Emilia Romagna. Comune Unico del Rubicone: via libera al referendum.

Emilia Romagna. Comune Unico del Rubicone: via libera al referendum.
Miro Gori ed Elena Battistini. Immagine di repertorio.

EMILIA ROMAGNA. Via libera della Regione al referendum consultativo per la fusione dei comuni di Savignano sul Rubicone e San Mauro Pascoli. L’Assemblea legislativa ha infatti approvato oggi il progetto di fusione dei comuni del cesenate, che ora potranno procedere con l’indizione di un referendum consultivo.

Le fusioni rappresentano una speranza per le nostre comunità martoriate dalla crisi, sono una chance per dare risposte ai cittadini – sottolinea Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia Romagnache chiedono investimenti, lavoro e servizi: è la via per rafforzare le nostre comunità, avere una seria alternativa al declino e poter fare di più con meno risorse”.

Il nuovo Comune unico del Rubicone conterebbe quasi 30mila abitanti e nei primi 15 anni di vita riceverebbe contributi straordinari statali e regionali pari a 15 milioni di euro. I benefici di cui potrebbe godere riguardano, inoltre, l’esenzione dai vincoli del patto di stabilità per i primi due anni di vita, un maggiore risparmio nei costi di gestione e, in sostanza, un’aumentata attrattività del territorio per gli investimenti privati.

Il nuovo comune potrà nascere il primo gennaio 2014 e potrà contare su finanziamenti statali per circa una decina di milioni di euro, oltre a quelli regionali: 450 mila euro all’anno per il primo decennio e 135 mila per ulteriori 5 anni. La legge approvata prevede inoltre un contributo straordinario regionale di 150 mila euro all’anno per i primi tre anni. La fusione farà quindi arrivare al nuovo comune un totale di 15 milioni di euro in 15 anni: i primi anni i finanziamenti saranno più corposi, e poi decresceranno via via.

Ti potrebbe interessare anche...