Emilia Romagna. Comune di Gatteo: presentato il Bilancio consuntivo 2012. Gestione senza indebitamenti.

Emilia Romagna. Comune di Gatteo: presentato il Bilancio consuntivo 2012. Gestione senza indebitamenti.
Gianluca Vincenzi Unione

COMUNE DI GATTEO & BILANCIO CONSUNTIVO 2013. Comunicato con commento del sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi. ” Il 2012 – commenta il primo ittadino di Gatteo – si è rivelato un anno veramente difficile per i Comuni, a testimonianza di ciò il Governo ha rinviato l’approvazione del bilancio sino al 30 di novembre 2012, tuttavia la nostra Amministrazione ha approvato il bilancio il 20 giugno 2012 e grazie a valutazioni precise e ponderate ha chiuso l’anno con un avanzo di circa 135.000 euro.
Questo avanzo contabilmente rappresenta il più esiguo riscontrato dal comune di Gatteo nel corso degli anni, ma politicamente ha un significato molto positivo, dimostrando che la capacità di programmazione della nostra Giunta è stata ottimale e che gli obiettivi assegnati ai vari responsabili di settore sono stati tutti raggiunti, risultati ancor più positivi in considerazione del clima di grande incertezza creato dall’introduzione dell’IMU e quindi dal conseguente taglio dei trasferimenti statali. In questo clima di grande ristrettezza non si è certo attenuata l’attenzione verso gli investimenti, tant’è che sono stati impegnati circa 940.000 euro per diversi interventi entro i quali si evidenziano, tra i più significativi, il primo stralcio di via Giovanni XXIII, la realizzazione di un nuovo tetto termo-ventilato e l’ampliamento del plesso nido e materna di Gatteo capoluogo, la riqualificazione di via Neruda ed inoltre la sostituzione degli infissi nella scuola elementare di Sant’Angelo.
Il dato di maggior rilievo risulta essere il fatto che la copertura finanziaria di questi investimenti provenga esclusivamente dalle entrate correnti e dagli oneri di urbanizzazione, pertanto senza accedere a mutui o ad altre forme di indebitamento. La gestione senza indebitamento risulta essere il principio fondante su cui ha operato la nostra Amministrazione, tanto da sacrificare le risorse ottenute dalla gestione 2012 per il pagamento dei debiti provenienti dal passato, per una somma pari a circa un milione di euro, riducendo il tasso di indebitamento pro-capite al di sotto del limite consentito; questo elemento insieme al rispetto del Patto di stabilità interno avvicina il comune di Gatteo alla schiera dei Comuni virtuosi, evitando così gravi complicazioni ai propri Cittadini ed alle proprie Imprese. Infatti la nostra attività è rivolta a soddisfare le esigenze dei nostri Cittadini, ma anche a rispettare i gravosi obiettivi della finanza pubblica, facendo così la nostra parte, auspicando che un giorno, il più prossimo possibile, anche coloro che rivestono cariche al di sopra degli enti comunali faranno altrettanto. Oltre a rispettare i nostri cittadini, abbiamo rispettato anche le imprese che con noi hanno lavorato e che continuano tutt’oggi a farlo, tant’è che con orgoglio posso affermare, in un momento storico in cui si parla di ritardi nei pagamenti della pubblica amministrazione, che il comune di Gatteo non ha fatture da pagare per gli investimenti effettuati. Alcune considerazioni conclusive sull’imposta IMU; si ricorda a tutti che il nostro Comune ha mantenuto al minimo l’aliquota sulla prima casa, ossia 0,4%, molto al di sotto delle medie provinciali, regionali e nazionali; questo ad evidenziare una particolare attenzione verso tutte le famiglie che attribuiscono alla propria abitazione non un valore patrimoniale da tassare, bensì il frutto dei propri sacrifici”.

 

Ti potrebbe interessare anche...