Imola. Attentato a Palazzo Chigi: Giangrande a Montecatone.

Imola. Attentato a Palazzo Chigi: Giangrande a Montecatone.
Carabiniere ferito. Immagine di repertorio

IMOLA. Montecatone è pronta a ricevere Giuseppe Giangrande, il 50enne brigadiere dell’Arma dei carabinieri rimasto ferito domenica 28 aprile da un proiettile esploso contro i militari da Luigi Preiti. Centrato al collo da una pallottola, Giangrande era in servizio tra Palazzo Chigi e Montecitorio, mentre il nuovo Governo Letta prestava giuramento al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Vittima di una lesione midollare, il brigadiere è ricoverato da quella terribile mattina al policlinico Umberto I di Roma. La sua prognosi è tutt’ora riservata e resterà tale fino a lunedì 6 aprile. Notizie confortanti, visto il concreto rischio di una paralisi, arrivano dal fratello del carabiniere che alla stampa ha riferito di piccoli segnali di mobilità alle braccia e lievi movimenti di testa e spalle.

L’ultimo bollettino medico, diramato dall’ospedale romano, spiega come sia “necessario prolungare il monitoraggio” in quanto l’edema impedisce di quantificare il danno neurologico.

In questo quadro clinico può intervenire il Montecatone Rehabilitation Institute, centro d’eccellenza imolese, leader in Europa nella riabilitazione di pazienti con lesioni alla spina dorsale. Da quanto riferito, Giuseppe Giangrande potrebbe essere trasferito a Imola già dalla prossima settimana.

Ti potrebbe interessare anche...