Rimini. Beccati al casello con 1900 euro di banconote false.

Rimini. Beccati al casello con 1900 euro di banconote false.
Casello autostradale. Immagine di repertorio.

RIMINI. Il dipendente della società Autostrade s’è accorto subito che qualcosa non andava, così ha chiamato una pattuglia della polizia stradale.

Quei due giovani albanesi al casello di Rimini Nord dell’A14 cercavano di pagare con banconote quanto meno sospette. Alla richiesta di fornirne delle altre perché le prime consegnate per pagare il pedaggio non convincevano il casellante, i due ragazzi – uno sulla ventina e il secondo verso i trenta – hanno iniziato a sfoderare varie mazzette di banconote, nessuna delle quali risultava in regola al dipendente.

Erano le 9.30 circa di giovedì 25 aprile, e sul posto è intervenuta la polizia stradale di Forlì. Dopo una perquisizione fatta ai due albanesi e alla loro auto, sono così spuntati poco più di 1.900 euro in banconote molto probabilmente false, anche se saranno poi le indagini a confermarlo.

Di sicuro, alcune di queste sono subito apparse agli agenti chiaramente fuori regola. I due albanesi, uno residente a Civitanova Marche l’altro nel suo Paese d’origine ma con regolare permesso in Italia, sono stati così denunciati a piede libero. Erano partiti dalle Marche alla volta di Rimini per portare una mazzetta di soldi falsi. La polstrada ha avviato un’indagine per chiarire a cosa servissero quelle banconote.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale