Forlì. La Fanzinoteca d’Italia riconosciuta come spazio utile per i giovani.

Forlì. La Fanzinoteca d’Italia riconosciuta come spazio utile per i giovani.

FORLì. Giovedì 14 marzo, dalle 21, Nuovemani prosegue il suo percorso ben avviato promuovendo a Forlì il secondo incontro pubblico della Redazione/collaboratori e tutti gli interessati alla fanzine a Km 0 e al fantastico mondo del fumetto.

La Fanzinoteca d’Italia con sede a Forlì (via Curiel, 51 c/o Circoscrizione n. 2), è una risposta diretta, concreta ed utile per vari ambiti legati al mondo giovanile, tra questi anche quello dedicato alla Nona Arte.

Grazie alla partecipazione di grandi professionisti internazionali della letteratura disegnata, come Davide Fabbri, attuale disegnatore di Batman, Marco Verni, attuale disegnatore di Zagor, e altri autori che periodicamente saranno presenti a questi incontri conviviali, si svolgerà una serata di confronto e conoscenza, con la possibilità di conoscere i giovani ragazzi che, grazie allo Staff Fanzinoteca, da due anni realizzano la fanzine e promuovono eventi come mostre personali, esposizioni e molto altro.

L’attività della Fanzinoteca d’Italia prosegue senza sosta, un impegno dettato dalla passione che, grazie al solo volontariato, ancora senza alcun contributo, in questi tre anni di duro lavoro ha riscontrando attenzione e molto interesse, né è valida conferma le tantissime adesioni come soci di giovani della provincia forlivese ed oltre, consapevoli della funzionalità di questo unico e specifico spazio, dedicato ed utile per i loro progetti.

Quindi – afferma l’esperto fanzinotecario Gianluca Umiliacchiposso confermare come la Fanzinoteca d’Italia si dimostra uno spazio molto utile, ricercato e richiesto dai tanti giovani e meno giovani che desiderano confrontarsi tra di loro e realizzare progetti o iniziative legate alla propria passione, il tutto supportato da competenti dell’ambito.” E prosegue precisando: “I molti riconoscimenti territoriali, e nazionali, fanno si che la Fanzinoteca d’Italia sia nel suo campo, senza alcun dubbio, l’unica qualificata struttura recettiva in grado di ovviare alla mancanza locale di spazi adeguati per un preciso e mirato scopo giovanile“.

Ecco che per tutti gli appassionati, fumettisti alle prime armi, a chi piace disegnare o anche solo scrivere, presso la Fanzinoteca d’Italia e con NuoveMani trovano il luogo giusto per esprimersi.

Il successo di questa fanzine forlivese, formata e creata grazie alla passione e dedizione di Sara Sax Guidi Direttore Artistico, con Ilario Gradassi Direttore Editoriale, insieme allo Staff Fanzinoteca, aumenta di mese in mese, a riscontro di questo ci sono gli innumerevoli download dei precedenti numeri, scaricati dal sito ufficiale della fanzine (www.fanzineitaliane.it/Nuovemani). Promuovere un’iniziativa per dare visibilità ai fumettisti esordienti che vivono e operano sul territorio, ma non solo, favorendo una crescita artistico-culturale della cittadinanza è uno degli scopi della Fanzinoteca d’Italia, grazie al quale si potrà permette, come già succede ad alcuni dei componenti NuoveMani, di avere la possibilità di trovare un lavoro legato alla propria passione, ricavandone la giusta valorizzazione.

Moltissimi gli eventi e progetti promossi dalla Fanzinoteca d’Italia che, purtroppo, risentendo della scarsità di energie fisiche ed economiche, sono limitati e non adeguatamente riconosciuti per il reale valore socio-culturale che rivestono. Pur non riuscendo, al momento, di rintracciare contributi per tutto questo enorme lavoro, lo Staff Fanzinoteca non si demoralizza e prosegue con le iniziative, territoriali e nazionali, ma non solo. Esempi come la collaborazione con fanzinari della Romania per attivare una Fanzinoteca nella loro nazione, con ragazzi di Betlemme per avviare una Fanzinoteque locale, tanto per citarne un paio.

Tra questi progetti, a Forlì, c’è la pubblicazione in Rete della fanzine, con licenza Creative Commons, che permette ai lettori di usufruirne gratuitamente scaricandola direttamente dal sito ufficiale, raggiungendo così immediatamente l’interlocutore, e con Internet e spazi specifici, la produzione fanzinara circola, si fa promozione da sola, e il consumatore può decidere se fruire della copia digitale o stamparsela. Per conoscere dettagliatamente tutte le iniziative, chiedere informazioni e/o collaborare con la fanzine a Km 0 contattare fanzinoteca@fanzineitaliane.it

Ti potrebbe interessare anche...