Cronaca sportiva. Debacle Ferrari nel deserto del Bahrain. Sì, la Juve ( oggi) è più forte del Milan!

Cronaca sportiva. Debacle Ferrari nel deserto del Bahrain. Sì, la Juve ( oggi) è più forte del Milan!
Juve-Milan

LA CRONACA DAL DIVANO. Fognini le prende in semifinale dall’amicone Djokovic ( che poi stronca Nadal, in due set, nella finale) a Montecarlo; Vinci ed Errani, in Fed Cup ci fanno andare sul 2-0 contro la Cechia. Questo per il tennis. Ronaldo, il vero fenomeno, è in Italia per il Mondiale brasiliano. Non dimentica gli anni in Italia, per lui importantissimi, soprattutto quelli all’Inter che le è rimasta nel cuore.

IL DISASTRO FERRARI. Ci si aspettava il bis in Bharain, è arrivata una disfatta. Che quando colpisce la ‘rossa’ ferisce profondamente. Ma come solo ( e quasi) sempre la ‘rossa‘? Ma che fanno gli uomini del Cavalllino?  Fanno, tentiamo una spiegazione, che tra Alonso e Massa non ne è andata ditta una.
Alonso ha avuto  subito problemi con il Drs, ha dovuto sostare, è rientrato ma si è subito infognato con le retroguardie. Ha lottato, questo sì, da leone d’Asturia, ma non ha potuto nulla, proprio nulla. Anzi, nel finale, ha subito anche lo smacco del sorpasso di Perez, troppo, finendo solo ottavo. Dalle stelle alle stalle, anche se con onore. Massa, invece, pure lui sfigato, si è perso nel deserto.
Che dire? Quando si parla di piloti citano sempre Alonso, Hamilton, Raikkonen e tralasciano, non si sa perchè, Vettel. Che è giovane, ma che proprio perchè giovane ha già nel palmares l’incredibile cifra di ben tre mondiali. Perchè, allora, non metterlo al pari degli altri, se non addirittura sopra, viste anche  gare come quella odierna, tutta in controllo, senza sbavature, da autentico leader? Sta di fatto che, oggi, Vettel è di nuovo in alto, anzi, come si dice, in fuga. Ce la faranno i nostri sfortunati eroi a riprenderlo?

La classifica piloti: Vettel 77 punti, Raikkonen 67, Hamilton 50, Alonso 47.
Classifica costruttori: Red Bull 109  punti, Lotus 93, Ferrari 77.

MOTO GP AUSTIN. Marquez davanti Pedrosa e Brandl, era stato il verdetto delle libere nella moto Gp. In difficoltà infatti restavano le Yamaha, con Lorenzo quarto ( a 1’6) e Rossi quinto ( a 1’8). Questa la vigilia ad  Austin, Texas, con tante cosette da decidere.

IL CAMPIONATO DI CALCIO. Gli anticipi hanno detto Genoa-Atalanta 1-1, Udinese-Lazio 1-0 e Inter-Parma 1-0. Il risultato che attira commento è quello dell’Inter, passata con Rocchi, in un San Siro ( in perenne attesa dei lavori di aggiornamento) sempre più vuoto. Moratti, addirittura, sembrava ‘ fantasmino’ nel suo solito posto in tribuna. Per Strama, invece,  una salutare boccata di Europa ( League). Pomeriggio di gol. Sette a Firenze ( con questa sequenza: 3-0, 3-2, 3-3, 4-3); cinque a Napoli ( con Insigne, deviato, in rete all’ultimo secondo dei quattro minuti di recupero concessi). Napoli, quindi, tiene il secondo posto e la Viola incalza il Milan al quarto.

Luci accese, per il serale, con Juve-Milan nello stupendo Juventus Stadium. Sulle tribune Ronaldo, il fenomeno, forse più ludero del madridista, ma quello vero. Due miti davanti, ma non per lo scudetto. Perchè quello, Allegri, se l’è perso per strada fin dalle prime otto di campionato. Comunque se si volevano vedere i livelli (attuali) delle due contendenti la dimostrazione c’è stata. Evidente e a favore dei bianconeri ( 1-0, gol su rigore di Vidal). Visto che al Milan, in novanta minuti, è riuscito poco o niente. Le prove di forza sono ben altra cosa, signor Galliani.

I NUMERI

 

LE PARTITE. ( sabato, ore 18) Genoa-Atalanta 1-1, ( ore 20,45) Udinese -Lazio 1-0; ( domenica 21, ore 12,30) Inter-Parma 1-0, ( ore 15) Bologna-Sampdoria 1-1, Catania-Palermo 1-1, Fiorentina-Torino 4-3, Napoli-Cagliari 3-2, Roma-Pescara 1-1, Siena-Chievo 0-1, (ore 20,45) Juventus-Milan  1-0.

LA CLASSIFICA. Juve, 77 punti; Napoli,66; Milan, 59; Fiorentina,58; Roma,52;  Inter,53; Lazio,51;  Udinese,51; Catania,48; Cagliari,42; Parma,39; Chievo,39; Bologna,39; Atalanta (-2), 38; Samp (-1), 38; Torino (-1), 36; Siena(-6), 30; Genoa,29;Palermo,29; Pescara,21.

* Da completare

 IL PROSSIMO TURNO 34 GIORNATA. ( sabato 27,ore 18) Atalanta-Bologna e Cagliari-Udinese; (ore 20,45) Pescara-Napoli; ( Domenica 28, ore 15) Chievo-Genoa, Palermo-Inter, Roma-Siena, Samp-Fiorentina, Torino-Juve; ( ore 20,4) Milan -Catania; ( lunedì 29 aprile, ore 20,45) Parma-Lazio.

I MARCATORI 33a GIORNATA. 22 reti, Cavani ( Napoli, 5 rigori); 17 reti, Di Natale ( Udinese, 4 rigori); 16 reti, Al Shaarawy ( Milan).

Ti potrebbe interessare anche...