Benessere. Prova costume: quattro su dieci non la superano.

Benessere. Prova costume: quattro su dieci non la superano.
Beautiful female body isolated conceptual image of summer holidays & relaxation

BENESSERE. Quattro italiani su dieci non superano la prima prova costume dell’anno, a causa di situazioni di sovrappeso o obesità, che riguardano in modo particolare gli uomini. E’ quanto afferma Coldiretti in occasione del primo vero week end primaverile, che ha spinto molti italiani a gite fuori porta, al mare o nelle zone verdi della città.

L’accumulo di peso, ipotizza l’associazione dei coltivatori diretti, è provocato anche dalle cattive condizioni meteo che negli ultimi mesi non hanno favorito la vita all’aperto, spingendo molti a non fare movimento in attesa del primo caldo. Qualche spiraglio di positività, però, c’è. “Per la prima volta dopo decenni – spiega Coldiretti – si è registrata una inversione di tendenza sotto la pressione della crisi: in Italia nell’ultimo triennio si è verificato un significativo calo del numero di cittadini in sovrappeso di mezzo punto percentuale, con oltre 250mila persone che hanno stretto la cinghia dei pantaloni e sono ora in perfetta forma”.

Con l’arrivo della bella stagione il duro confronto con la realtà spinge molti ad aumentare l’esercizio fisico e il consumo di frutta e verdura, particolarmente indicati per recuperare la forma perduta. “Uno stile di vita più attento alla salute che – precisa la Coldiretti – è da molti trascurato durante il periodo invernale“.

Secondo l’ultimo rapporto Istat/Cnel sul benessere, infatti, il 40,3% degli italiani durante la stagione fredda è sedentario, mentre solo il 18,4% mangia frutta e verdura almeno quattro volte al giorno, come suggerito dalle regole di una sana alimentazione. L’arrivo della bella stagione è quindi un momento di svolta per circa 16,9 milioni di italiani che dichiarano di seguire una dieta: tra loro 7,7 milioni dichiarano di farlo regolarmente, abbinando a un profondo cambiamento delle abitudini alimentari anche un’intensificazione dell’attività sportiva.

“Se è scontro tra le diverse proposte dei dietologi per affrontare il sovrappeso (dieta tisanoreica, dissociata, del sondino e Dukan) - spiega Coldiretti – sono invece unanimemente riconosciuti i benefici della dieta mediterranea. I suoi prodotti base, a partire dal consumo di frutta e verdura, possono aiutare a recuperare la forma perduta, ma sono anche considerati indiscutibilmente come essenziali per garantire una buona salute soprattutto per la crescita nelle giovani generazioni. Pane, pasta, frutta, verdura, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari hanno consentito agli italiani – conclude la Coldiretti – di conquistare fino ad ora il record della longevità con una vita media di 79,4 anni per gli uomini e di 84,5 per le donne, tra le più elevate al mondo”.

Ti potrebbe interessare anche...