Forlì. L’appello di Massimo Bulbi: ‘Nel Piano Regionale dei Rifiuti va salvaguardata l’autosufficienza territoriale.

Forlì. L’appello di Massimo Bulbi: ‘Nel Piano Regionale dei Rifiuti va salvaguardata l’autosufficienza territoriale.
Massimo Bulbi. Immagine di repertorio.

FORLì. Il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, ha scritto una lettera ai cinque consiglieri regionali della nostra provincia (Tiziano Alessandrini, Luca Bartolini, Thomas Casadei, Monica Donini e Damiano Zoffoli) per chiedere loro d’impegnarsi affinché, nel Piano Regionale dei Rifiuti, sia garantito il principio dell’autosufficienza territoriale, fatto proprio, a suo tempo, dal Piano Provinciale di gestione dei Rifiuti Solidi Urbani.

Com’è noto, con la ridefinizione degli ambiti territoriali ottimali e la nascita dell’agenzia regionale la definizione del piano di gestione dei rifiuti solidi urbani è passata, dalle singole province, all’ente regionale: “Un esempio – scrive Bulbi nella lettera – di come, allontanando i centri decisionali dai territori, aumenti considerevolmente il rischio di non garantirne più gli indirizzi politico/sociali/economici”.

“Nei giorni scorsi – ha proseguito Bulbi – essendo ancora vigenti i piani provinciali, questa amministrazione, così come prescrive l’attuale normativa, ha deliberato per l’Autorizzazione Integrata Ambientale relativa all’esercizio del termovalorizzatore Hera di Forlì, confermando gli impegni assunti dal PPGR fra cui: la graduale riduzione, mediante raccolta differenziata, del materiale avviato ad incenerimento ed il principio fondamentale dell’autosufficienza territoriale. Poiché ci consta che l’orientamento della Giunta Regionale, in merito al nuovo piano regionale, voglia considerare l’utilizzo degli impianti di termovalorizzazione, non più per ambito provinciale, bensì per ambito regionale, Vi chiedo di volervi attivare con ogni mezzo affinché sia rispettata la volontà del nostro territorio di veder garantito il principio dell’autosufficienza territoriale provinciale”.

“L’impatto sociale di una decisione che, verticisticamente, non tenesse conto del forte sentire popolare su di un tema così importante – ha concluso Bulbi – sarebbe, infatti, certamente pesantissimo.”

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale