Ravenna. Trans picchia un cliente riminese: rimpatriato in Brasile.

Ravenna. Trans picchia un cliente riminese: rimpatriato in Brasile.
Prostituta. Immagine di repertorio.

RAVENNA. Durante il breve tragitto in auto tra Savio e Lido di Classe, ha malmenato il suo cliente, un 29enne riminese, e gli ha danneggiato a calci l’auto al culmine di un’animata discussione. Poi è scappato ma è stato subito rintracciato dai carabinieri e in meno di 24 ore imbarcato in un volo per San Paolo del Brasile.

Il protagonista di quanto accaduto verso l’alba di venerdì 17 maggio è un 20enne trans brasiliano clandestino arrivato da poco sul litorale ravennate da Roma dove era stato già espulso dal prefetto.

Il trans è stato rintracciato in un bar di Savio e bloccato dopo avere inutilmente tentato la fuga. Dalle successive verifiche è emerso che era clandestino: e dato che c’era disponibilità di un posto sul volo di rimpatrio, il nuovo decreto di espulsione del prefetto di Ravenna è stato immediatamente eseguito.

Ai carabinieri che lo scortavano sul velivolo ha promesso in maniera arrogante che sarebbe tornato: ma in questo caso rischierebbe il carcere. Il riminese, medicato in pronto soccorso, ha riportato solo qualche piccola ferita, mentre la sua auto, presa a calci dal trans, è stata in parte distrutta.

Pare che la discussione tra i due si sia innescata quando il cliente, che credeva di avere caricato una giovane lucciola, giunti al dunque ha invece realizzato di avere a che fare con un trans.

Ti potrebbe interessare anche...