Emilia Romagna. Domenica 10 marzo si celebra la Giornata Ecologica.

Emilia Romagna. Domenica 10 marzo si celebra la Giornata Ecologica.
Respira l'area della Romagna. Immagine di repertorio.

EMILIA ROMAGNA. Ravenna, con Cesena, Faenza, Forlì e Rimini, promuove per la prima volta una iniziativa comune a tutela dell’ambiente. Lunedì 11 marzo è previsto anche un incontro pubblico sulla qualità dell’aria

E’ in programma per domenica 10 marzo l’iniziativa “Respira l’aria della Romagna”, giornata ecologica voluta dai Comuni di Ravenna, Cesena, Faenza, Forlì e Rimini, e iniziativa finora unica nel suo genere, per alzare ancora di più l’attenzione sulla necessità di mettere in campo comportamenti virtuosi a tutela dell’ambiente.

Appuntamenti a Ravenna. In ogni città saranno in vigore limitazioni alla circolazione delle auto e verranno proposte iniziative di sensibilizzazione sul tema della qualità dell’aria. Ci sarà una sorta di “sfida ecologica”, che vedrà ciascuna città impegnata a cercare di portare nelle rispettive piazze il maggior numero di bici e pedoni.

A Ravenna le limitazioni alla circolazione delle auto in centro storico, dalle 9 alle 18, saranno in vigore nella stessa area nella quale vengono messe in campo quando si svolgono le tradizionali domeniche ecologiche previste dall’accordo regionale sulla qualità dell’aria (in fondo l’elenco delle vie che la delimitano).

La giornata ambientalista inizierà alle 9.30 con ritrovo in piazza del Popolo. Alle 10 partiranno due passeggiate: una in bicicletta alla scoperta dei parchi della città, a cura di Fiab, Legambiente circolo Matelda, Uisp e gruppo Amicinbici, e una a piedi. Quest’ultima, la “passeggiata nordica”, a cura di Trail Romagna e Nordic Walking, si svilupperà lungo un itinerario cittadino tra natura e storia, all’interno della Rocca Brancaleone e attraverso il parco Teodorico. La passeggiata, di un’ora e mezza circa, è aperta a tutti i nordic walkers, esperti e principianti. A chi volesse fare la prima esperienza verranno consegnati gratuitamente i bastoncini, da restituire all’arrivo ai giardini pubblici. A tutti i partecipanti inoltre verrà regalata la brochure della Regione “Liberiamo l’aria”.

Alle 11.30 circa le due passeggiate convergeranno ai giardini pubblici dove sarà possibile accedere al ristoro curato dallo Chalet “Passeggiamangiagioca”, effettuare un tour tra i viali dei giardini pubblici alla scoperta dell’identità di ogni loro albero grazie alla mappa della vegetazione “Che albero sei” realizzata dagli alunni della scuola elementare Gulminelli di Ponte Nuovo. Si potrà inoltre partecipare alla costruzione di aquiloni tradizionali romagnoli con il team di animazione “Geniali da piccoli”.

In piazza e ai giardini pubblici sarà presente un punto informativo della campagna “Io la targo e tu”, per la targatura delle biciclette con il sistema “bici sicura” easy tag; in piazza in particolare ci saranno i rivenditori aderenti alla campagna – Cicli Di Buono, Casa del ciclo e Calisti Luca bici – che oltre a fornire informazioni dettagliate sul sistema di targatura, daranno la possibilità ai partecipanti di prenotare il kit per la targatura della propria bicicletta al prezzo di 7.70 euro invece che 9.90. Per dare informazioni sulle procedure di targatura sarà presente anche la Polizia municipale.

In esposizione il nuovo autobus alimentato a idro-metano frutto della sperimentazione del progetto europeo “Life mhybus”; in distribuzione materiale informativo a sostegno del progetto “Elimina la bolletta regala un albero alla tua città” avviato dal gruppo Hera e a cui il Comune ha aderito.

Sempre nell’ambito di “Respira l’aria della Romagna” è previsto lunedì 11 marzo alle 17.30 a sala D’Attorre (via Ponte Marino 4) un incontro sulla qualità dell’aria di Ravenna. Interverranno Guido Guerrieri, assessore all’Ambiente, e Patrizia Lucialli, della sezione ravennate dell’Arpa.

Ecco l’area nella quale non si può circolare domenica 10 marzo dalle 9 alle 18. La zona dove sarà in vigore il divieto di transito dalle 9 alle 18 di domenica è delimitata dalle seguenti vie (che sono invece percorribili da tutti):viale Baracca (tratto via Oberdan – piazza Baracca), piazza Baracca, via Don Minzoni, Largo Giustiniano, circonvallazione San Gaetanino (tratto via Don Minzoni – via S. Alberto), via S. Alberto (tratto circonvallazione S. Gaetanino – via di Roma), parcheggio di Porta Cybo, via Mura di Porta Serrata (tratto via di Roma – via G. Rossi), via G. Rossi (tratto via Mura di Porta Serrata – via Anastagi), via Anastagi, piazzale G. B. Rossi, via Venezia, via Rocca Brancaleone (tratto via Venezia – via Ugo Bassi), via Ugo Bassi (tratto via Rocca Brancaleone – via Maroncelli), via Maroncelli, piazza Farini, viale Pallavicini, viale Santi Baldini, piazzale Segurini, via Cesarea (tratto via di Roma – via Renato Serra), via Renato Serra, parcheggio di via Renato Serra, via Gabici, via Castel San Pietro, via Bassa del Pignataro, via R. Ricci, via Bastione, circonvallazione al Molino, circonvallazione Fiume Montone Abbandonato, via Oberdan (tratto circonvallazione Fiume Montone Abbandonato viale Baracca).
Persone e mezzi che possono comunque circolare sono sostanzialmente gli stessi ai quali è
consentita la circolazione anche nei giovedì di blocco e cioè: residenti, domiciliati, autobus urbani ed extraurbani in servizio di linea, Taxi, automezzi Enel, Hera e Telecom (solo per operazioni di emergenza), mezzi di pronto soccorso e pronto intervento, automezzi dell’Istituto Vigilanza Ravennate solo in caso di pronto intervento ed emergenza, automezzi diretti alle autorimesse e proprietà private, biciclette, automezzi ad alimentazione elettrica, gpl e metano, veicoli “Euro 4” e successivi e/o dotati di FAP (filtro antiparticolato), veicoli a servizio di persone invalide, veicoli a servizio dei professionisti della sanità (mediante esposizione dell’apposito contrassegno), veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili (frutta, ortaggi, carni e pesci, fiori, animali vivi, latte e latticini, ecc.) o consegne indifferibili muniti di documentazione attestante l’effettiva urgenza, dipendenti Enel diretti alla sede di vicolo S. Nicandro muniti di specifico tesserino di riconoscimento, veicoli diretti agli alberghi (clienti), veicoli al servizio delle manifestazioni regolarmente autorizzate, compresi quelli adibiti al commercio ambulante muniti di licenza o autorizzazione rilasciata dal Servizio Suap ed Attività Economiche o certificazione equivalente.

Appuntamenti a Forlì. Domenica 10 marzo, tutti in bici o piedi in piazza Saffi. Il programma forlivese, promosso in collaborazione con “Forlì nel Cuore” e con le Associazioni Ambientaliste, Sportive ed Economiche di Forlì, avrà inizio alle 9.30 in piazza Saffi (appuntamento di fronte alla Camera di Commercio)) con un percorso guidato in bici alla scoperta del patrimonio architettonico razionalista (possibilità di utilizzare le 40 bici del bike sharing messe a disposizione da Forlì Mobilità Integrata).

Alle 10 l’appuntamento per la partenza delle pedalate “Io bici. Tu bici. Tutti in bici“, organizzate da FIAB, avverrà dai capolinea delle piste ciclabili (Cava: Parcheggio viale Bologna angolo via Sillaro; Vecchiazzano: Ponte vecchio Fiume Rabbi; Ospedaletto: Parcheggio Taverna Verde; Ronco: parcheggio Caserma De Gennaro). Alle ore 11.00, arrivo in Piazza Saffi di bikers, pedoni, gruppi ciclistici e di trekking urbano. Sarà allestita un’area ristoro. Alle 11.15 presentazione dell’iniziativa “Earth Hour – City Challenge” introdotta dal Sindaco Roberto Balzani. Le attività del mattino culmineranno alle ore 11.30 con foto di gruppo per il “derby” ambientale fra le cinque città. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare! Alle 15.00 ulteriore appuntamento con visita guidata a piedi alla mostra di stendardi sugli 800 anni di piazza Saffi con partenza dal loggiato del Municipio. Per tutta la giornata farmers market in piazza.

Provvedimenti di limitazione del traffico nell’intero territorio comunale. Per la giornata di domenica 10 marzo saranno in vigore i dispositivi previsti per le domeniche ecologiche dall’Accordo per la Qualità dell’Aria della Regione Emilia – Romagna con il blocco del traffico nell’area urbana. La cartina con l’area oggetto di limitazione del traffico e con l’indicazione delle vie percorribili, così come previsto dall’ordinanza comunale del 1 marzo 2013, è consultabile sul sito internet www.comune.forli.fc.it alla voce “Ordinanza in materia di inquinamento atmosferico da PM 10“. Informazioni sulle deroghe previste dalla normativa regionale sono consultabili sul sito istituzionale del Comune anche alla voce “Respira Forlì“.

Ti potrebbe interessare anche...