALE : € 5 / FUORI ABBONAMENTO

I FILM STRANIERI SONO IN VERSIONE ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO

LA DIREZIONE SI RISERVA DI EFFETUARE VARIAZIONI AL PROGRAMMA

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...