Forlì. Per 360 forlivesi mercoledì 24 aprile l’incontro con Papa Francesco.

Forlì. Per 360 forlivesi mercoledì 24 aprile l’incontro con Papa Francesco.
Papa Francesco. Immagine di repertorio.

FORLì. Sono 360 i pellegrini della diocesi di Forlì Bertinoro che mercoledì 24 aprile, partiranno alla volta di piazza San Pietro per partecipare all’udienza generale del mercoledì di Papa Francesco.

La partenza è fissata alle due di notte dello stesso giorno dal parcheggio dietro al palazzo dell’Inps (adiacente la stazione ferroviaria di Forlì): sono sei i pullman (uno a due piani) che viaggeranno alla volta di Roma per arrivare di prima mattina per attendere fino alle 10 l’inizio dell’udienza in piazza San Pietro con i pass riservati. Ci si ritroverà in piazza San Pietro tra migliaia di pellegrini provenienti da tutto il mondo e anche dei settanta forlivesi della tre giorni tra castelli romani e abbazie del Lazio che rientreranno di giovedì. Per gli altri trecento il rientro è invece previsto nelle stessa serata di domani.

Il viaggio per l’udienza papale del 24 aprile, guidato dal vescovo della diocesi, monsignor Lino Pizzi, era stato organizzato prima delle dimissioni di Papa Ratzinger e con l’arrivo del nuovo Pontefice ha destato maggiore curiosità provocando un vero e proprio record di adesioni: oltre ai 350 già iscritti, altre cento persone risultano in lista d’attesa per la mancanza di pullman disponibili. L’udienza di domani sarà il primo incontro diretto tra la chiesa forlivese e Papa Francesco. Solo alcuni forlivesi, per la verità, hanno infatti già avuto la possibilità di assistere alla messa di inizio pontificato del 19 marzo.

Grazie all’impegno dell’Ufficio Comunicazioni sociali della diocesi, che ha organizzato il viaggio, mercoledì, partiranno da Forlì per ascoltare Papa Bergoglio anche i giornalisti delle testate e delle tivù locali e gli operatori della comunicazione ai quali papa Francesco ha dedicato la sua prima udienza lo scorso 16 marzo, pochi giorno dopo la sua elezione. Il papa argentino, primo pontefice della storia ad avere adottato un nome mai utilizzato da un predecessore, era stato eletto tre giorni prima e a distanza di poco più di un mese pare avere già catturato le simpatie della maggioranza dei fedeli.

Ti potrebbe interessare anche...