Emilia Romagna. Personale. Favia attacca: ‘La Giunta disattende gli impegni’.

Emilia Romagna. Personale. Favia attacca: ‘La Giunta disattende gli impegni’.
Giovanni Favia. Immagine di repertorio.

EMILIA ROMAGNA. Nonostante gli impegni assunti, l’assessore regionale all’Organizzazione, Donatella Bortolazzi, non avrebbe dato seguito a quanto aveva assicurato ai lavoratori della Regione dopo il taglio dei buoni pasto imposto dalla spending rewiew.

È quanto denuncia il consigliere Giovanni Favia in una interrogazione per chiedere chiarimenti alla Giunta a proposito delle proposte avanzate dai sindacati per poter realizzare risparmi da destinare ad un incremento del fondo per il salario accessorio dei lavoratori regionali che sarebbero state “ignorate” dall’esecutivo. “L’amministrazione regionale e l’assessore al personale dopo aver acquisito le proposte della commissione paritetica sui risparmi – scrive Favia riferendosi a quanto comunicato in una nota sindacale – non intendono rispettare gli impegni assunti, mentre le risorse che si pensa di erogare tra un anno a compensazione del taglio del valore del buono pasto, e sempre che si riesca a certificare i risparmi preventivati, ammonterebbe a circa un quarto della perdita reale subita dai lavoratori”.

Il consigliere dunque chiede per quali ragioni molti dei dati richiesti dai rappresentati dei lavori seduti al tavolo della commissione paritetica al fine di individuare gli sprechi non siano stati forniti e per quale ragione la Giunta “sia rimasta sorda alle proposte di riduzione della spesa avanzate dalle organizzazioni sindacali”. Proposte che –precisa- avrebbero potuto portare “ad un’azione incisiva e prolungata nel tempo di taglio degli sprechi e ad economie ben più sostanziose di quelle raggiunte”. Da ultimo, Favia chiede “per quale ragione, nonostante nell’organico della Regione vi sia personale di elevata professionalità e competenza si continui ad esternalizzare numerose attività a società partecipate o private e, in particolare le attività di supporto tecnico ad enti esterne”.

Ti potrebbe interessare anche...